Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Migranti, Fi Giovani Calabria: "Siamo in piena emergenza"

Forza Italia Giovani logoI giovani di Fi rilanciano la proposta dell'on. Jole Santelli in merito alla richiesta di stato di emergenza per la questione migranti. I dati relativi all'arrivo dei migranti degli ultimi quattro giorni, riportano una situazione di 10.000 sbarchi. Viviamo un clima di piena emergenza in cui non possiamo che chiedere a gran voce al Ministro Minniti di intervenire per far sì che il governo dichiari da subito lo stato di emergenza migranti. Servono misure immediate che vadano dalla obbligatoria presenza a bordo di uomini delle Forze dell’Ordine su ogni Ong (pena divieto di attracco), alla revisione immediata delle posizioni dei migranti, mantenendo solo quanti siano realmente rifugiati provenienti da zone di guerra. Non si può più continuare a scaricare su istituzioni periferiche ed Enti locali abusando del loro ruolo ne tantomeno possiamo più permettere che l'Italia ed in particolare le regioni del sud come la Calabria restino lo scaricabarile europeo in relazione a tale problematica.

Luigi De Rose
Coordinatore regionale Fig Calabria

Giuseppe Romeo
Vice Coordinatore vicario Fig calabria

Marta Monteleone
Vice Coordinatore Regionale Fig Calabria

Andrea Maellare
Vice delegato nazionale territori Fig

Elisa Scalercio
Dirigente Nazionale Fig

Liano Magro
Dirigente Nazionale Fig

Romano Liotti
Coordinatore Fig prov. Kr

Vincenzo Trotta
Coordinatore Fig prov. Cs

Marco Arcidiacono
Coordinatore Fig prov. Cz

Francesco Pontoriero
Coordinatore Fig prov. Vv

Francesco Bruzzaniti
Coordinatore Fig prov. Rc

Vincenzo Primerano
Coordinatore Fig Rc città metropolitana

Montepaone, professionisti a confronto sul nuovo Codice dei contratti pubblici

codiceMONTEPAONE - “Nuovo Codice dei contratti pubblici: opportunità e innovazioni”. Un convegno molto partecipato e ricco di spunti di riflessione quello che si è svolto presso la sede della Banca di credito cooperativo di Montepaone Lido, su iniziativa dell'avvocato Silvia Vono, alla presenza di autorevoli relatori. Un incontro tanto efficace e apprezzato che, al termine, si è concordato di riportare tutti gli atti degli interventi in una apposita pubblicazione. Hanno dato la loro adesione: il Movimento Forense Catanzaro-Lamezia Terme, la Società italiana avvocati amministrativisti, l'Ordine degli Ingegneri della provincia di Catanzaro, l'Inu Calabria, la Federazione nazionale degli insegnanti, il Comitato Trasversale delle Serre - 50 anni di sviluppo negato. I lavori, coordinati dal giornalista Francesco Pungitore, sono stati introdotti dai saluti: dell'avvocato Giovanni Caridi, consigliere dell'Ordine degli avvocati di Catanzaro e presidente del CdA della Banca di Montepaone; della professoressa Marcella Crudo, dirigente scolastico e presidente Fnism di Catanzaro; del dottor Antonio Gallucci, direttore della Direzione medica di presidio dell'Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio; dell'avvocato Jole Le Pera, presidente del Movimento Forense di Catanzaro; dell'avvocato Caterina Apostoliti, presidente del Movimento Forense di Lamezia Terme; dell'architetto Marisa Gigliotti, dell'Inu Calabria; dell'ingegnere Salvatore Cuffaro, per l'Ordine degli Ingegneri di Catanzaro. Hanno, successivamente, relazionato: l'avvocato Silvia Vono, sul tema “Stato dell'arte e novità legislative in tema di contratti pubblici”; il dottor Mario Donato, direttore generale della Stazione unica appaltante della Regione Calabria, sul tema “Esperienze e prospettive della Stazione unica appaltante della Regione Calabria”; l'avvocato Oreste Morcavallo, delegato regionale dell Società italiana avvocati amministrativisti, sul tema “I criteri di aggiudicazione”; il dottor Nicola Durante, presidente della II sezione del Tar Calabria, sul tema “Contenzioso in materia di affidamento dei contratti pubblici. Il ruolo dell'Anac”. Il nuovo Codice è stato analizzato sia negli aspetti innovativi più evidenti, positivi, che nei suoi lati interpretativi ancora da decifrare alla prova dei fatti. Si tratta, comunque, di un interessante tentativo di riordino della complessa disciplina in materia di contratti pubblici, con l’obiettivo di assicurare trasparenza, omogeneità, speditezza delle procedure, criteri unitari. L'evento era valido ai fini della formazione e dell'aggiornamento da parte degli Ordini e delle associazioni coinvolte.

San Sostene, perseguitava la ex compagna: arrestato per stalking e appropriazione indebita

Carabinieri DavoliSAN SOSTENE - Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Catanzaro su richiesta della locale Procura, nei confronti di un 44enne di San Sostene, ritenuto responsabile di atti persecutori e appropriazione indebita. Il prevenuto non è nuovo a questo tipo di comportamenti: già nel 2003, dopo l’interruzione della relazione con la donna, aveva esploso diversi colpi d’arma da fuoco nei confronti della stessa, venendo tratto in arresto per tentato omicidio. Dopo un lungo periodo di tregua, nel giugno 2016, ha iniziato a molestare e minacciare di morte la donna, mediante telefonate e messaggi vocali di Whatsapp, giungendo finanche a sottrarle un ciclomotore di sua proprietà, senza più restituirglielo. Le successive indagini, condotte dai militari della Stazione di Davoli, hanno consentito di accertare il protratto stato d’ansia vissuto dalla ex compagna, costretta da circa un anno a sopportare le continue condotte vessatorie, minacciose e umilianti poste in essere. Pertanto, inevitabilmente, è scattata la misura cautelare degli arresti domiciliari, con contestuale divieto di comunicare, anche telefonicamente, telematicamente, e con qualsiasi altro mezzo, con persone diverse da quelle che con lui convivono, come puntualmente disposto dall’Autorità Giudiziaria procedente.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa