Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Girifalco il comune aderisce a “M’illumino di Meno”

IMG 20190221 WA0008 1GIRIFALCO - Anche quest’anno il Comune di Girifalco aderisce a “M’illumino di Meno” la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio2 per chiedere ai propri ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili. Un’iniziativa simbolica e concreta che fa del bene al pianeta e ai suoi abitanti.
M’illumino di Meno torna il primo Marzo 2019 ed è dedicata all’economia circolare. L’iniziativa, promossa dal presidente del Consiglio Comunale Elisabetta Ferraina, si rivolge anche quest’anno ai più piccoli.
“L’imperativo è riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, allontanare “il fine vita” delle cose. Perché le risorse finiscono, ma tutto si rigenera. Da qui il titolo dell’Iniziativa di quest’anno: Tutto si trasforma. E per l’occasione – ha dichiarato il presidente del Consiglio Comunale Elisabetta Ferraina - abbiamo deciso di coinvolgere l’istituto Comprensivo di Girifalco, nello specifico i bambini della scuola primaria in due laboratori. Le classi quarte e quinte saranno impegnate nelle varie fasi del riciclo, dalla raccolta della materia prima, la carta usata (volantini, quotidiani, e riviste) che solitamente viene buttata nei cassonetti alla trasformazione della stessa in un oggetto di artigianato, un laboratorio che verrà curato dall’ASS. Amici con il cuore. Mentre gli studenti più piccoli accompagnati dalla Cooperativa Sociale la Felce si diletteranno nella realizzazione di oggetti giocando con il riciclo creativo. I bambini avranno cosi l’opportunità di apprendere quali comportamenti si devono assumere per non inquinare l’ambiente. E come ogni anno il consueto appuntamento con lo spegnimento dell’illuminazione pubblica prevista su Corso Roma”.
Per venerdì 1 marzo l’Amministrazione comunale invita le Istituzioni, le Scuole, i Commercianti, le Aziende, le Associazioni e tutti i cittadini a rendere visibile la nostra attenzione al tema della sostenibilità spegnendo giardini, vetrine, uffici ed edifici privati: piccoli segni a dimostrazione dell’impegno di Girifalco a difesa dell’ambiente e della qualità della vita e a tutela delle risorse della nostra terra.
Spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell’umanità resta un’iniziativa concreta, non solo simbolica, e molto partecipata.

Soverato, domenica 24 Febbraio lo spettacolo di beneficenza “Ad un passo dal tuo cuore”

Ad un passo dal tuo cuore e1550758787396L’associazione C.A.O.S. è lieta di presentare “AD UN PASSO DAL TUO CUORE”, un concerto evento che ha lo scopo di raccogliere dei fondi per il reparto di Oncoematologia dell’ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro. Lo spettacolo avrò luogo domenica 24 febbraio alle ore 18 presso il Teatro Comunale di Soverato. C.A.O.S. ha abbracciato subito la proposta della manager di Lory’s Events Loredana Grattaroti, in quanto il fine di questo spettacolo combacia perfettamente con uno degli scopi prefissi alla nascita dell’associazione stessa, ovvero quello di fare del bene a chi ne ha più bisogno. Già in passato siamo stati vicini ai presidi ospedalieri del comprensorio con raccolte firme e donazioni di giocattoli, libri e attrezzature mediche. Dopo la raccolta fondi in favore del reparto di Pediatria dell’Ospedale di Soverato, abbiamo deciso di porre la nostra attenzione ancora una volta sui più piccoli, da quì la scelta di devolvere l’intero ricavato ai bambini del reparto di Oncoematologia dell’ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro. Sul palco si esibirà Enzo Principe accompagnato dalla sua band con la partecipazione straordinaria della Compagnia Studio Danza di Catanzaro Lido dei maestri Gyulia Molnar e Carmen D’Angelo. “Bisogna tenere sempre il cuore acceso”, ha dichiarato Enzo Principe, da tempo impegnato nel binomio musica e solidarietà. “Vivo con emozione questo momento, non è facile allestire uno spettacolo di questo tipo. HO sposato questa iniziativa i cui proventi saranno destinati ai bambini del reparto di Oncoematologia dell’Ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro. Ringrazio di vero cuore tutti coloro che hanno contribuito a questo evento”. L’evento vedrà il susseguirsi di brani energici e ballate incalzanti che valorizzeranno l’inconfondibile timbro vocale dell’artista insieme a suggestive scenografie. C.A.O.S. ringrazia, oltre che Enzo Principe e Loredana Grattaroti, il Comune di Soverato, la Pro Loco di Soverato e l’associazione Colori Musicali per la collaborazione e rinnova l’invito per domenica 24 alle ore 18 presso il Teatro Comunale di Soverato.

Soverato, Rotary Club e dialogo interreligioso tra Cristianesimo e Islam

religionirotary“Il dialogo fra Cristianesimo e Islam: memoria e prospettiva”. E' il tema dell'incontro interreligioso promosso dal Rotary Club di Soverato che si svolgerà il prossimo 23 febbraio alle ore 10 presso l'Istituto Maria Ausiliatrice. Dopo i saluti del sindaco, Ernesto Alecci, e della direttrice suor Ausilia De Siena, introdurrà i lavori l'avvocato Francesca Catuogno, presidente del Rotary Club di Soverato. Interverranno: mons. Giuseppe Silvestre, docente emerito di Ecumenismo e dialogo interreligioso presso l'Istituto teologico calabro San Pio X; Amal Hazeen, docente di Islamistica, dialogo interreligioso e dialogo islamo-cristiano alla Pontificia università gregoriana ed urbaniana; don Matteo Di Fiore, direttore dell'Istituto salesiano di Soverato. La professoressa Amal Hazeen, nata in Terra Santa, ha vissuto per lunghi anni in contesti di grave conflitto politico e religioso. Venuta in Italia, si è dedicata allo studio della teologia approfondendo soprattutto gli aspetti del dialogo interreligioso. Tra i suoi libri più noti e significativi “Il coraggio di cambiare la storia”, un invito a superare barriere e divisioni attraverso il coraggio di rimettersi in discussione, un paradigma senza il quale nessuno incontra veramente l'altro e crea con lui qualcosa di nuovo. Il dialogo, secondo Hazeen, va pertanto cercato a tutti i livelli: con la ricerca della verità, puntando la pace come meta da raggiungere a tutti i costi, tramite l'unità del gruppo e della famiglia umana come valore da difendere sempre, con l'impegno ad abbattere tutti i muri, dal pregiudizio all'intransigenza. L'iniziativa si inserisce nel contesto dei programmi dell'anno sociale del Rotary Club di Soverato, con la positiva e attiva presidenza dell'avvocato Francesca Catuogno.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa