Nessun danno erariale causato da dirigenti regionali per l'Elisoccorso
Menu

Nessun danno erariale causato da dirigenti regionali per l'Elisoccorso

La Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti di Catanzaro ha rigettato le richieste della Procura, in merito al presunto danno erariale contestato a 12 dirigenti regionali, relativo alla gestione dell'Elisoccorso. La vicenda parte nel 2014 quando la Procura della Corte dei Conti apre un fascicolo nei confronti di 12 dirigenti della sanità regionale responsabili, secondo l'organo di controllo, di un danno erariale per circa 20 milioni di euro, causato alla Regione dalla sentenza a favore di Elitaliana per le prestazioni extra contratto. La società, infatti, aveva fatto causa all'ente regionale per via di alcune prestazioni non comprese nel contratto d'appalto ed il giudizio aveva visto la condanna dell'ente al pagamento delle richieste della società. La Procura della Corte dei Conti aveva ipotizzato un danno erariale a carico di 12 dirigenti regionali che avevano autorizato alcuni soccorsi in elicottero per prestazioni che non ne avrebbero richiesto la necessità. Il ricorso dinanzi alla Sezione Giurisdizionale ha avuto come epilogo il rigetto delle richieste della Procura Regionale e l'assoluzione da ogni responsabilità degli indagati. Gli avvocati Matteo e Vincenzo Caridi, difensori della D.ssa Maida Rosanna, dirigente del Dipertimento Sanità, hanno evidenziato "la correttezza della sentenza e sopratutto la compiuta ed esaustiva motivazione della decisione che, nelle 52 pagine della sentenza, ha stigmatizzato in modo perfetto la vicenda". Oltre alla D.ssa Maida, erano stati chiamati in causa altri dirigenti regionali come Armando Mascaro (1999-2000), Marino Nicolai (dal 2000 al 2002), Giancarlo Moroni (2002-2003), Federico Montesanti (2003-2004), Peppino Biamonte (2005), Raffaele Faillace (2005-2007) e Domenico Francesco Crupi (2007-2008) ,Tommasina Pelaggi, Rubens Curia (2005-2007) e Giacomino Brancati (2006-2007).

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa