Devito chiede consiglio comunale di Amaroni per esprimere vicinanza al Centro Calabrese di Solidarietà
Menu

Devito chiede consiglio comunale di Amaroni per esprimere vicinanza al Centro Calabrese di Solidarietà

DEVITOAMARONI - Solidarietà e condanna per quanto accaduto nei giorni scorsi al Centro Calabrese di Solidarietà, a Santa Maria di Catanzaro, è stata espressa dal cavaliere Rocco Devito, ex sindaco di Amaroni. Ignoti hanno sfondato la parete della sede dell’ente di solidarietà, praticando un grosso buco per impossessarsi della cassaforte. Devito ha scritto anche al sindaco di Amaroni, il comune di cui è parroco il presidente del Centro Calabrese di Solidarietà don Antonio Scicchitano, chiedendo la convocazione del consiglio comunale urgente per esprimere solidarietà agli ospiti della struttura di accoglienza, agli operatori, al terzo settore e allo stesso presidente. Devito ha chiesto di invitare alla seduta anche il Prefetto di Catanzaro, il sindaco di Catanzaro e i rappresentanti del Centro Calabrese di Solidarietà, ente no profit che opera nel campo del disagio e dell'emarginazione giovanile, accoglie e reinserisce nel sociale soggetti svantaggiati, donne vittime di violenza, tossicodipendenti, alcooldipendenti, immigrati.

Carmela Commodaro

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa