all
Menu

Catanzaro, Premio Internazionale Catanzaro Città Solidale

fondazione città solidaleCATANZARO - Manca poco ormai al “Premio internazionale Catanzaro Città Solidale”, appuntamento giunto alla quarta edizione, organizzato da Fondazione “Città Solidale Onlus” e che si concluderà il 26 maggio, con una iniziativa prevista per le ore 9 all’auditorium Casalinuovo di Catanzaro. Una giornata a cui sono stati invitati gli alunni degli istituti scolastici di istruzione secondaria superiore che hanno partecipato ad un percorso di sensibilizzazione sul tema dell'accoglienza delle persone straniere e, in particolare, dei rifugiati e richiedenti asilo, ma anche con uno sguardo più generale al rispetto e alla convivenza di tutte le diversità. Una manifestazione in cui si potrà vivere un susseguirsi di emozioni e che vedrà gli studenti degli istituti scolastici di secondo grado di Catanzaro. Proprio i giovani studenti, infatti, nel corso dei mesi precedenti, si sono cimentati nella realizzazione di video e cortometraggi che hanno avuto come filo conduttore il tema “Benvenuto a te! Impariamo l’arte dell’accoglienza”, partecipando così al concorso. Verranno premiati il primo ed il secondo classificato, e i video classificati saranno pubblicati sul sito e sulla pagina Facebook della Fondazione e saranno utilizzati esclusivamente per fini di sensibilizzazione ed educativi. Una giuria composta da esperti ha valutato i lavori e scelto i primi due classificati. Nella valutazione degli elaborati sono state premiate l’originalità, la chiarezza del messaggio, l’attinenza al tema ed agli obiettivi dell’iniziativa, oltre alla qualità tecnica. L’evento, che sarà presentato da Rossella Galati, vedrà la partecipazione di numerosi artisti e ospiti, tra i quali Ivan Colacino, voce e chitarra del gruppo musicale catanzarese “Quarto Bra”; i “Crazy Wagons”, country band della locride; “Smoe”, artista catanzarese writer e graffitaro; la “Asd Novart Fitness e Dance Exedra”; il dottor Giuseppe Raiola, direttore dell’unità operativa complessa di Pediatria dell’ospedale Pugliese di Catanzaro, impegnato in missioni di soccorso nelle acque tra Samos e Turchia e Lampedusa nel progetto "Pediatri in movimento"; don Antonio Giura, superiore generale “Famiglia dei Discepoli”. Saranno presenti anche l'arcivescovo di Catanzaro-Squillace, mons. Vincenzo Bertolone, il sindaco Sergio Abramo, e l'assessore alle Politiche Sociali di Catanzaro, Maria Gabriella Celestino. Una manifestazione curata nei minimi particolari che assume, anche in relazione agli accadimenti avvenuti nei giorni scorsi in provincia di Crotone, un valore ancora più importante. Si inserisce, infatti, in un più ampio e complessivo impegno per l'accoglienza e l’integrazione, portato avanti quotidianamente dalla Fondazione “Città Solidale Onlus” e da tante organizzazioni del privato sociale. Padre Piero Puglisi, presidente di “Città Solidale”, organizzazione che da oltre 20 anni offre accoglienza e supporto a persone in difficoltà, italiane e straniere, afferma che «in questi tempi così difficili, in cui moltissime persone bussano alle nostre porte perché vivono in situazioni di forte disagio o perché provengono da zone poverissime e diseredate del nostro pianeta, non possiamo sottrarci dall’obbligo morale di aiutarle ed ospitarle. Per fare ciò bisogna mettere in campo molte risorse e molto impegno, un lavoro che si trasforma in missione e che va portato avanti con passione e professionalità perché solo così si possono far germogliare i semi dell’accoglienza e dell’integrazione degli stranieri nella nostra Italia». Durante la manifestazione vi sarà anche la premiazione delle squadre che hanno partecipato al torneo di calcio denominato “Un calcio al razzismo”, iniziativa organizzata nell'ambito delle attività laboratoriali e di socializzazione degli Sprar di Catanzaro per minori stranieri non accompagnati e patrocinata dal Servizio Centrale del Ministero dell’Interno.

Carmela Commodaro

Strade al collasso, i cittadini delle Serre si mobilitano: pronta una grande manifestazione popolare di protesta

coordinamentoSERRA SAN BRUNO - Una grande manifestazione popolare per accendere i riflettori sulla pesante e, oramai, insostenibile condizione di isolamento delle aree interne. L'iniziativa si svolgerà nel prossimo mese di giugno ed è stata proposta in seno al coordinamento dei comitati, delle associazioni e dei liberi cittadini che si è riunito lunedì sera presso la sede della Pro Loco di Serra San Bruno. L'assise ha anche prodotto un appello unitario alla mobilitazione che invita tutti i comuni dell'asse Jonio-Tirreno a scendere in campo per porre con la giusta enfasi la questione della viabilità negata, a tutti i livelli. Documento approvato e condiviso, per il coordinamento, da: Andrea Pisani, Vincenzo Albanese, Maria Gualtieri, Fioravante Schiavello, Luigi Calabretta, Antonio Tassone, Alfredo Barillari, Tonino Colonnese, Giacinto Damiani e Francesco Pungitore. In rappresentanza delle amministrazioni comunali hanno aderito: Domenico Aspro (Gagliato), Giuseppe Condello (San Nicola da Crissa), Daniela Marchese (San Nicola da Crissa), Totò Minniti (Fabrizia) e Claudio Foti (Chiaravalle Centrale). La manifestazione si svolgerà proprio a Serra San Bruno, con l'obiettivo di portare al centro dell'attenzione mediatica regionale la grave problematica delle strade al collasso in tutta la zona a cavallo tra le Preserre catanzaresi e le Serre vibonesi. Nel corso della riunione, sono emerse le tante criticità che investono il territorio e che, purtroppo, i pochi interventi tampone finora “strappati” alla Regione, alle Province e all'Anas non risolveranno nel breve periodo. Drammatico l'appello dei commercianti che hanno evidenziato il crollo inesorabile delle presenze turistiche e, di conseguenza, dell'economia locale. Proprio allo scopo di rivendicare interventi più efficaci e urgenti sulle infrastrutture destinate allo sviluppo dell'entroterra, si è deciso di concretizzare una forma di protesta immediata e dal forte significato simbolico, per esprimere, in termini civili ma fermi, l'indignazione di un vasto hinterland, messo letteralmente in ginocchio dal crollo generale del sistema viario. Le provinciali chiuse, le statali in condizioni pessime di manutenzione, la Trasversale delle Serre bloccata: questo è lo scenario di riferimento. Ma dopo un lungo periodo di silenzio e rassegnazione, adesso il malcontento popolare è pronto a esplodere e a manifestarsi platealmente, sia pure, ovviamente, nei canali consueti della legalità, dell'impegno civile e della partecipazione democratica. Non si esclude una ulteriore iniziativa nel breve periodo, a ridosso della cittadella regionale di Germaneto e finanche sotto la sede Anas di Roma, per portare direttamente sotto i palazzi del “potere” la rabbia di un territorio che si sente totalmente derubato del proprio futuro.

Incontri culturali del venerdì, Industria chimica a Crotone "Un sogno durato 80 anni"

Industria chimica a Crotone SOVERATO - Si svolgerà prssso l'Istituto Tecnico Economico “A. Calabretta” di Soverato, venerdì 26 maggio 2017 con inizio alle ore 18, la conferenza sul tema Industria chimica a Crotone "Un sogno durato 80 anni" con relatore Antonio Comito, nell'ambito degli incontri culturali del venerdì promossi dalla Libera università della Terza Età e del Tempo LIbero "Magno Aurelio Cassiodoro".

“Una Ragazza per il Cinema – Calabria” torna in scena: l’1 giugno la prima tappa

loc 1 tappa 1 giugno CC Le FornaciCATANZARO - Scalda i motori, in vista del debutto, lo staff del concorso “Una Ragazza per il Cinema – Calabria” che, giovedì 1 giugno, dalle 17.30, bagnerà il suo esordio per la 29^ edizione, presso il centro commerciale “Le Fornaci” di Catanzaro.
Tante le novità annunciate durante la fase progettuale, nelle scorse settimane. Su tutte, la direzione artistica affidata all’agente Giada Falcone (a capo, peraltro, dell’agenzia di moda e spettacolo “A pois”), impegnata nella comunicazione e nel reclutamento delle candidate, protagoniste assolute di un evento che mira a migliorare i riscontri ottenuti la scorsa stagione (tre ragazze catanzaresi alla Finale Nazionale in Sicilia ed una fascia portata a casa), promuovendo le peculiarità del territorio, dal punto di vista turistico e culturale. La kermesse, presieduta dall’agente regionale Luigi Conforto (presidente dell’associazione “Kimera” onlus), differisce dal solito cliché, proprio perché punta principalmente ad avvalorare il lato artistico delle modelle: non si tratta di sfilare sotto i riflettori senza personalità, ma tirar fuori il proprio “io”, attraverso un microfono, un monologo o un assolo pop. Non conta la bellezza, se non vi sono carisma e talento.
Tuttavia, ogni novità proposta, ha necessariamente bisogno di reggersi su alcuni capisaldi imprescindibili: a condurre la manifestazione, tappa dopo tappa, la splendida Simona Palaia, con RTC Telecalabria media partener e la voce straordinaria della cantante Raffaella Capria e del suo gruppo canoro, ad arricchire le serate.
Ma non è tutto! Il 1° giugno, alla tappa d’apertura, la giura sarà presieduta eccezionalmente da Israel Pichardo, insegnante di balli latino – americani e caraibici, dominicano d’origine e calabrese d’adozione, chiamato a valutare l’eleganza delle ragazze che si alterneranno in passerella, senza lesinare preziosi consigli, frutto della sua esperienza, in giro per il mondo.

In attesa di altre anticipazioni, lo staff di “Una Ragazza per il Cinema” ricorda i contatti per mandare le proprie candidature.
Per candidarsi al concorso scrivere a unaragazzaperilcinemacalabria@gmail.com - giadafalcone2008@gmail.com oppure contattare il numero 347 7984032
Per promuovere la propria location e ospitare una delle tappe della manifestazione, contattare il 333 8247197, o scrivere a ondacalabrasnc@gmail.com - unaragazzaperilcinemacalabria@gmail.com

Soverato: un arresto, 9 denunce e 7 patenti ritirate nel fine settimana

Immagine 2SOVERATO - Nel week-end appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno eseguito un controllo straordinario del territorio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati, effettuando numerosi controlli sulle principali vie di comunicazione e nei luoghi e locali di maggiore aggregazione. Il servizio è stato svolto mediante l’impiego di numerose pattuglie delle dipendenti Stazioni Carabinieri e del Nucleo Operativo e Radiomobile.
Nella circostanza, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, unitamente ai colleghi della Stazione di Petrizzi, hanno tratto in arresto, per evasione, C. N., 26enne di Gagliato, sottoposto alla detenzione domiciliare, poiché sorpreso passeggiare nei pressi del campo sportivo di Petrizzi, violando così le prescrizione previste dalla citata misura detentiva.
Inoltre, una persona è stata deferita in stato di libertà per furto in esercizio commerciale, poiché, in evidente stato di alterazione psico-fisica, ha asportato due bottiglie di liquore da un bar, successivamente rinvenute e restituite al legittimo proprietario, a seguito di perquisizione domiciliare. Stessa sorte è toccata ad un minorenne che, all’esito di controllo, è stato trovato in possesso di coltello avente 11 cm di lama, abilmente occultato in un pacco di fazzoletti, che è stato sottoposto a sequestro.
Nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale, invece, 7 sono state le patenti di guida ritirate nei confronti di altrettante persone, di cui 5 sorprese in stato d’ebbrezza con tasso alcolemico compreso tra 0,80 e 3,70 g/l e 2 in stato di alterazione psico-fisica dovuta all’uso di stupefacenti, con conseguente deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Catanzaro.
Nel medesimo contesto, l’attività di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti, a tutela soprattutto dei più giovani, ha permesso di segnalare alla Prefettura di Catanzaro 3 ragazzi, trovati in possesso di 10 grammi di marijuana nei pressi di un locale notturno del comprensorio soveratese.

Operazione "Crisalide" a Lamezia Terme: 52 arresti tra gli affiliati della cosca "Cerra – Torcasio - Gualtieri" (VIDEO)

Carabinieri 1LAMEZIA TERME - Dalle prime luci dell’alba, in Lamezia Terme, militari del Comando provinciale dei Carabinieri di Catanzaro stanno dando esecuzione ad un decreto di fermo emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia nei confronti di 52 affiliati alla cosca ‘ndranghetista “” attiva nella piana di Lamezia, ritenuti responsabili di associazione di tipo mafioso, traffico illecito di sostanze stupefacenti, possesso illegale di armi ed esplosivi, estorsione, danneggiamento aggravato, rapina.

La misura, che trae origine da un’indagine del Nucleo Investigativo di Catanzaro e della Compagnia di Lamezia Terme, ha permesso di documentare l’operatività della cosca dedita ad un controllo asfissiante del territorio mediante attività estorsive e danneggiamenti ai danni di imprenditori e commercianti ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività investigativa ha altresì consentito di recuperare e sequestrare ingenti quantitativi di armi e droga nonché di individuare ed arrestare gli autori di numerosi danneggiamenti effettuati per volontà dei capi cosca. Tutti i dettagli saranno forniti nel corso di una conferenza stampa che avrà luogo alle ore 11.00 presso la Procura di Catanzaro.

Soverato, iniziata bonifica area lungomare distributore Total Erg

comunesoverato1SOVERATO - Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del Sindaco di Soverato.

Ho il piacere di informare la cittadinanza che nella giornata odierna sono iniziati i lavori per la rimozione della stazione di servizio TOTAL ERG sita sul lungomare di Soverato difronte al lido San Domenico.
Sin dal primo incontro che ho tenuto con l’Ing. Matteo Alberto, responsabile della Total Erg, ho cercato di spiegargli le ragioni alla base di tale decisione che sono frutto di un più ampio progetto di riqualificazione urbana.
Personalmente ho sempre pensato che quella stazione di servizio, oggi più che nel passato, rappresentasse un danno all’immagine della Città (tra le altre cose in uno degli angoli più suggestivi).
Ho parlato all’Ing. Alberto della riqualificazione della villa comunale, del nuovo lungomare, della riqualificazione del campo nunzio marino (sul quale tra le altre cose nel periodo estivo sorge la summer arena), di quella che allora era una speranza ovvero la “Bandiera Blu”, della riqualificazione dell’area EX-COMAC, del progetto che sta per partire di riqualificazione della pineta “corvo”, e che quindi anche quell’angolo di lungomare meritava una destinazione urbanistica differente.
L’Ing. Alberto, con il quale condividiamo un fattore anagrafico e probabilmente una forma mentis simile, ha capito sin da subito perché io tenessi così tanto a questo progetto e si è attivato per venire incontro alle nostre esigenze evitando un inutile contenzioso.
Non avrei mai immaginato di dover ringraziare un giorno una importante multinazionale nel settore dei carburanti per aver dimostrato sensibilità ed attenzione verso una piccola cittadina.
Ma le aziende sono, nel bene e nel male, formate da persone e quando ci si ritrova dinnanzi ad interlocutori dotati di buon senso si possono raggiungere risultati impensabili.
Ho chiesto alla Total Erg di considerare l’ipotesi di poter dislocare la stazione di servizio presso un’altra area, chiaramente meno centrale, al fine di creare occupazione e mettere a reddito magari un terreno comunale inutilizzato. Mi auguro che anche questa ipotesi possa trasformarsi in realtà.

IL SINDACO
(dr. Ernesto Francesco ALECCI)

Chiaravalle Centrale, approvato il rendiconto: il sindaco “bacchetta” la minoranza

sindacoCHIARAVALLE CENTRALE - Dichiarazione del sindaco di Chiaravalle Centrale, Domenico Donato.

La recente approvazione del rendiconto dell'esercizio finanziario 2016 da parte del consiglio comunale di Chiaravalle Centrale si porta come strascico, come al solito, il tentativo maldestro di una parte della minoranza di veicolare informazione sbagliate o distorte su quanto è avvenuto in sede di civico consesso. Da una parte, si afferma che l'attuale maggioranza non ha fatto nulla per il paese. Dall'altra, si ammette candidamente che, però, si ha a che fare con una massa debitoria ufficialmente accerta di oltre 10 milioni di euro. Cifre da fare spavento, che evidentemente ci cadono addosso dal passato, e sulle quali la parte dell'attuale minoranza, che in quel passato ha allegramente amministrato Chiaravalle, non ci dà alcuna spiegazione. In ogni caso, l’esercizio finanziario 2016 ha visto quest’amministrazione insediarsi solo nel mese di giugno, con un bilancio di previsione già approvato dai commissari prefettizi. Inoltre, questa amministrazione ha anche ereditato, com'è noto, un fermo assoluto della macchina dei tributi. Eppure, diverse azioni, peraltro riportate nelle linee programmatiche, sono state avviate, pur nella consapevolezza di una situazione finanziaria a dir poco drammatica. L’attuale maggioranza ha riacceso i motori del servizio tributi, ponendosi tre obiettivi fondamentali: a) rispettare le scadenze, in modo tale da non creare sofferenza al bilancio comunale; b) ripristinare le condizioni di equilibrio tra cittadino e amministrazione, per evitare l’accumulo delle annualità; c) tracciare un percorso sinergico con l’Organismo straordinario di liquidazione per la gestione del pregresso. Numerosi altri interventi hanno riguardato: il settore idrico, con l'ammodernamento e il potenziamento dei sistemi di sicurezza e controllo sui serbatoi comunali; la pubblica illuminazione; il potenziamento della raccolta differenziata; il piano di protezione civile; il piano strutturale comunale; l'attivazione del servizio trasposto alunni... e tanto altro ancora. Questi sono i fatti. Quanto alle chiacchiere... dai banchi dell'opposizione, l'ex sindaco Gregorio Tino, ovvero colui il quale ha dichiarato il dissesto, ha tuonato contro l'attuale maggioranza con i suoi soliti voli pindarici. Tino ci ha spiegato che lui non voleva il dissesto. Che lui, invece, voleva seguire la strada del piano di riequilibrio. Ma fu l'opposizione a fermarlo, costringendolo a dichiarare il default dell'ente. Tino, però, non dice che quel suo piano era stato bocciato non dai consiglieri comunali a lui avversi, ma dalla Corte dei Conti che lo aveva giudicato non attendibile e non veritiero, essendo compromesso da gravi criticità sia da un punto di vista politico che gestionale. Infine, sempre sul livello delle chiacchiere, una risposta va data anche al consigliere Francesco Maltese che polemizza, chiamando in causa la giunta comunale, per un mancato accesso agli atti relativo al servizio mensa, prendendo spunto da una recente sentenza di condanna del Tar. Ci sembra strano che un candidato a sindaco, sia pure bocciato dagli elettori, manifesti tale grave impreparazione in merito al funzionamento della macchina amministrativa. Nel caso specifico, trattandosi di un servizio come quello della mensa scolastica, gestito esclusivamente dagli uffici, e di un diniego formulato direttamente da un dirigente di settore, vorremmo capire: che c'entra la giunta comunale? Evidentemente, Maltese confonde in maniera molto grossolana il livello politico con i fatti gestionali. E invece dovrebbe sapere che gli uffici procedono nella loro piena autonomia e a loro competono precise decisioni con le annesse responsabilità.

Chiaravalle Centrale, Liceo vince premio nazionale: domani la manifestazione celebrativa

liceoCHIARAVALLE CENTRALE - Domani, 23 maggio, alle ore 10, presso il Teatro Impero di Chiaravalle Centrale, avrà luogo la manifestazione celebrativa degli studenti della classe seconda A del Liceo Scientifico locale, vincitori del primo premio nazionale al concorso per la scuola “Inventiamo una banconota”, istituito dalla Banca d'Italia d'intesa con il Miur. Quella di domattina sarà una vera e propria festa per tutti i ragazzi dell'Istituto superiore “Enzo Ferrari”. Saranno loro i protagonisti dell'iniziativa promossa dall'Ufficio scolastico regionale, con il patrocinio dell'amministrazione comunale (coordinamento Iis, Lorena Gullà e Angela Palaia; coordinamento Usr, Giulio Benincasa e Lucia Abiuso; coordinamento Banca d'Italia, Marisa Mascaro). Il programma prevede: overture con gli studenti; saluto del sindaco Domenico Donato; saluto del dirigente scolastico Giuseppina Letizia Voci; saluto del direttore della filiale di Catanzaro della Banca d'Italia, Sergio Magarelli; presentazione della classe seconda A del Liceo Scientifico di Chiaravalle Centrale; ideazione, backstage e realizzazione del bozzetto. Per le conclusioni, interverrà il direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale, Diego Bouché. Un intrattenimento musicale a cura degli studenti del “Ferrari” precederà un rinfresco. Il prestigioso concorso “Inventiamo una banconota” ha coinvolto oltre cinquecento istituti italiani, chiamati a declinare il tema “Progettare il futuro, idee per un mondo che cambia”, seguendo quattro principali parole chiave: progresso tecnologico, lavoro, sostenibilità, dinamiche geopolitiche. I bozzetti preparati dal Liceo di Chiaravalle hanno pienamente convinto l'autorevole giuria di esperti che lo scorso 28 aprile, alla presenza del Capo del Servizio Banconote della Banca d'Italia, Franco Maria D’Andrea, ha valutato il lavoro svolto, presentato dalla professoressa Angela Palaia e dalle studentesse Sara Moroniti, Maria Pia Riga e Lorenza Trebisacce. La cerimonia di premiazione si è tenuta l'8 maggio scorso presso la sede centrale della Banca d’Italia, a Roma. La scuola di Chiaravalle Centrale ha visitato lo stabilimento di produzione dell'euro, ricevendo la stampa della banconota ideata e un assegno di 10mila euro come finanziamento per le attività didattiche.

Sabato 27 maggio a Soverato “La notte del campione” con il bodybuilder Piero Nocerino

pietronocerinoSOVERATO - Quattro volte campione del mondo, vincitore del “Face To Face” Ifbb Pro. Insomma, una leggenda del bodybuilding. Dopo ben 34 anni torna in Calabria Piero Nocerino. Sabato 27 maggio alle ore 20.30 sarà ospite della palestra “Flex Gym” di Soverato, nell'ambito di un seminario di studio promosso dal progetto culturale “Naturium” e patrocinato dallo Csen. “La notte del campione” è il titolo della serata nel corso della quale verranno affrontati diversi temi legati alla nutrizione e all'allenamento: conosci te stesso; le basi del grande campione; le fasi di preparazione e programmazione; bodybuilding old school, ritorno alle origini, miti e leggende da sfatare; bodybuilding al femminile; alimentazione e integrazione. Proprietario di “Newtritions” e “Perfect Gym”, personal trainer Csen, esperto in nutrizione ed allenamento per bodybuilding e fitness, Piero Nocerino dice di se stesso: “Sono un culturista. Da questa tanto primitiva, quanto straordinaria condizione dell’anima, il mio viaggio ha seguito la mappa della curiosità estrema. Non mi sono accontentato della realizzazione di un progetto, ho voluto fortemente interpretarne tutte le tappe intermedie. Questo è indispensabile affinché una sorta di trip advisor potesse essere utile anche a tutte le migliaia di ragazzi che ho seguito nel corso di 35 anni di passione. Sono ancora all’inizio. La mia curiosità non ha confini, e spazia dal Naturismo alimentare alle più becere, malsane, ma funzionali diete che applichiamo spesso goffamente per ottenere il massimo dei risultati estetici. Il mio compito su questa Terra tende ad unire, per quanto possibile, una sana pratica quotidiana al massimo dei risultati ottenibili dal punto di vista estetico e funzionale. Tutti i miei allievi testimoniano con le parole e coi fatti questo mio appello alla salute e alla fisicità estrema, consapevole che per molti versi ci siano territori inesplorati e meravigliosi ancora da scandagliare”.

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa