all
Menu

Satriano, una frana impedisce l'accesso al paese dalla marina

Satriano, una frana impedisce l'accesso al paese dalla marina - 5.0 su 5 basato su 1 voto

Satriano fotoSATRIANO - Una frana, creatasi a causa delle intense piogge delle ultime 24 ore, impedisce al momento l'accesso al paese di Satriano per tutti quelli che provengono dalla frazione Laganosa, e che utilizzano per raggiungere Satriano centro, la strada che lo collega con la marina. I vigili hanno disposto la chiusura della strada per la non transitabilità e per i pericoli che ne potrebbero derivare, in attesa del ripristino della carreggiata per il transito veicolare. Satriano centro è attualmente raggiungibile attraverso le altre strade montane che lo collegano con gli altri paesi limitrofi.

La Redazione

Volley C maschile, primo punto esterno per la Fusion Soverato

Fusion Soverato a PolistenaCETRARO – Primo punto esterno della stagione per la Fusion Volley Soverato che torna sconfitta da Cetraro ma solo al tie-break (25-22, 25-19, 19-25, 23-25, 15-9) per mano della quotata Donrusso Volley Club. Il sestetto di coach Bosco, pur affrontando un impegno ostico, è riuscito in parte ad invertire la tendenza in trasferta, non solo per aver incamerato un punto ma anche per aver offerto una buona prestazione al cospetto invece di quelle opache offerte nelle precedenti gare esterne. Il match parte all'insegna dell'equilibrio con le due squadre che giocano punto a punto. Si arriva alle battute finali, e qui, i padroni di casa, si dimostrano più lucidi mentre la Fusion commette qualche errore di troppo e perde il parziale con il punteggio di 25-22.
Nel secondo set ci si attende la reazione dei soveratesi ma, l'avvio, è appannaggio dei locali che conquistano un discreto margine di vantaggio poi ben amministrato durante il prosieguo del set. La Fusion appare sotto tono e a nulla vale il doppio cambio palleggiatore-opposto per cercare d'invertire la rotta. Il Donrusso Volley Club s'impone agevolmente per 25-19 e si porta quindi sul doppio vantaggio mettendo una serie ipoteca sull'incontro.
Nel terzo set i soveratesi reagiscono portandosi subito avanti di 5 lunghezze; Di Resta sale in cattedra trascinando i compagni. La Fusion chiude con pochi affanni il parziale a proprio favore sul 25-19 accorciando quindi le distanze ed allungando la sfida.
Il quarto parziale si gioca sul sottile filo dell'equilibrio sin dall'avvio. Emozioni e pathos caratterizzano questa fase della partita; le due squadre non si risparmiano, giocando punto a punto. Alla fine s'impongono i soveratesi di misura con una buona prestazione di squadra per 25-23 rimandando ogni discorso al decisivo tie-break.
L'ultimo atto del match però, vede gli ospiti un po' in affanno, probabilmente anche per gli sforzi profusi per effettuare la rimonta. Il centrale dei padroni di casa Presta, fa valere tutta la sua esperienza e trascina i compagni alla vittoria con il tie-break che si chiude sul 15-9.
Un punto guadagnato per la Fusion in considerazione di come si era messa la partita (sotto 2-0) che permette di muovere la classifica; i soveratesi sono adesso posizionati a metà graduatoria con 9 punti. Per il Donrusso Volley Club invece, i due punti conquistati consentono di salire sul terzo gradino della a quota 12 punti.

Pietro Mosella

Insieme per Montauro ringrazia Wanda Ferro

Insieme per Montauro ringrazia Wanda Ferro - 5.0 su 5 basato su 1 voto

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di "Insieme per Montauro":

Il gruppo di minoranza "Insieme per Montauro" ringrazia il presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro, per il grande lavoro che ha consentito di giungere all'apertura del ponte sul torrente Ceci. "L'apertura del ponte - scrive il gruppo – consente di superare i pesanti disagi sofferti dalla popolazione per la chiusura della strada. L'ultimazione dell'opera ha infatti subito dei gravi rallentamenti, a causa dei ritardi nella fornitura di particolari materiali all'impresa. Ringraziamo quindi il presidente Ferro, e le strutture tecniche dell'Ente, per avere messo in campo un grande impegno diretto a risolvere la problematica nell'interesse dell'intera comunità di Montauro, e per avere gestito efficacemente l'iter dei lavori, evitando un contenzioso che avrebbe causato ulteriori ritardi".

Calcio a 5, Serie D: il Giropaco Soverato fa suo il derby col Quadrifoglio Davoli

Calcio a 5, Serie D: il Giropaco Soverato fa suo il derby col Quadrifoglio Davoli - 4.3 su 5 basato su 4 voti

Giropaco 2012-13SOVERATO – "Vendetta" compiuta per il Giropaco Soverato (foto 1) che, nella seconda giornata di campionato, batte i "cugini" del Quadrifoglio Club Davoli (foto 2) per 7-5, aggiudicandosi così i primi tre punti di questa stagione. Un successo importante per la squadra bianco-verde che, dopo lo sfortunato debutto con pareggio di sabato scorso, puntava a rimettersi subito in carreggiata, e così è stato. Si è assistito ad una bella partita, combattuta da ambo le parti come ogni derby che si rispetti, il cui risultato ha premiato la squadra che ci ha creduto di più. Quintetto titolare "classico" per mister Matacera, con Ciano tra i pali, Chiaravalloti e capitan D'Aquino in difesa, e i due attaccanti Raffaele e Sinopoli, mentre i nero-arancio di mister Gualtieri rispondono con Cristofaro in porta, Caruso, Procopio, De Marco e il capitano "storico" Migliarese. Nei primi minuti molto equilibrio, ma a romperlo sono gli ospiti, al 6', con Caruso, che deposita in rete comodamente su assist di Procopio; passano due minuti, e il Quadrifoglio raddoppia, ancora con Caruso. Il Giropaco, dopo un iniziale momento di sbandamento, si ritrova, e inizia ad attaccare con D'Aquino, la cui conclusione viene sventata da Cristofaro al 10'. Il numero uno ospite si supera, poco dopo, su due occasioni di Raffaele, ma al 18' si arrende alla conclusione precisa di Altamura, che riapre i giochi. I bianco-verdi pervengono al pareggio al 20' grazie al neo-entrato Carlo Donato, al primo centro stagionale, con un potente rasoterra, e cercano rabbiosamente la rete della rimonta, trovandosi però sulla loro strada un grandissimo Cristofaro, autore di pregevoli interventi. Poco Quadrifoglio Davoli 2012-2013prima del riposo, entra in campo mister Matacera (allenatore-giocatore), che spedisce a lato un primo tiro libero ma, proprio a ridosso del primo tempo, la rimonta è completata grazie a Sinopoli, che prima ne trasforma un secondo, e infine porta a 4 le marcature dei locali, con un piattone sul primo palo. Nella ripresa, per il Giropaco dentro il vice-capitano Gioffrè e Donato dall'inizio, mentre per il Quadrifoglio spazio al secondo portiere Voci, e ad Emanuele Corapi. La partita si riaccende al 33', quando Migliarese accorcia le distanze con un gran gol (palla sotto l'incrocio dei pali). Il Giropaco, a questo punto, decide di chiudere la partita, crea diverse occasioni da goal che vengono, però, prontamente respinte dalla difesa davolese, con belle parate di Voci. Il Quadrifoglio non sta però a guardare e si getta all'attacco, ma il "muro" eretto dalla coppia difensiva Chiaravalloti-D'Aquino, a cui si aggiunge la sicurezza del portiere Ciano, autore di un paio di interventi prodigiosi, evitano ogni pericolo. A metà ripresa, la seconda rete di Donato (su tiro libero) sembra chiudere la contesa; così non è, perché pochi istanti dopo i nero-arancio hanno una doppia opportunità con tiri liberi, il primo fallito da Migliarese, e il secondo trasformato da De Marco, per la rete del 5-4. Ci pensa allora Chiaravalloti che, in due minuti (52' e 53') firma la sua personale doppietta, chiudendo di fatto ogni discorso; prima rete giunta con una "puntata" secca, e seconda in scivolata su angolo di Sinopoli, esultando poi come il suo idolo Miroslav Klose. Finale di gara emozionante, con il Quadrifoglio che cerca disperatamente il pareggio, trovando solo una rete, quella della consolazione, realizzata da Caruso (tripletta per lui) sfruttando una disattenzione difensiva.

Francesco Gioffrè

 

GIROPACO SOVERATO 7
CLUB QUADRIFOGLIO DAVOLI 5

GIROPACO SOVERATO: Ciano, Lifrieri, Chiaravalloti, D'Aquino (K), Raffaele, Sinopoli, Donato, Gioffrè, Altamura, Bono. All. Matacera.
CLUB QUADRIFOGLIO DAVOLI: Cristofaro, Voci, Corapi A., Caruso, Lentini, De Marco, Migliarese (K), Procopio, Carito, Corapi E. All. Gualtieri.
ARBITRO: Cannistrà di Catanzaro
MARCATORI: 6', 8' e 57' Caruso (Q.D.), 18' Altamura (G.S.), 20' e 49' Donato (G.S.), 29' e 30' Sinopoli (G.S.), 33' Migliarese (Q.D.), 51' De Marco (Q.D.), 52' e 53' Chiaravalloti (G.S.).
NOTE: pomeriggio nuvoloso, presenti circa 60 spettatori. Ammonito Matacera (G.S.). Corner 12-3 per il Giropaco. Recupero 2' pt, 3' st.

 

RISULTATI DOPO LA SECONDA GIORNATA (riposa Andrè) *=una partita in meno
Fantastic Five Siderno-Futsal Duomo Catanzaro 2-2, Five Soccer Catanzaro-Atletico Siderno (ore 19), Giropaco-Quadrifoglio Davoli 7-5, Roccelletta-La Cascina 5-3, Squillace-Tigers '91 7-1.
CLASSIFICA: Squillace 6, Fantastic Five Siderno, Giropaco e Roccelletta 4, Five Soccer CZ* 3, Futsal Duomo CZ 2,Atl.Siderno * 1, Andrè, Tigers '91, La Cascina e Quadrifoglio Davoli 0.

Calcio a 5 C1, altro pari esterno del Calcio a 5 Soverato

Olimpia 2000-Calcio a 5 Soverato 5-5REGGIO CALABRIA – Ancora un pari in trasferta (il terzo consecutivo) per il Calcio a 5 Soverato che, anche col fanalino di coda Olimpia 2000 Reggio Calabria, non riesce ad ottenere il bottino pieno e torna al secondo posto in classifica distante due lunghezze dalla capolista Atletico Belvedere (vincitrice nel match casalingo con il Brasil Roccella). I ragazzi di mister Le Pera, sul terreno di gioco della compagine reggina (in foto le due squadre ad inizio gara), hanno impattato per 5-5 al termine di un match equilibrato e combattuto che ha regalato emozioni a ripetizione. Il Soverato, orfano di Patruno, Lanciano e Voci, parte subito forte, portandosi avanti con il solito Pastori. Dura poco però la gioia del vantaggio in quanto i locali, dopo tre minuti, pervengono al pareggio. Trascorrono altri sei minuti e Celia riporta in vantaggio gli jonici ma, il "botta e risposta", continua col pari dei padroni di casa tre minuti dopo (2-2). Le emozioni si rincorrono e al 22' l'Olimpia 2000 si porta per la prima volta in vantaggio (3-2). Nel Soverato si comincia a sentire l'assenza di tre pedine fondamentali che vengono a mancare nelle rotazioni ma, i biancorossi, dimostrano comunque carattere e al 28' trovano la parità ancora con una marcatura di Celia. Non c'è neanche il tempo di rendersi conto del pari ritrovato però per i soveratesi che, proprio in chiusura di parziale, subiscono la rete del 4-3 che consegna il nuovo vantaggio ai reggini che chiudono così avanti la prima frazione. Nella ripresa, Tavano riporta il risultato in parità (4-4) per il Soverato che, pur faticando, rimane comunque in partita. Si entra nelle battute finali del match, l'equilibrio è sempre in bilico e l'Olimpia 2000 trova il nuovo vantaggio (5-4) che sembrerebbe possa decretare la prima sconfitta stagionale del Soverato. Il sodalizio del presidente Santise però, non si da per vinto e, a 5' minuti dalla fine, trova il definitivo pari con il suo uomo più importante, ovvero Samuele Pastori che sigla quindi la sua personale doppietta e consente al Soverato di mantenere l'imbattibilità in campionato e la seconda posizione solitaria in classifica dopo otto giornate. Nel complesso, una prova non esaltante dei soveratesi che, al cospetto di un avversario inferiore tecnicamente, potevano fare qualcosa in più per portare a casa l'intera posta in palio. Alcune disattenzioni di troppo, stavano per compromettere l'esito del risultato. Ciò che può consolare la squadra jonica è il punto guadagnato nonostante la prova incolore e la possibilità di poter ancora navigare nelle zone alte della classifica da imbattuti.

Pietro Mosella

Volley A2 femminile: esame Pavia per il Soverato

Volley A2 femminile: esame Pavia per il Soverato - 1.0 su 5 basato su 1 voto

Volley Soverato col FrosinoneSOVERATO – Settima giornata del campionato di serie A2 femminile e turno casalingo per il Volley Soverato che, domani pomeriggio alle ore 18, ospiterà al "Pala Scoppa" la prestigiosa compagine del Riso Scotti Volley Pavia. Un match ostico ma, al contempo stimolante per la truppa di coach Breviglieri, reduce dal primo punto stagionale esterno conquistato a Montichiari che però ha lasciato comunque l'amaro in bocca per la sconfitta al tie-break maturata dopo essersi fatta rimontare due set. Anche Pavia è reduce da una sconfitta al tie-break, per certi versi inattesa, subita in casa per mano del San Casciano. Il sestetto di coach Lotta è posizionato attualmente a centro-classifica con 9 punti all'attivo, due in più del Soverato attualmente quint'ultimo. La formazione lombarda, in cui milita l'ex regista soveratese Serena Masino (per lei due anni in riva allo Jonio dal 2005 al 2007), ha sin qui avuto un cammino altalenante e, probabilmente, ci si attendeva un inizio di torneo migliore in virtù dell'organico a disposizione. In casa biancorossa invece (dove figura Jaline che ha disputato la seconda parte della scorsa stagione a Pavia in A1), la delusione per l'epilogo del match di Montichiari (in cui Diomede e compagne avevano accarezzato il sogno della prima vittoria esterna) si è mischiato alla "rabbia" ed alla voglia di riscatto, in quanto pur perdendo, la formazione jonica ha dimostrato miglioramenti sotto il profilo del gioco. Restano ancora da limitare quei black-out che la squadra accusa nell'arco di una gara che, spesso, si rivelano decisivi per l'esito finale del match. Ancora indisponibile per Breviglieri la centrale Valentina Russo che anche questa settimana non si è potuta allenare col gruppo a causa di alcuni malanni fisici. L'atleta campana sta comunque migliorando e dovrebbe rientrare presto nei ranghi. Gli arbitri della contesa saranno Marco Zingaro e Maurizio Canessa.

Pietro Mosella

Chiaravalle Centrale diventa città

Chiaravalle Centrale diventa città - 1.5 su 5 basato su 2 voti

CHIARAVALLE C.LE - La comunicazione sembra essere arrivata direttamente dal Ministero dell'Interno per il tramite del Prefetto di Catanzaro, Antonio Reppucci. Il sindaco Gregorio Tino può da oggi pregiarsi di essere il primo cittadino della "Città di Chiaravalle Centrale". Dopo la richiesta avanzata dall'amministrazione cittadina il 2 marzo scorso e dopo l'iter di approvazione, il Ministero ha ritenuto la Città di Chiaravalle meritevole del riconoscimento per il ruolo svolto nel tempo in ambito comprensoriale. 

La Redazione

San Martino 2012: i ringraziamenti della Pro Loco e un po' di amarcord

San Martino 2012: i ringraziamenti della Pro Loco e un po' di amarcord - 4.0 su 5 basato su 1 voto

GRUPPO SAN MARTINO storicoSOVERATO - Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della Pro-Loco Soverato, a firma del Presidente Peppe Chiaravalloti, contenente i ringraziamenti a tutte le componenti che hanno reso possibile la buona riuscita del San Martino 2012. Cogliamo l'occasione per proporvi una foto, gentilmente concessa dal gruppo storico di San Martino, in cui sono ritratti appunto molti dei componenti di quella che rappresentava una vera e propria macchina organizzativa. Nella foto, scattata da Pasquale Callipari all'interno della sua attività commerciale situata proprio in Via San Martino, si riconoscono, in basso, da sinistra verso destra, Franco Rondinelli, Salvatore Castanò, Salvatore Sergi, Antonio Lomanno ('U Biondu) e Salvatore Colacitti, al centro Domenica Misitano, Piera Callipari, Amalia Loprete, Brunella Samà e Giovanna Leo, sullo sfondo Alfonso Donadio, Renato Alecci e Mario Munizzi. Questa è solo una parte del gruppo storico di Via San Martino, altri "padri" fondatori della festa erano Pasquale Callipari, Mimmo Castanò, Nicola Teti, Antonio Caruso e Nino Vatrella, ed erano comunque tantissime le persone che collaboravano alla buona riuscita della manifestazione, e che durante gli anni si sono aggiunte a loro. Stiamo cercando di reperire altro materiale fotografico, che pubblicheremo a breve, riguardante quegli anni e quella festa, e vi invitiamo ad inviarci qualsiasi altra testimonianza vogliate e possiate fornirci.

Corrado Corradini
Noi Soveratiamo

 

Comunicato Stampa Pro Loco Soverato:

La Pro Loco di Soverato, rivolge un "GRAZIE" a tutte le persone che, sostenendoci con la loro preziosa partecipazione e aiutandoci col loro eccellente lavoro, hanno collaborato e continuano a collaborare alla realizzazione della festa di San Martino. Si ringraziamo per il buon esito della festa di San Martino le televisioni Tele Soverato, TeleMia, Tele Jonio, tutti gli organi di stampa (Gazzetta del Sud, CalabriaOra, il Quotidiano, Soveratoweb, Soveratiamo, Catanzaro Informa) che hanno seguito l'evento, l'Amministrazione Comunale di Soverato, la Provincia di Catanzaro, l'Istituto Professionale di Stato per Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera, Radio Valentina, l'Associazione dei Quartieri di Soverato, la ludoteca "il mondo delle favole", l'Associazione Imprinting, Re-Act teatro di residenza, l'AUTO C dei fratelli Circosta, Acqua Calabria, la Pro Loco di Amaroni, il Consorzio della 'Nduja di Spilinga, lo staff di Futuro Energia, i commercianti di Corso Umberto e via San Martino e le famiglie Noto ed Albano per essersi confermati sponsor principali della festa per il terzo anno consecutivo. Ci vediamo alla quarta edizione della festa di San Martino.

IL PRESIDENTE

Giuseppe CHIARAVALLOTI

Calcio, Eccellenza: la Virtus Soverato attende il San Lucido

soverato virtusSOVERATO – L'undicesimo avversario stagionale del Soverato è il San Lucido, formazione neo-promossa, ed attuale fanalino di coda di Eccellenza. Non si tratta, però, di un ostacolo facile da superare, tutt'altro: se fino alla settimana scorsa, infatti, i cosentini avevano in cascina un solo punticino, oggi ne contano 4, frutto del roboante successo nel decimo turno ai danni del Siderno, per 5-1. La squadra, allenata da mister Carnevale, sembrava allo sbando assoluto; era incapace di fare punti, di segnare, e di giocare bene, insomma, sembrava la pessima copia della squadra che ha vinto l'ultimo campionato di Promozione girone A. La società, a quel punto, ha preso clamorosi provvedimenti, come l'allontanamento dalla "rosa" di alcuni giocatori, e il dimezzamento dello stipendio per tutti. Una mossa che sembra aver scosso la squadra, che infatti ha sfoderato una prestazione assolutamente perfetta contro il Siderno. In casa Soverato, invece, il momento positivo sembra alle spalle, essendo i biancorossi reduci da due sconfitte consecutive, l'ultima delle quali giunta domenica a Catona, nella forse più brutta partita disputata in questo campionato. Si è vista, infatti, una squadra spenta, e un po' nervosa, considerata anche l'espulsione del difensore Pizzoleo, che domani dunque non scenderà in campo perché squalificato. Non ci sono defezioni, invece, per il San Lucido. I "cavallucci marini", per questo, vogliono voltare pagina e dimenticare le ultime opache prestazioni, tornando alla vittoria per continuare ad inseguire la salvezza, mentre per il San Lucido l'obiettivo è di non fermarsi nuovamente, dopo aver ritrovato lo smalto che sembrava una chimera. L'inizio del confronto è programmato per domani (domenica 18 novembre), alle ore 14,30, al "Baldassarre Sinopoli" della città "perla dello Jonio".

Francesco Gioffrè

Santa Caterina intitola una piazza ad Enzo Mirigliani

SANTA CATERINA SULLO JONIO - E' sempre stata orgogliosa, Santa Caterina, di quell'illustre cittadino. Enzo Mirigliani, inventore e patron storico del concorso Missi Italia, non ha mai fatto mancare al suo paese natale quel po di considerazione che faceva sentire i suoi concittadini orgogliosi. E' di pochi giorni fa la decisione che una piazza del paese sarà intitolata ad Enzo Mirigliani. A comunicarlo una nota dell'organizzazione di Miss Italia che riporta anche lo stralcio della lettera del sindaco Domenico Criniti a Patrizia Mirigliani: <Egli ha saputo portare il nome del nostro piccolo paese a livello nazionale ed internazionale -scrive il sindaco- ed ha mostrato ai nostri giovani come, partendo da un piccolo centro del profondo meridione, se si ha talento, capacita' e passione, si possa avere un futuro pieno di successi, riuscendo anche a cambiare il costume della nostra stessa societa'>>. La data della cerimonia sarà comunicata quanto prima.

 

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa