Ateliers creativi digitali: la nuova sfida tecnologica dell’Istituto Comprensivo Davoli Marina
Menu

Ateliers creativi digitali: la nuova sfida tecnologica dell’Istituto Comprensivo Davoli Marina

davoli7DAVOLI - Una scuola al passo con i tempi. Azioni mirate alla crescita socio culturale dei propri alunni e della comunità sociale in cui opera quotidianamente con tanti eventi innovativi. Sono questi alcuni elementi caratterizzanti dell’Istituto Comprensivo Davoli Marina. Una realtà scolastica che vive il presente ed è proiettata nel futuro, attraverso un continuo rinnovamento della didattica e delle proposte progettuali. La scuola guidata dal dirigente Angelo Gagliardi ha superato, infatti, l’ultima selezione riguardante un progetto per la realizzazione di due Ateliers creativi digitali nella Scuola Primaria “Certosa” di Davoli Marina e di Sant’Andrea Marina. Fra le oltre 3400 proposte arrivate al Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, c’è anche l’idea progettuale del Comprensivo davolese. Un lavoro che è stato analizzato e ritenuto valido dall’apposita commissione esaminatrice e che compare fra quelli che verranno finanziati. L’iniziativa rientra nell’ambito del PNSD, Piano Nazionale Scuola Digitale. L’Istituto, che ha partecipato singolarmente, intende realizzare un’azione mirata a trasformare la classe in “Redazione e Laboratorio”, attraverso una didattica laboratoriale caratterizzata da esperienze dirette di apprendimento situato, autentico e significativo, in un ambiente fisico, l'atelier creativo digitale, costituito da risorse logistiche, tecnologiche e digitali. La creatività del prodotto finale partirà dalla sperimentazione dei concetti fondamentali della robotica per poi trasferirsi alla simulazione grafica e progettazione di un semplice robot o di una rappresentazione teatrale animata dagli alunni e proiettata sulla LIM. Il tutto in un clima didattico cooperativo e di proprietà intellettuale “open source”, per incrementare “una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva”, le tre priorità di Europa 2020. Il dirigente Gagliardi ha evidenziato che il progetto prevede la realizzazione di spazi organizzati e supporti per stimolare il coinvolgimento e la partecipazione attiva di tutti gli alunni che, attraverso la guida degli insegnanti, potranno utilizzare i mezzi messi a disposizione per la realizzazione di piccole mostre dei propri lavori, ma anche di eventi nei quali coinvolgere i genitori. Gli ateliers creativi digitali saranno attrezzati in maniera dinamica e funzionale, studiati in modo da permettere un uso appropriato della tecnologia, che aiuti a integrare suoni e immagini digitali con percezioni ed esperienze corporee, secondo la metodologia costruttivista del learning by doing (imparare facendo). L’idea, dunque, è di dotarsi di una programmazione che dia più spazio alle attività pratiche e laboratoriali legate alle tematiche disciplinari introducendo elementi innovativi e tecnologicamente avanzati, quali la robotica e il coding.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa