all
Menu

CLOSER TO EUROPE: Anche Soveratiamo.com è “INSIDE”

CLOSER TO EUROPE: Anche Soveratiamo.com è “INSIDE” - 5.0 su 5 basato su 4 voti

Il Fondo Europeo per l’Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi (FEI) ha lo scopo di aiutare gli Stati membri dell’Unione europea a migliorare le proprie capacità di elaborare e attuare le strategie di integrazione nei confronti dei cittadini di Paesi terzi, lo scambio di informazioni e buone prassi e la cooperazione per permettere agli stranieri, che giungono legalmente in Europa, di soddisfare le condizioni di soggiorno e di integrarsi più facilmente nelle società ospitanti.

E’ stato presentato, in risposta al bando a valere sul FEI, da Fondazione Betania ONLUS di Catanzaro (www.betania.it), il progetto “INSIDE” (Includere gli Stranieri Informandoli sui Diritti Esigibili). Il lavoro, che ho curato personalmente per il soggetto proponente, ha coinvolto un importante partenariato (ASP di CZ, Comune CZ, Provincia CZ, ATERP, Confindustria CZ, AS.IM) costituito da diverse realtà già attive sul territorio nell’affrontare le problematiche degli immigrati nordafricani di recente arrivo e regolarmente presenti nel catanzarese. Il problema di partenza che il progetto vuole contribuire a risolvere è l’alto rischio di esclusione sociale e di ghettizzazione degli immigrati destinatari. Promuovendo l’inclusione sociale del target group individuato, INSIDE vuole essere sinergico alle politiche sociali attuate dalle pubbliche istituzioni locali e candidarsi a dare un aiuto concreto per superare le difficoltà che queste persone incontrano nell’impattare e poi convivere con una cultura diversa dalla loro e propria della società accogliente.

Al di là degli obiettivi specifici progettuali, dei risultati attesi e degli impact di lungo periodo di cui, in caso di esito positivo, potrebbero beneficiare il nostro territorio, i destinatari e la nostra società è importante e piacevole registrare la presenza dell’Associazione “Soveratiamo” come Soggetto sostenitore del progetto. Il Network territoriale, strategico per la realizzazione progettuale, infatti, oltre a comprendere i Soggetti Partner direttamente coinvolti ha raccolto le adesioni di Soggetti sostenitori che hanno voluto condividere finalità e valori mostrandosi disponibili a contribuire alla buona riuscita delle successive fasi del progetto sul territorio.

E’ giusto segnalare esperienze collaborative come questa, indipendentemente da quello che sarà l’esito finale e dalla valenza sociale dell’intervento, per almeno due ragioni: l’importanza del “fare rete” e operare sinergicamente per un territorio come il nostro e la possibilità per tutte le realtà locali di vivere l’Europa e prepararsi a cogliere le opportunità di finanziamento e sviluppo che questa offre. L’associazione culturale di Soverato ha saputo cogliere un’opportunità priva di ritorni economici immediati ma carica di significato per future collaborazioni che potranno svilupparsi anche in ambito europeo.

Pietro Curatola

 

News


Godiamoci le vacanze in Europa

Viaggiate in Europa senza pensieri. Se quest'estate volete andare in vacanza in un altro paese dell'UE, date un'occhiata a questi consigli pratici per un viaggio senza stress.

Viaggiare in Europa non è mai stato così facile, grazie agli accordi a livello dell'UE su controlli alle frontiere, animali domestici, cure mediche, tariffe di roaming per i cellulari e diritti dei passeggeri.

Ulteriori informazioni:

 

http://europa.eu/youreurope/

citizens/travel/index_it.htm

 

 

Bandi


Bando Nazionale per la diffusione della cultura scientifica.

Beneficiari:

Possono inoltrare richiesta,per la concessione dei contributi,i soggetti pubblici o privati, anche senza personalità giuridica.
Le domande debbono riguardare una o più delle seguenti finalità;
-Valorizzazione della ricognizione sistematica delle testimonianze storiche delle scienze e delle tecniche conservate nel Paese, nonché delle risorse bibliografiche e documentali per le ricerche di storia delle scienze e delle tecniche; 
-Incentivazione, anche mediante la collaborazione con le università e altre istituzioni italiane e straniere, delle attività di formazione ed aggiornamento professionale richieste per la gestione dei musei, città-centri delle scienze e delle tecniche che ci si propone di potenziare o di istituire;

-Crescita della ricerca e della sperimentazione delle metodologie per un'efficace didattica della scienza e della storia della scienza, con particolare attenzione per l'impiego delle nuove tecnologie; 
-Promozione e crescita dell'informazione e della divulgazione scientifica e storico-scientifica, sul piano nazionale e internazionale, anche mediante la realizzazione di iniziative espositive, convegni, realizzazioni editoriali e multimediali; 
-Valorizzazione della cultura tecnico-scientifica nelle scuole di ogni ordine e grado, anche attraverso un migliore utilizzo dei laboratori scientifici e di strumenti multimediali, coinvolgendole con iniziative capaci di favorire la comunicazione con il mondo della ricerca e della produzione, così da far crescere una diffusa consapevolezza sull'importanza della scienza e della tecnologia per la vita quotidiana e per lo sviluppo sostenibile della società;

- Potenziamento e riorganizzazione delle istituzioni impegnate nella diffusione della cultura tecnicoscientifica e nella valorizzazione del patrimonio tecnico-scientifico di interesse storico, nonché favorire l'attivazione di nuove istituzioni e città-centri delle scienze e delle tecniche sull'intero territorio nazionale; 
-Creazione di un organico sistema nazionale di musei e centri scientifici e storico-scientifici; 

-Adozione delle misure necessarie per mettere i musei scientifici e gli orti botanici delle università in condizione di svolgere un'opera di divulgazione incisiva;

-Maggiore sostegno, anche attraverso intese con le amministrazioni locali e regionali, dei musei civici di storia naturale, degli orti botanici e dei musei scientifici di interesse locale e di strutture con analoghe finalità.

Agevolazioni:
Il MIUR,al fine di sostenere i progetti,mette a disposizione risorse pari a complessivi Euro 3.967.250.00, in coerenza con le indicazioni contenute rispettivamente nei Decreti Ministeriali n. 927 dell'8.11.2011 e 106 del 22.3.2012. I contributi sono attribuiti nella misura dell'80% dei costi giudicati congrui e ammissibili.

 

Scadenza:

28 Ottobre 2012

 

        

Save the Date


Audience Development: la Commissione organizza una conferenza a Bruxelles (16/10/2012)

"Europa creativa", il futuro programma di finanziamento per i settori culturali e creativi per il periodo 2014-2020 proposto della Commissione europea, riserva un focus importante sull'audience devopment

Per audience development si intende il processo strategico e dinamico e interattivo di rendere l'arte accessibile; mira a coinvolgere gli individui e le comunità vivendo, partecipando e valorizzando le arti attraverso vari mezzi

Su questo concetto la Commissione sta organizzando una conferenza che si terrà a Bruxelles il16-17 Ottobre p.v. che, non solo fornirà esempi ispiratori di audience development da parte di organizzazioni culturali, ma promuoverà lo scambio di buone prassi.

Infatti, in vista di questa conferenza, la Commissione aveva sollecitato i beneficiari attuali del Programma Cultura 2007- 13 e del Programma MEDIA -  che avessero sviluppato dei progetti in cui l'audience development rappresentava una componente essenziale -  a partecipare presentando i propri case study per uno scambio europeo di best practices.

 

 

 

Rassegna Stampa Edicola Gualtieri 07.07.2012 (Video)

Foto edicolaSOVERATO - Appuntamento conclusivo dall'edicola Gualtieri di Corso Umberto I a Soverato. Oggi pubblichiamo con notevole ritardo a causa dell'arrivo dei giornali che non è stato proprio puntuale in tutta Soverato. Con grande piacere abbiamo trascorso una settimana nell'edicola di Pietro, che oltre alla consueta vendita di giornali offre le sue personalissime locandine che ogni giorno interpretano, alla soveratana, i fatti più importanti. Domani mattina, domenica 8 luglio, la rassegna stampa si sposta, per una puntata speciale sul mare, al Miramare, invece da lunedì saremo ospiti dell'edicola Ermocida in Via San Giovanni Bosco a Soverato. Buona Visione.

Corrado Corradini

Noi Soveratiamo

Caraffa del Bianco: si grida al miracolo

bambin gesu caraffaDa ieri mattina a Caraffa del Bianco, in provincia di Reggio Calabria, si grida al miracolo. Dagli occhi della statua di Gesù Bambino, che si trova tra le braccia della Madonna dell'Aiuto, fuoriesce un liquido rosso. Attorno alla statua posta all'ingresso del paese sono accorse decine di persone, le quali hanno portato fiori e ceri votivi raccogliendosi in preghiera. "Un miracolo" è l'opinione di tutti. Sono intervenuti anche i Carabinieri, i quali hanno raccolto un piccolo quantitativo di liquido e lo hanno inviato per le analisi ai Ris di Messina. La Chiesa sta mantenendo un atteggiamento prudente e ancora non ha espresso nessuno opinione al riguardo. Negli anni scorsi un altro comune delle vicinanze, Brancaleone, ha vissuto un fenomeno analogo. In quel caso a lacrimare fu la statua di Padre Pio. In quel caso le analisi dei Ris stabilirono che il liquido rosso rinvenuto sul volto e sul saio della statua era sangue umano e, fu stabilito, che sullo stesso andavano approfondite le ricerche al fine di comparare il DNA con quello del Santo. Ma non si seppe piú niente. Succederà lo stesso in questo caso? Si spera di no perchè la gente ha diritto di sapere se si tratti di un fenomeno soprannaturale oppure di uno scherzo di cattivo gusto.

La Redazione

Montauro, i lavori del ponte sul "Ceci" rallentati dalla mancanza di alcune travi

Provincia CatanzaroCATANZARO - I lavori di costruzione del ponte sul torrente "Ceci" nel comune di Montauro proseguono a singhiozzo ma ciò in seguito a dei problemi posti all'attenzione dalla Provincia di Catanzaro che ha spiegato: "La Provincia precisa che i rallentamenti che si stanno verificando nel completamento dell'opera, sono legati ad un ritardo nella fornitura all'impresa esecutrice di alcune travi prefabbricate in calcestruzzo armato. L'Amministrazione provinciale - prosegue la nota -  ha voluto evitare la strada del contenzioso, per scongiurare il rischio di ritardare ulteriormente l'ultimazione dei lavori. Intanto i direttori dei lavori dell'Amministrazione provinciale, ing. Antonio Leone e Geom. Filippo Caliò, hanno diffidato l'impresa Franco Giuseppe a fornire il materiale entro il prossimo 11 luglio, formulando in mancanza richiesta esplicita di acquisto all'impresa "Costruzioni Luigi De Angelis" con costi e danni a carico dell'impresa Franco secondo quanto previsto dalla normativa vigente."


La Redazione

Basta cambiare...data!

Basta cambiare...data! - 2.7 su 5 basato su 7 voti

Gli "Stadio" in Concerto a Soverato
Ormai è quasi certo. Alla Festa di Maria Ss di Portosalvo, che si svolgerà a Soverato dal 11 al 14 agosto , si esibiranno gli "Stadio". A renderlo noto è stato il sindaco Leonardo Taverniti, che ha subito ringraziato il presidente della Provincia Wanda Ferro e il presidente della Regione Giuseppe Scopelliti, per aver finanziato l'evento. In questa operazione c'è lo "zampino" del presidente del Consiglio, nonché vicecapo di Gabinetto della Regione Calabria, Sonia Munizzi. Nel frattempo i fans degli "Stadio" incrociano le dita per la conferma ufficiale. Il gruppo musicale è composto da Gaetano Curreri, Andrea Fornili, Roberto Drovandi e Giovanni Pezzoli. Gli "Stadio" rappresentano il "pop-rock d'autore" e sono un unico, stimato "laboratorio" di canzoni di successo per sé e per altri. Il linguaggio della canzone si evolve continuamente e gli "Stadio" hanno un "pubblico generazionale" grazie alla loro duttilità musicale e alla versatilità della penna d'autore che firma con loro splendide canzoni che rivelano una storia musicale che interseca quella di illustri colleghi, con cui hanno condiviso il palco, hanno provato, arrangiato, prodotto e suonato nelle grandi produzioni discografiche, scrivendo canzoni e continuando a scriverle. (Maria Anita Chiefari - Gazzetta del Sud 18 luglio 2011)

Mostra indecente

Mostra indecente - 4.4 su 5 basato su 7 voti

mostra indecenteDa oltre 20 giorni in Via Cristoforo Colombo in prossimità del Parco Giochi, di due attività commerciali e della Capitaneria di Porto in un punto strategico di transito veicolare si espone, per la programmazione estiva 2012, la mostra dal titolo "perché riciclare"? Mostra fortemente voluta dal Vice-Sindaco Riccio per sostenere il suo slogan "Con il nuovo appalto RSU più servizi e meno costi".
E' vero che la mostra non "intralcia il traffico" ma è anche vero che ieri 5 luglio (Giovedì) è entrata in vigore l'Ordinanza Sindacale e chiunque – "Geo Ambiente" compresa – abbandona in modo incontrollato, è soggetto alla sanzione...Mi chiedo se la "Mostra" veniva programmata nei pressi di Piazza Nettuno – innesto Lungomare Europa ... per quanti giorni ... ore... rimaneva alla visione dei cittadini?
Sia il Sindaco che il Vice-Sindaco sono stati "invitati" a partecipare alla mostra i quali hanno garantito un forte sostegno all'iniziativa !!!
Si allegano l' estratto dell'Ordinanza del Sindaco e le immagini dell'evento Expo "Perché Riciclare? "
Estratto dell' Ordinanza del Sindaco:
Il deposito dei rifiuti "ingombranti" può essere effettuato nelle immediate vicinanze dei cassonetti RSU, senza mostra indecente 2creare intralcio alla viabilità e sicurezza stradale, solo ed esclusivamente nei giorni di domenica e giovedì, oltre le ore 20.00 e fino alle ore 5,00 del giorno seguente, in quanto gli stessi verranno ritirati, dalla Società incaricata, dalle ore 06.00 alle ore 11,00 (esclusi i festivi), nei giorni stabiliti e programmati. CHIUNQUE VIOLI la presente ordinanza abbandonando e depositando in modo incontrollato i rifiuti sul territorio comunale è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da € 103,29 a € 619,75 (D.L.vo 5 febbraio 1997, n° 22 e ss.mm.ii..).



Antonio Vania D'amato

mostra indecente 3

Un itinerario calabrese su TV 2000

ItineraUna troupe televisiva di Press News, che produce per TV 2000 la trasmissione "Itinera" è stata ospite dell'Associazione "Riviera di Nausicaa" di Davoli nei giorni 3 e 4 Luglio.
Una collaborazione con Press News nata grazie all'importante lavoro svolto dall'Associazione nella sua costante ricerca di canali utili a promuovere il nostro territorio e che sta dando i suoi risultati, prima con la pubblicazione di due itinerari sul portale istituzionale del turismo - www.italia.it - e adesso con la produzione di una trasmissione che andrà in onda sabato 14 Luglio 2012 alle ore 12,20 e in replica alle 22,40 su TV 2000 (canale 28 del digitale terrestre e 801 del satellite). La trasmissione "Itinera" rappresenta un percorso attraverso le testimonianze bizantine in Calabria: dalla "Cattolica" di Stilo al "Monastero di San Giovanni Therestis", fino al Santuario di Monte Stella. La troupe ha realizzato, inoltre, un servizio sui "Megaliti" di Nardodipace che andrà in onda successivamente. La realizzazione delle riprese televisive è stata possibile grazie alla fattiva collaborazione delle Pro Loco di Stilo, Bivongi e Pazzano, che si sono fatte carico della richiesta delle varie autorizzazioni, degli esperti che sono stati ospiti dei servizi, delle strutture turistiche che hanno accolto tutti i partecipanti all'evento.
"L'ammirazione, quasi stupore, manifestata dai tecnici e dal conduttore della trasmissione per la calorosa e spontanea ospitalità ricevuta, nonché per la bellezza e l'unicità dei luoghi visitati, ci gratifica oltremodo – ha affermato il presidente dell'associazione 'Riviera di Nausicaa', Lo Giacco - confermando, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che è di vitale importanza farci conoscere, far conoscere il nostro territorio, la nostra gente, la nostra innata ospitalità. La presenza di un'emittente televisiva così importante - ha continuato - sta a significare che bisogna essere propositivi, individuare quei canali (soprattutto Internet) che ci possano dare la giusta visibilità... e anche noi saremo ascoltati!! La distanza geografica dall'Italia che conta è solo un alibi che ci siamo creati per giustificare la nostra inattività e la nostra apatia che sanno di rassegnazione."


La Redazione

L’aumento della TARSU incide sulle tasche leggere dei Soveratani e Soveratesi?

L’aumento della TARSU incide sulle tasche leggere dei Soveratani e Soveratesi? - 2.0 su 5 basato su 4 voti

Non ho alcuna difficoltà a dichiarare: che ho "regolarmente" pagato fino ad oggi tutte le diverse topologie di bollette comunali trasmesse allo scrivente, tra queste anche quelle che oggi è denominata TARSU. Sono consapevole da libero cittadino che ho l'obbligo e il dovere morale di compartecipare alle spese comunali perché questo contribuisce a far funzionare bene la città di Soverato. Ho avuto, e continuo, ad avere il piacere di confrontarmi con amici, residenti, conoscenti estivi che vivono-pernottano in città, su diversi argomenti tra cui la tassa sulla raccolta dei rifiuti urbani che è diventato un vero tormentone estivo.
Dallo scambio d'idee emerge che tanti Pensionati; in possesso una pensione mensile pari a 458/620 euro netti, Liberi Imprenditori; in continuo diminuzione visto che a Soverato stanno venendo meno le opportunità di lavoro, Numerosi e Liberi Cittadini; che non sono catalogabili in nessuna formazione politica ma vivono Soverato con difficoltà: fanno emergere con garbo ma con decisione che vorrebbero pagare solo una "giusta" TARSU.
Detto ciò si chiede: se possibile acquisire una utile informativa, nella duplice veste di residente e contribuente, sul sito aziendale della città di Soverato sul pagamento della TARSU, e se viene onorata dai cittadini residenti, dai titolari delle seconde case; dai Politici che oggi svolgono la funzione temporanea di: Sindaco, Vice Sindaco, Assessore Consigliere Comunale di maggioranza o di minoranza.
Le lettere a doppia firma del Responsabile del Servizio e del Sindaco, inviate, ai cittadini di Soverato, hanno imposto ai pensionati, agli imprenditori, ai titolari di licenza di vendita al pubblico, alle forze armate, ai titolari degli stabilimenti balneari, alle scuole; di pagare una TARSU aumentata, di media,90, 130, 230, 390, 430,520,900 euro in più rispetto alla Tarsu 2010.
Un aumento, che però è ancora ad oggi ignorato da molti cittadini residenti nonostante riguarda tutte le civili abitazione, tutti gli uffici pubblici e privati, la stazione ferroviaria, tutti i distributore di carburante e le stazione di servizio, tutte le attività stagionali open giugno-luglio-agosto , le sale da ballo, gli alberghi , l'Ospedale Civile le strutture ASP territoriali, tutte le case sparse, tutti gli studi professionali, ovvero tutte le categorie che sono 42 censite e individuate dalla Giunta Regionale. Un Aumento Tarsu che a Luglio 2012 però non sta apportato alcun miglioramento nella gestione e nello smaltimento della raccolta dei rifiuti solidi urbani.
L'Arch. Antonio D'Amato, è bene ricordare, rappresenta a pieno titolo migliaia di cittadini e cittadine residenti nella città di Soverato; non è una voce nel deserto; non è l'orrendo nocchiero con barba e occhi infuocati descritto da Virgilio nel libro VI dell'Eneide ; né è stato autorizzato-abilitato a trasportare sul fiume Stige corpi, anime morte o..... Evasori Tarsu.
Forse l'arch. D'amato sta svolgendo " solo " una democratica e difficile funzione culturale e politica, enunciando ai Soveratesi e Soveratani che le misure adottate dalla casa delle Libertà-Udc, in merito al pagamento della "sovrastimata" Tarsu hanno l'effetto di svuotare le non floride ...... tasche dei residenti.


 Enrico Vaccaro

Presentato il progetto "Re-Act" al Teatro di Soverato

Presentato il progetto "Re-Act" al Teatro di Soverato - 5.0 su 5 basato su 2 voti

presentazione Re-Act 6-07-12SOVERATO – Conferenza-stampa stamane al Teatro comunale di Soverato, per presentare il progetto "Re-Act", Residenza Teatrale a Soverato, ovvero un progetto per la creazione ed il consolidamento di un nuovo pubblico, il valore della cultura per lo sviluppo di un territorio con un potenziale di crescita importante. Presenti al tavolo dei relatori il sindaco di Soverato, Leonardo Taverniti, il presidente del Consiglio comunale, Sonia Munizzi, Giovanni Carpanzano di "Officina Teatrale" (Direttore Artistico del progetto Re-Act e di Officina Teatrale), ed Emanuela Bianchi dell'associazione culturale "Confine Incerto", ovvero il partner di "Officina Teatrale". L'apertura è stata affidata a Giovanni Carpanzano, il quale ha subito posto l'accento sulle finalità del bando regionale: "Questo bando regionale ha cercato di creare, in prospettiva, un circuito teatrale pubblico calabrese. Il bando prevede – ha continuato Carpanzano – determinati criteri per potervi accedere." Carpanzano ha poi proseguito soffermandosi sul significato di Residenza Teatrale, specificando come il teatro viene messo al servizio del territorio. "L'80% della nostra programmazione sarà rivolta ai ragazzi – ancora Carpanzano – e alle scuole. Le Residenza rafforza l'attività ordinaria che il teatro andrà a svolgere e meno l'attività serale. Noi dobbiamo radicare l'attività teatrale nel territorio di Soverato, ciò comporterà rapporti con associazioni, scuole di danza, di Soverato e del comprensorio. Questo, lo dico per chiarire il concetto di Residenza a scanso di equivoci che già sono sorti." Carpanzano ha poi concluso il suo intervento specificando che nel territorio di Soverato nessuno era in possesso dei requisiti richiesti dal bando regionale, ed il Comune, non ha voluto comunque lasciarsi sfuggire questa opportunità offerta da questo bando. "Il Teatro di Soverato – ha chiuso Carpanzano – produrrà degli spettacoli affinchè si finisca d'importare e s'inizi ad esportare. A livello nazionale ci si sta muovendo affinchè la Residenza venga riconosciuta come nuova forma giuridica."
L'attrice Emanuela Bianchi, dell'associazione "Confine Incerto", si è soffermata, nel suo intervento, proprio su Re-Act: "La Residenza si chiama Re-Act (recitare ancora, o reagire insieme), e rappresenta una nuova modalità di stare insieme attraverso il teatro. Abbiamo scelto lo spagnolo Enrique Vargas del 'Teatro de Los Sentidos' di Barcellona, appunto un esponente del teatro dei sensi, che realizzerà a Soverato un'esperienza unica con la sua poetica dei sensi e della memoria. Il suo laboratorio durerà 3 mesi (da ottobre a dicembre), ed il nostro obiettivo è quallo di farlo emergere non solo a livello regionale ma anche nazionale. La madrina dell'area musicale Re-Act – ha proseguito Bianchi – sarà H.E.R., una violinista di musica contemporanea, di fama internazionale (già al fianco, tra gli altri, di Teresa De Sio, Roy Paci ed Eugenio Bennato). Il nostro laboratorio teatrale si svolgerà con i ragazzi del posto."
Successivamente ha preso la parola il presidente del Consiglio comunale, Sonia Munizzi: "Faccio innanzitutto un plauso al Sindaco ed alla Giunta, per aver colto il senso di questo Re-Act 6-07-12bando e non solo. Il Sindaco, dal suo insediamento, si è sempre attivato affinchè Soverato fosse presente in tutti i bandi. Sono soddisfatta per la vincita del bando da parte di 'Officina Teatrale'. Quando si è inaugurato questo teatro – ha continuato – si è pensato al Teatro del comprensorio. Con Carpanzano avevamo già lavorato in passato, non sempre tutto è andato per il verso giusto ma, alla fine, le idee avute allora, oggi trovano concretezza. Il bando – ha specificato Munizzi – è ad includere, ciò significa che 'Officina Teatrale', avrà l'obbligo d'includere le nuove generazioni e le realtà locali e calabresi. Dobbiamo avere una visione più ampia del territorio – ha concluso – e mettere da parte qualche scaramuccia del passato come abbiamo fatto anche io e Giovanni (Carpanzano ndr)."
Chiusura della conferenza affidata al Sindaco Taverniti: "Finalmente ci siamo dopo tante polemiche che ho sentito in queste settimane. Questo è un bando che da spazio al teatro ed alla cultura del territorio. Il Teatro non è solo di Soverato ma del comprensorio, e deve intercettare tutte le iniziative che il comprensorio riesce a creare e ad offrire. Noi – ancora Taverniti – dobbiamo guardare avanti se vogliamo crescere, oltre i confini di Soverato; è necessario che, mai come in questo periodo di difficoltà anche sociale oltre che economica, le idee diventino realtà. Vi posso anche dire che a giungo abbiamo partecipato ad un altro bando che ci potrebbe permettere di ottenere i fondi necessari per attrezzare il teatro dell'impiantistica che ancora ci manca. Non c'è stata la stagione teatrale 2011-12 – ha concluso il Sindaco – ma comunque ci sono stati tanti spettacoli, saggi ed eventi a livello anche europeo. La prossima stagione, sarà pianificata in modo oculato e con un occhio sempre al dato economico. Ringrazio Carpanzano che si è proposto in questo progetto, e Sonia Munizzi che ha seguito con attenzione questo bando."
Sul finire, Carpanzano, annunciando che il programma sarà comunicato a settembre, e che si lavorerà con i bambini durante le ore scolastiche (sono state scelte a tal proposito molte fiabe ed il via è previsto il 30 settembre) ha anche anticipato qualche nome per la stagione, come quello della compagnia teatrale pugliese "Burambò" che, lo scorso mese di maggio, ha ricevuto il premio "Eolo Awards 2012" con l'ultima produzione "Secondo Pinocchio".

Pietro Mosella

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa