Soverato, riapre il cinema
Menu

Soverato, riapre il cinema

SOVERATO - È proprio vero che ci si accorge dell’ importanza di ciò che abbiamo solo quando ne veniamo privati. È quanto è successo ai soveratesi quando hanno perso il cinema, circa un anno fa. D’improvviso le luci si sono spente, gli spazi adibiti a ospitare i cartelloni dei film in proiezione si sono svuotati e la città si è ritrovata più povera e più consapevole del declino culturale in cui versa ormai da qualche tempo. Un’istituzione storica chiudeva i battenti e non pochi soveratesi hanno avvertito la mancanza di quello stanzone buio e freddo al pianterreno e dello spazio più angusto, ma assai più ambito, al piano superiore. Un luogo in cui intere generazioni hanno trascorso momenti lieti e si sono avvicinate al grande cinema, un luogo d’ incontro che consentiva di passare piacevolmente le fredde e uggiose serate invernali, spesso scandite dalla pioggia.
Ci si organizzava per andare al cinema, sempre in compagnia; allegre brigate armate di leccornie varie e pronte a sfruttare l’ intervallo per correre al negozio di alimentari vicino per comprare il panino,le patatine, i cipster o i Ritz, oppure alla rosticceria sul corso per prendere al volo un calzone o una pizza. Ci si accomodava su poltroncine di legno che, dopo un po’, si rivelavano tutt’altro che comode, ma non ci si lamentava e ci si godeva lo spettacolo. Erano i tempi in cui non c’ erano ancora le tv a pagamento, i computer non erano entrati nelle case, i social non esistevano e nessuno aveva i cellulari, ma avevamo il cinema e imparavamo a sognare guardando i grandi film.
Il cinema è un‘ istituzione culturale che differenzia da sempre Soverato perché non si trova ovunque. Oggi la riapertura del cinema è dunque assai importante perché lenisce la povertà culturale della città e di ciò bisognerebbe esserne tutti consapevoli e comprendere l’ importanza di difendere tale istituzione, magari riprendendo a frequentarla, evitando di andare al cinema altrove, dove le poltroncine saranno pure più comode e gli arredi più moderni, ma si trattai comunque del solito cinema a multisale, molto simile a tanti altri, standardizzato, mentre il cinema di Soverato è unico, diverso da tutti gli altri, non solo per il suo tocco un po’ retrò, ma anche per il suo carico di storia e di nostalgie che i nuovi cinema non hanno e non possono avere.

Antonio Pellegrino

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa