Naufragio Costa Concordia: ritrovati resti umani
Menu

Naufragio Costa Concordia: ritrovati resti umani

Naufragio Costa Concordia: ritrovati resti umani - 5.0 su 5 basato su 1 voto

GENOVA - Dopo più di due anni e mezzo dal naufragio del 13 gennaio 2012 il relitto della Costa Concordia "restituisce" alcuni resti, in particolare un teschio, rinvenuto dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco sul terzo ponte della Nave. Secondo la struttura della Protezione Civile i resti ossei potrebbero appartenere a Russel Rebello, ultima vittima del naufragio di cui non è mai stato ritrovato il corpo, oppure alla siciliana Maria Grazia Trecarichi della quale alcuni mesi fa erano stati rinvenuti alcuni resti. La Protezione Civile informa che «a breve inizieranno le attività di repertazione e le analisi il cui esito si attende per i prossimi giorni». Del ritrovamento sono state informate entrambe le famiglie.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa