A Montepaone degustazione Naturium con la premiata birra di Zagarise
Menu

A Montepaone degustazione Naturium con la premiata birra di Zagarise

GladiumMONTEPAONE - La migliore birra d'Italia è calabrese e viene prodotta nella Presila catanzarese. A certificarlo è il premio nazionale “Eccellenza Cerevisia” 2017, conferito nei giorni scorsi alla birra Symphony del birrificio artigianale Gladium di Zagarise. Il premio mette a concorso le birre italiane di qualità ed è istituito dal Banco Nazionale di Assaggio delle Birre, con il patrocinio del ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Un vanto e un orgoglio, dunque, per l'imprenditoria regionale che il progetto culturale Naturium intende celebrare con una apposita degustazione gratuita organizzata per sabato 17 giugno, dalle ore 10.30 alle 12.30, a Montepaone Lido. Scenario dell'evento sarà l'Urban Market di Giovanni Sgrò che ospiterà il gradito e atteso assaggio di birre marchiate Gladium. Il birrificio artigianale della Presila nasce nel 2012 con la mission di produrre birra artigianale di alta qualità in Calabria e, per la precisione, a Zagarise, un piccolo centro agricolo della Presila catanzarese che vanta un’acqua purissima proveniente direttamente dal Parco Nazionale della Sila, dalle particolari caratteristiche, che la rendono molto adatta alla produzione di birra di qualità. Fulcro della politica produttiva aziendale è il metodo artigianale di produzione che consiste nelle seguenti caratteristiche: puro malto (si utilizzano solo cereali maltati di qualità); non filtrazione (la birra è integrale, come natura crea); non pastorizzazione (non viene sottoposta a pastorizzazione, mantenendo intatte tutte le caratteristiche nutrizionali, oltre a conservare in vita i lieviti in sospensione nella birra stessa dandoci un prodotto vivo); assenza di conservanti o additivi; rifermentazione (la gasatura viene prodotta tramite una seconda fermentazione ad opera del lievito in bottiglia o fusto, ciò da alta digeribilità alla birra). Appuntamento a sabato 17 giugno, dunque, per una degustazione che promette grandi sorprese.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa