all
Menu

Pd Chiaravalle, Casa della Salute “potenziare i servizi”

Ospedale ChiaravalleRiceviamo e pubblichiamo la nota del Circolo PD Chiaravalle Centrale. Obbiettivo principale da raggiungere: “potenziare i servizi”. Questo quanto scaturito dall’incontro presso la sede del PD Regionale tra i Dirigenti del Circolo PD di Chiaravalle e il Delegato del Presidente Oliverio alla Sanità On. Franco Pacenza e alla presenza del Responsabile Organizzazione Pd Calabria Giovanni Puccio.
Fare il punto sull’efficienza nell’erogazione dei servizi sanitari e sulle criticità che creano disagio all’utenza di una struttura come “la Casa della Salute” che copre tutto il comprensorio delle Preserre.
Volontà, quella di incontrare una tra le voci più autorevoli della Regione Calabria manifestata dai Dirigenti locali del Partito Democratico al fine di dare seguito al monitoraggio continuo su l’unico presidio sanitario esistente in questo comprensorio. Tante le problematiche manifestate dai cittadini ( interruzioni di servizi, lunghe liste di attesa, insufficienza di personale medico e sanitario ).
Abbiamo chiesto con forza che questo territorio non venga abbandonato, che ci si adoperi al più presto al fine di avere risposte certe e poter cosi rassicurare i cittadini. Durante l’incontro molto tecnico e concreto si è entrati nello specifico di ogni singolo servizio per capire dove è più urgente intervenire e in che modo.
Di sicuro, così come già anticipato nella manifestazione promossa dal circolo PD presso i locali di palazzo Staglianò qualche mese fa, l’ On. Pacenza ha espresso la volontà da parte della Regione Calabria di creare tutte le condizioni per potenziare i servizi già attivi presso la Casa della Salute che ad oggi presentano delle interruzioni dannose per gli utenti dovute, non alla mancanza di professionalità medica o paramedica, ma alle insufficienti risorse umane a disposizione.
L’ On. Pacenza ha affermato che “ alle autorizzazioni sul piano assunzionale 2017/2018 già deliberate dall’Asp di Cz e trasmesse alla struttura commissariale, si farà un nuovo incontro per definire le ricadute in materia di risorse umane da destinare alla Casa della salute di Chiaravalle C.le e verificata la disponibilità economica, si cercherà di investire anche in moderne attrezzature sanitarie in sostituzione di quelle in uso all’interno della Casa della Salute che, per i moderni criteri di refertazione, sono alquanto vetuste” .
A tal proposito, si è posta l’attenzione sull’apparecchio mammografico presente nella struttura e purtroppo inutilizzato dall’Aprile 2014 per carenza di Tecnici di Radiologia e Medici Radiologi.
Il Circolo PD di Chiaravalle , sempre attento ad ascoltare le istanze dei cittadini, si farà promotore e soprattutto portavoce delle necessità in materia sanitaria, verso i referenti Aziendali e Regionali vigilando sugli eventuali disagi per dare tempestive soluzioni. Se si dovesse rendere necessario nei prossimi mesi è stata già data disponibilità da parte del delegato di procedere ad incontri in loco mirati proprio a prendere visione dello stato reale delle varie situazioni.

Anteprima Guternberg domani a Catanzaro con Vandana Shiva

VANDANA SHIVALa grande scienziata ambientalista e nota teorica dell’ecologia sociale, Vandan Shiva, sarà protagonista dell’anteprima della Fiera del libro Gutenberg 16 in programma domani, sabato 19 maggio, alle ore 09.30, al cineteatro Comunale di Catanzaro. Le scuole e la cittadinanza avranno l’opportunità di partecipare al dibattito con una delle più famose esponenti del movimento democratico globale che presenterà il suo libro “Il bene comune della Terra” con la partecipazione dello storico Piero Bevilacqua.
Le battaglie portate avanti da Shiva - la lotta contro la privatizzazione delle risorse naturali, i brevetti sul vivente e l’impiego di organismi geneticamente modificati in agricoltura e nella produzione alimentare - hanno assunto un rilievo internazionale tanto da ricondurle a un progetto politico, economico e culturale di democratizzazione della globalità. Un appuntamento d’eccezione per la città di Catanzaro che torna ad accogliere Vandana Shiva, dopo la precedente esperienza al Gutenberg nel 2010, in questi giorni a Firenze per illustrare lo stato di avanzamento dei lavori per la redazione collettiva del Manifesto su alimentazione e salute alla presenza di diversi esperti del settore da tutto il mondo. Si sono messi a confronto dati, esperienze ed analisi sugli impatti dell’agricoltura industriale ad alto input chimico sul suolo, nell’aria, nell’acqua e quindi nel cibo che viene consumato quotidianamente. Gli alti livelli di contaminazione riscontrati nell’ambiente e negli alimenti hanno, a loro volta, effetti rilevanti sulla salute umana. Al centro dell’attenzione vi è, quindi, l’opportunità di uno strumento utile a favorire la convergenza e l’azione dei movimenti per l’agroecologia e per la salute pubblica in Italia e nel mondo intorno a una visione comune di sviluppo sostenibile, equo e inclusivo. Un incontro esclusivo che aprirà nel migliore dei modi la lunga settimana di eventi previsti dal 21 al 26 maggio nelle scuole e nei contenitori culturali calabresi.

Centro di riabilitazione della Casa della salute di Chiaravalle nella Rete

sclerosi multipla ridCatanzaro – L’unità operativa Riabilitazione - Centro di Riabilitazione estensiva della Casa della Salute di Chiaravalle Centrale, diretta dal Dr. Giuseppe Roccia, entra a far parte della rete regionale di assistenza-riabilitazione dei pazienti affetti da sclerosi multipla, in collaborazione con la Cattedra di Medicina fisica e riabilitazione della Università “Magna Graecia” di Catanzaro, diretta dal Prof. Maurizio Iocco.
Il Percorso diagnostico terapeutico assistenziale (PDTA), approvato in via definitiva dalla Regione Calabria, è stato presentato oggi nella Cittadella Regionale, Dipartimento della Salute e Politiche sanitarie.
L’esigenza di prendere in esame e definire un PDTA specificatamente dedicato alle persone con sclerosi multipla, che metta concretamente il paziente al centro, è strettamente collegata all’evidente impatto sociale di questa malattia e alle difficoltà crescenti che l’offerta attuale da parte del Servizio Sanitario Nazionale determina in termini di oneri assistenziali a carico delle famiglie nelle quali è presente una persona con malattia cronica.
La Regione Calabria, per rispondere in maniera appropriata ai bisogni emergenti delle persone affette da SM e garantire una uniforme assistenza sanitarie alle stesse e su tutto il territorio regionale, con il DCA n. 140 del 19/10/2017, ha definito il percorso assistenziale per la SM che garantisce la presa in carico del paziente, assicura la diagnosi tempestiva di malattia, il monitoraggio clinico strumentale e il trattamento, secondo un progetto personalizzato integrato. Il documento del PDTA è stato redatto dal gruppo tecnico regionale, con la collaborazione e il fattivo impegno dell’Associazione Italiana Sclerosi multipla (AISM) sezione Calabria.

Riapre domani al transito la Sp 40 tra Gimigliano e Tiriolo

tiriolo stradaRiapre al transito domani pomeriggio la Strada provinciale 40 “Gimigliano-Tiriolo”. L’ordinanza firmata questa mattina dal dirigente del settore Viabilità e Infrastrutture della Provincia stabilisce la sospensione temporanea dell’ordinanza n.19 del 28 marzo 2017 in seguito alla quale, per via di importante dissesto sulla struttura paramassi, l’arteria in questione era stata chiusa al transito per scongiurare danni a cose e persone a seguito di importante dissesto sulla struttura paramassi. L’Amministrazione provinciale di Catanzaro, guidata dal presidente Enzo Bruno, si legge in una nota "mantiene l’impegno assunto nella riunione tecnica dello scorso 8 maggio quando, preso atto alla presenza del sindaco di Gimigliano Massimo Chiarella e dei tecnici provinciali e comunali, dell’ultimazione dei lavori di demolizione della galleria paramassi e di messa in sicurezza della Strada provinciale 40, i vertici dei due Enti si erano impegnati a mettere in campo ogni sforzo possibile per permettere la fruibilità e il superamento di criticità e disagi relativi all’importante arteria in occasione delle solenni celebrazioni per la Madonna di Porto, Patrona della Provincia, che si svolgeranno da domenica 20 maggio. Da recenti sopralluoghi congiunti, tra il RUP, l’Ufficio di Direzione dei lavori e l’impresa esecutrice, è emerso che “pur non essendo ultimate tutte le lavorazioni previste e/o integrative programmate, la carreggiata stradale è tale da consentire il transito di mezzi e pedoni, nello specifico valutando lo stato dei luoghi e le interferenze future di cantiere, con opportune limitazioni e adeguate segnalazioni. è possibile ripristinare il collegamento stradale - si legge nell’ordinanza -. Considerato che è concluso l’intervento di ripristino della rete fognaria eseguito dal Comune di Gimigliano, in accordo con la Provincia di Catanzaro, si ritiene opportuno limitare e alleggerire i disagi gravanti sugli abitanti del Comune, in particolar modo dei residenti delle frazione di Gimigliano inferiore, ed al contempo garantire un collegamento più celere anche per eventuali mezzi di soccorso e/o emergenza”. C’è da ricordare che il complesso iter di messa in sicurezza di Strada provinciale 40 e Galleria paramassi è stato avviato dopo il conferimento alla Provincia di Catanzaro di un finanziamento di cinquecento mila euro dalla parte della Regione, ottenuto grazie al risolutivo impegno del presidente Enzo Bruno, e all’intervento del presidente della regione Mario Oliverio, del dirigente del Dipartimento Lavori Pubblici della Regione, ingegner Domenico Pallaria e del dirigente regionale della Protezione civile, Carlo Tansi. L’ordinanza in vigore da domani, sabato 19 maggio, prevede quindi l’apertura al transito stradale con limitazione di velocità a 30 chilometri orari. La limitazione è necessaria in quanto l’area interessata dalla chiusura del 28/03/2017, occupata in parte dalla originaria galleria paramassi, è da considerarsi ancora area di cantiere, nella diretta responsabilità dell’Impresa appaltatrice che ne curerà la segnaletica (di pericolo, di limitazione della velocità e preavviso) ed il mantenimento, oltre a poter eseguire, in accordo con la Direzione dei lavori, eventuali temporanee ed ulteriori limitazioni in funzione dell’andamento dei lavori residui e della loro interferenza con traffico veicolare e pedonale".

Stalettì, successo per la IV Rassegna teatrale

teatro stalettìSTALETTI’ – Grande successo per la quarta rassegna teatrale organizzata dal “Laboratorio della Solidarietà” di Stalettì con il patrocinio del Comune. Quella finale è stata una serata eccezionale, con la commedia brillante di Lucia Sinopoli, "Fha’ bena e scordati, fha’ mala e guardati": una storia ambientata in una famiglia anni Sessanta in cui una ricca signora cerca con animo arguto di creare condizioni per un matrimonio. La commedia, andata in replica, ha registrato il sold out grazie anche alla partecipazione di spettatori provenienti da altri paesi. La rassegna teatrale è stata dedicata alla giovane Michela Mercurio, recentemente scomparsa per un male incurabile, una figura commemorata anche con le riflessioni del poeta Salvatore Romeo. Il senso dell'amicizia, dell’armonia e dei valori della famiglia sono stati i cardini della quarta rassegna teatrale, che ha registrato la messa in scena di diverse commedie scritte e dirette da Lucia Sinopoli, la quale, in questi anni, è riuscita, con il suo animo semplice, a ricercare e cucire personaggi che diventano veri attori in scena. Il “Laboratorio della Solidarietà” è guidato da Anna Vatrella, che insieme alle sue associate riesce a dare un grande contributo sociale alla comunità con spirito umile e riservato. Al termine si è svolta la cerimonia di consegna delle targhe, tra cui quella donata alla Vatrella dall’amministrazione comunale rappresentata dal vicesindaco Silvio Tassone; di una maschera d'argento alla regista Lucia Sinopoli, a nome di tutte le associate del “Laboratorio”; e di un’altra targa-ricordo consegnata alla famiglia di Michela Mercurio, come segno di amicizia e ricordo indelebile. Un particolare riconoscimento è stato tributato a Salvatore Bocchino da parte di Lucia Sinopoli, per il suo impegno costante e silenzioso e per avere contribuito fattivamente alla buona riuscita della rassegna.

Carmela Commodaro

Notte europea dei Musei, sulle note dei piccoli talenti di Monasterace

 Sulle note dei piccoli talenti di MonasteraceAnche il Museo Archeologico dell’antica Kaulon parteciperà con un’accattivante iniziativa alla Notte europea dei Musei. Sabato 19 maggio 2018, dalle ore 20.00 alle ore 23.00, infatti, è prevista un’apertura straordinaria che avrà l’apporto di un coinvolgente evento musicale dal titolo Sulle note dei piccoli talenti di Monasterace. Alcuni giovani e talentuosi musicisti del luogo si esibiranno al pianoforte ed al violino e con loro i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Monasterace, che frequentano il corso di musica, eseguiranno noti brani musicali. Interverranno all’iniziativa: Rossella Agostino, direttore del Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon; Cesare De Leo, sindaco di Monasterace e Gabriella Pisano assessore comunale all’Istruzione. Il Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon è afferente al Polo Museale della Calabria, diretto da Angela Acordon.

Giornata Nazionale del “Mal di Testa”, iniziativa all'UMG

umgIl Centro Cefalee dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Mater domini”di Catanzaro è ancora una volta attento ai bisogni di tutti i pazienti calabresi con cefalea. Infatti il dottr Francesco Bono responsabile del Centro Cefalee, Neurologia-Università Magna Graecia, ha organizzato un “Open Day” in occasione della Giornata Nazionale del Mal di Testa. L’organizzazione dell’evento si è resa possibile grazie anche al completo appoggio dellaDirezione della A.O.U. Mater domini (dottor Belcastro, dottoressa De Filippo, dottor Caglioti) e di quella di presidio (dr. Lazzaro) che hanno consentito di organizzare nella giornata di sabato 19 maggio un ambulatorio dedicato al “mal di testa”. Il 19 maggio sarà dunque una giornata di ambulatorio aperta a tutti i pazienti con cefalea e dedicata alla corretta informazione ed alla divulgazione del problema cefalea. Infatti il 15 % (300.000) dei calabresi soffre di emicrania, e circa il 4-5 % dei pazienti soffre di una forma cronica quotidiana che spesso è resistente ai farmaci. Questi pazienti che soffrono quotidianamente di cefalea hanno anche un eccessivo consumo di farmaci analgesici, il quale rappresenta da solo un grave rischio per la loro salute. L’Organizzazione Mondiale della Salute ha recentemente riportato (Global Burden of Disease del 2016) che l’emicrania rappresenta la seconda causa più frequente di invalidità nella popolazione mondiale. Il costo economico delle assenze dal lavoro causatedalla cefalea è perciò enorme, la qualità della vita dei pazienti è veramente misera. Dunque una adeguata divulgazione ed un approccio terapeutico razionale, basato sulle evidenze scientifiche,operato dai medici esperti del centro cefalee è diventato sempre più una necessità improrogabile per i pazienti. Infatti il dottor Francesco Bono, responsabile del Centro Cefalee dell’AOU “Mater domini” di Catanzaro, coadiuvato dalla dr.ssa Laura Rapisarda, dal dottor Giulio Demonte e dal dottor Federico Tosto, e dalla coordinatrice dottoressa Martelli si sono posti questi obiettivi di informazione e di divulgazione nella “Giornata Nazionale del Mal di Testa” per richiamare l’attenzione di tutti sul problema cefalea.

Soddisfazione dell' Associazione Ferrovia in Calabria per avvio elettrificazione Ferrovia Jonica

trenoRiceviamo e pubblichiamo la nota di Roberto Galati presidente dell' Associazione Ferrovia in Calabria. Sono trascorsi quasi quaranta anni da quando le prime voci relative alla necessità di elettrificare la Ferrovia Jonica, iniziavano a circolare tra gli addetti ai lavori e tra la popolazione jonica calabrese. L’importanza strategica di questa linea ferroviaria per la Calabria, la Basilicata, la Puglia ed anche la Sicilia, ha infatti sempre reso da decenni prioritario questo grande investimento infrastrutturale che però, per interessi politici evidentemente diversi, non ha mai visto la luce. Almeno fino al 1991, quando sembrò che la svolta stesse realmente arrivando con l’elettrificazione della tratta Jonica tra Metaponto e Sibari, proseguita negli anni successivi verso Cosenza, ma non verso Crotone/Catanzaro Lido/Reggio Calabria. Sul versante reggino della linea Jonica, invece, solo nel 2006 i 3000 V in corrente continua sono arrivati fino a Melito di Porto Salvo con tanto di raddoppio del binario, rendendo così possibile la realizzazione di un sistema ferroviario metropolitano reggino, con i due capilinea proprio a Melito di Porto Salvo e Rosarno. Scelte che hanno di fatto impoverito, mese dopo mese ed anno dopo anno, il lungo tratto di oltre 300 km tra Melito di Porto Salvo e Sibari, oltre alla trasversale Catanzaro Lido – Lamezia Terme Centrale. Due linee, passanti peraltro per il Capoluogo di Regione, rimaste a trazione diesel e depauperate degli ultimi treni a lunga percorrenza, del traffico merci, e costrette alla sussistenza con un servizio regionale ridotto ai minimi termini, in via di ripresa solo da qualche anno a questa parte. Ma finalmente, questi lunghi decenni di sottosviluppo stanno per terminare, ed una delle nostre più grandi battaglie, forse la più importante in assoluto, sta per essere vinta: dal prossimo 10 giugno, infatti, inizieranno i lavori di elettrificazione della Ferrovia Jonica, sul lungo tratto Sibari – Crotone – Catanzaro Lido e sulla trasversale Catanzaro Lido – Lamezia Terme Centrale. Nello specifico, come ci viene comunicato dall’Assessorato ai Trasporti della Regione Calabria e da Rete Ferroviaria Italiana, questi interventi porteranno all’interruzione della circolazione ferroviaria ed autosostituzione dei treni sul tratto Sibari – Rossano, dove oltre ai lavori di elettrificazione verrà completata la sostituzione dei binari avviata lo scorso anno, mentre tra Rossano e Catanzaro Lido i lavori di elettrificazione verranno eseguiti senza alcuna interruzione del traffico ferroviario, in quanto avverranno in notturna.
Il cronoprogramma prevede il completamento del 50% dei lavori di elettrificazione entro dicembre 2018, ed il 100% entro giugno 2019, quando inizieranno gli interventi di rinnovo dell’armamento, rinnovo e parziale eliminazione passaggi a livello e velocizzazione della linea tra Catanzaro Lido e Melito di Porto Salvo. Questo tratto verrà anch’esso elettrificato, completando così l’intero corridoio jonico, a partire dall’estate del 2020. Sembra ormai quasi scontato ribadire quali saranno i benefici all’economia, alla mobilità ed agli scambi sociali/culturali, derivanti da questa storica opera che cambierà il volto di mezza Regione Calabria: iniziando dal ritorno dei treni a lunga percorrenza (ed il nostro sogno da realizzare, oltre al ritorno dell’InterCity Notte Catanzaro Lido – Crotone – Milano Centrale, sarà anche un Frecciargento Crotone – Catanzaro Lido – Roma Termini, percorso copribile in poco più di 4 ore e mezza!), all’utilizzo di materiale rotabile per il trasporto regionale maggiormente capiente e scattante, lo sfruttamento reale dell’istituendo Rango C, quindi un reale aumento delle velocità medie dei convogli (saranno infatti raggiungibili, finalmente, i 150 km/h). Senza dimenticare le potenzialità legate al trasporto merci su rotaia (ne parleremo meglio in un articolo specifico), poichè l’itinerario Lamezia Terme Centrale – Catanzaro Lido – Sibari interamente elettrificato, diventerà un valido itinerario alternativo per il corridoio merci Sicilia/Gioia Tauro – Adriatico: in generale, comunque, prevediamo che con una buona offerta ferroviaria post elettrificazione, una grande fetta di utenza si sposterà dalla strada alla rotaia anche per gli spostamenti su breve raggio, riducendo quindi l’incidentalità stradale in primis, ed il grande traffico che rende le arterie stradali joniche spesso percorribili con grande difficoltà, specie durante il periodo estivo. Insomma, l’elettrificazione, come più volte abbiamo ribadito, porterà una grande boccata d’ossigeno per il territorio jonico calabrese, da troppo tempo agonizzante: nelle prossime settimane e mesi, seguiremo passo passo la realizzazione di questi affascinanti lavori e avvieremo una forte campagna mediatica relativa alla necessità di proseguire l’elettrificazione da Catanzaro Lido a Melito di Porto Salvo, in tempi relativamente brevi, previo rinnovo dell’armamento ed istituzione del rango C di velocità anche su quest’ultima tratta: in conclusione, vogliamo rimarcare il grande impegno nel campo del trasporto su rotaia della Regione Calabria e del relativo assessorato alle Infrastrutture coordinato dall’Assessore Roberto Musmanno, che ha accolto tutte le nostre istanze, dopo decenni di totale disinteresse da partei dei suoi predecessori. Oggi la Calabria diventa un esempio virtuoso per tutta Italia, grazie all’ingente mole di investimenti relativi alla “Cura del Ferro”, che cambierà in positivo il volto della nostra terra: dove c’è ferrovia (moderna) c’è sviluppo, scambi economici e sociali e maggiore evoluzione dei popoli da essa connessi, come dimostrano i paesi più avanzati del mondo, e come ci ha da sempre insegnato la storia.

 

Polizia penitenziaria:Wanda Ferro (FdI) per potenziamento organici

wanda ferro 17Catanzaro, - "Nel 201^ anniversario della fondazione del Corpo di Polizia Penitenziaria, Fratelli d'Italia rinnova l'impegno a favore degli uomini e delle donne in divisa che ogni giorno compiono il proprio dovere tra mille difficolta' e a spesso a costo di grandi sacrifici personali". E' quanto afferma il deputato di Fdi Wanda Ferro, secondo la quale "e' necessario che Governo e Parlamento assicurino alla Polizia Penitenziaria il potenziamento degli organici e adeguati strumenti per operare, ma soprattutto garantiscano la dignita' del loro lavoro e la sicurezza interna alle carceri. Per questo ci impegneremo a rivedere molti aspetti della riforma del sistema carcerario voluta dal centrosinistra, affinche' venga assicurata la certezza della pena e non vengano garantite scappatoie per i delinquenti, ma soprattutto perche' venga data priorita' alla sicurezza degli operatori, sempre piu' spesso vittime di violente aggressioni. Inoltre ci opporremo alla norma che impone di redigere un verbale ogni volta che viene effettuata una perquisizione personale: un aggravio del carico di lavoro - conclude Wanda Ferro - che trova il suo fondamento solo nel pregiudizio di natura ideologica di chi vede nell'agente della Polizia penitenziaria un possibile aguzzino".

Pio e Amedeo in tour, il 5 agosto Summer Arena a Soverato

pioCi saranno anche Pio e Amedeo sul palco della Summer Arena a Soverato. Inserito nel programma dell'estate 2018 della Esse Emme Musica di Maurizio Senese, che gestisce l'area, il tour del duo pugliese fara' tappa anche in Calabria, il prossimo 5 agosto.
Dopo aver conquistato il grande pubblico con "Le Iene", Pio e Amedeo hanno raggiunto la consacrazione grazie al grande successo televisivo del programma da loro stessi ideato "Emigratis", che li ha visti recentemente protagonisti in prima serata su Italia 1.
Quindi e' stato il turno del tour in alcuni dei piu' prestigiosi teatri italiani: dopo il successo riscosso, arriva la conferma di un tour estivo che, appunto, arrivera' anche a Soverato.
La loro comicita' eccessiva, politicamente scorretta, non e' piu' una sorpresa, Pio e Amedeo sono ormai una certezza, che grazie al loro essere cosi' fortemente pop, li ha resi un fenomeno cult. Pio e Amedeo portano all'eccesso i difetti tipici degli italiani, esasperano i cliche' a modo loro, "scandalizzano", ma colgono nel segno. Il loro show dal titolo "Tutto fa Broadway" fara' tappa nelle principali citta' italiane, da nord a sud, ed e' uno spaccato della societa' italiana letto con la comicita' diretta e dissacrante che caratterizza i due artisti. Gag, battute e improvvisazioni nello stile del duo saranno al centro dello spettacolo.
I biglietti per assistere allo spettacolo sono gia' in prevendita, con costi a seconda del settore: Vip 57,50 euro; Gold 46,00 euro; Poltronissima 38,00 euro; Poltrona 30,00 euro; tribuna Frontale 25,00 euro; tribuna Gialla 25,00 euro; tribuna Blu 25,00 euro.

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa