Resto del Mondo
Menu

Resto del Mondo

Credito: CRIF, Domanda in aumento del 2% in Calabria

Credito: CRIF, Domanda in aumento del 2% in Calabria - 5.0 su 5 basato su 1 voto
Contrariamente alle previsioni espresse da alcuni analisti, la domanda di credito da parte delle imprese italiane nel 2011 ha fatto segnare solo una lieve diminuzione, pari a -1% rispetto al 2010, in miglioramento rispetto al calo registrato nell'anno precedente, quando invece la contrazione era stata del del -5%. In Calabria la domanda sarebbe addirittura in aumento. I dati emergono dal barometro sulla domanda di credito da parte delle imprese italiane,…

Operazione "Mythos", chieste 20 condanne

Nonostante l'incompatibilità del tribunale di Catanzaro per il reato di associazione a delinquere, prosegue, per gli altri capi d'imputazione, il processo "Mythos". L'operazione, scattata tra il 21 ed il 22 settembre 2004, colpì in toto il clan Gallace-Novella, all'epoca dei fatti ancora unito. Nell'operazione finirono in manette 57 presunti affiliati di cui, in fase di procedimento, una trentina vennero scagionati. Il processo fu poi trasferito, come detto, a Roma per…

La protesta dei tir si sposta a Catanzaro

Problemi alla viabilità per i tanti pendolari che si recano al capoluogo. Arriva anche in Calabria la protesta dei Tir che rallentano il traffico sulla strada che collega Catanzaro e Lamezia nei pressi della galleria del Sansisato direzione Catanzaro. Pare che a breve la protesta si possa estendere; al momento sul posto, a controllare la situazione, diverse pattuglie della polizia stradale. LA REDAZIONE

Rassegna Stampa 23/01/12

www.gazzettadelsud.it Terremoti: ancora scosse nel cosentino, cinque in 24 ore Cinque scosse di terremoto sono state registrate tra ieri ed oggi nel cosentino dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Il primo sisma (magnitudo 2.2), ha interessato l'area che comprende Orsomarso, Praia a Mare, Scalea e Tortora, sulla costa tirrenica. Gli altri quattro (3.5, 2.3, 3.3 e 2.4) si sono verificati in mare, davanti alla stessa costa tra le 11.04 e…

Il T Hotel di Lamezia al centro dei sequestri di ieri

LAMEZIA TERME - Seppur fosse sorto solo da pochi anni, il T Hotel rappresentava già un punto di riferimento, non solo per la sua posizione geografica, al centro della strada dei due mari, ma anche per il suo indiscusso valore qualitativo, legato al mondo della convegnistica calabrese. E invece anche il T Hotel si trova al centro di una losca storia legata al recepimento di un finanziamento europeo, "coperto" da…

Salta il matrimonio per il naufragio della nave un catanzarese chiama in causa Costa Crociere

Il progetto era quello di scambiarsi la promessa eterna in mezzo al mare in un quadro romantico che è rimasto solo un sogno per un uomo catanzarese Alessandro T. che aveva deciso di celebrare il suo matrimonio in un lussuosa sala della nave con un aragazza di Olbia, Fabiola G. conosciuta a Tropea un anno e mezzo fa. Così il 13 gennaio la coppia si era imbarcata al porto di Civitavecchia per l'agognato…

Sequestro per 18 milioni di euro in una complessa operazione della Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Catanzaro

L'accusa è frode fiscale; sarebbero 9 gli imprenditori e 6 i funzionari della Regione Calabria coinvolti nel sequestro che in queste ore si sta effettuando in una  complessa operazione del Nucleo di . Circa 18 milioni di euro il valore dei beni sottratti per   il conseguimento indebito di milioni di contributi pubblici e frode fiscale. La Redazione    

L'Aquila della 'ndrangheta.

L'Aquila della 'ndrangheta. - 5.0 su 5 basato su 1 voto
Nel suo libro "Le mafie in movimento", Federico Varese, docente di criminologia a Oxford, scrive che, perché una nuova cosca riesca a insediarsi in un territorio lontano da quello d’origine, “è necessaria una particolare combinazione di fattori […]. È più probabile che riesca a radicarsi quando la sua presenza coincide con l’improvvisa comparsa di nuovi mercati che non vengono regolati efficacemente dalle autorità. […] Quando c’è uno sfasamento tra l’emergere…

‘Ndrangheta, finti depressi per uscire di cella: arrestati anche due medici

REGGIO CALABRIA – “Depressione maggiore”. Era questa la parola-chiave per uscire dal carcere. Il boss Giuseppe Pelle, già prima di essere arrestato, aveva organizzato il “lavoro” per prepararsi l’uscita dal carcere; per mesi infatti, aveva accumulato decine di certificati medici, terapie e visite specialistiche, tutte false. E non era l’unico; diversi uomini della ‘ndrangheta infatti, sapevano come procurarsi l’escamotage per uscire dalle celle. Per arrivare a ciò però, bisognava recitare…

Rassegna Stampa 20/01/12

www.gazzettasdelsud.it Sequestrati beni per 18 milioni per truffa a Stato e Ue Una presunta truffa milionaria ai danni dello Stato e dell'Unione europea e' stata scoperta dai finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Catanzaro che hanno condotto un'operazione per il sequestro di beni per circa 18 milioni di euro. Nell'inchiesta sono coinvolti nove imprenditori e sei funzionari della Regione Calabria. I reati contestati vanno dalla truffa per il conseguimento…
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa