Logo
Stampa questa pagina

Grande successo per la presentazione del "Calendario di Arte e Poesia"

Grande successo per la presentazione del "Calendario di Arte e Poesia" - 5.0 su 5 basato su 1 voto

gruppo poetesseDa Milano a Ravanusa (Agrigento), da Messina a Sarzana (La Spezia), da Modena a Reggio Calabria, passando naturalmente per Roma, Napoli, Salerno, Cosenza, Catanzaro, Vibo e Acquaro, la presentazione del Calendario di Arte e Poesia, promosso dall’Accademia dei Bronzi e realizzato dalle edizioni Ursini con la collaborazione dell’ANVoS, è stata ancora una volta l’occasione per raccogliere intorno al sodalizio culturale catanzarese decine di pittori e poeti di tutta Italia e “per concludere – ha detto Ursini – questo 2016 nel segno dell’amicizia e della bellezza”.
“Il nostro Calendario – ha aggiunto il presidente dell’Accademia dei Bronzi – è diventato un vero oggetto da collezione, uno “strumento” a portata di mano per 365 giorni da vivere all’insegna dell’arte e della poesia, ma anche un mezzo per diffondere la cultura del nostro tempo, quella di periferia che ha ben poche possibilità di farsi apprezzare e conoscere capillarmente”.
L’incontro si è aperto con i saluti di Antonio Montuoro, presidente dell’Associazione “Teura” di Tiriolo e componente del Consiglio direttivo dell’Accademia dei Bronzi.
“La presentazione del Calendario – ha detto Montuoro – che ha visto l’entusiastica partecipazione di decine di pittori e poeti, provenienti anche dalle altre regioni, è la dimostrazione di come in terra di Calabria è possibile promuovere cultura vera, alta, unico argine contro lo sgretolarsi dei valori che caratterizza la società liquida dell’oggi. La cosa acquista maggior valore se si pensa che questa manifestazione nasce e si sviluppa senza finanziamenti pubblici, grazie all’impegno di chi sogna e si adopera fattivamente per una Calabria migliore, una Calabria che non si piange addosso e non si rassegna al degrado morale”.

Si è quindi passati alla consegna dei premi assegnati dall’Accademia dei Bronzi ai 15 artisti selezionati. Questi i premiati: Caterina Rizzo (Pizzo), Giuseppe Galati (Acquaro), Giuseppe Rizzo (Ravanusa), Silvana Giampà, Giovanni Chiarella, Rosa Amerato, Lia Antonini, Mimma Gallelli, Elisabetta Morello, Antonella Oriolo, Ugo Rosanò, tutti di Catanzaro, Rita Mantuano (Piane Crati), Grazia Calabrò (Rende), Giuseppe Scillia (Sassuolo) e Adelina Barivera (Motta di Livenza). Una segnalazione di merito è stata invece assegnata a Maria Iofalo e Concetta Rotundo di Catanzaro e Amalia Alia di Vibo.

Successivamente, il dottor Mauro Rechichi, componente del Consiglio direttivo dell’Accademia dei Bronzi, ha consegnato un Attestato di merito ai poeti Maria Pinagruppo artisti Abate, Cira Aiello, Franca Aiello, Rosy Angotti, Liliana Avarello, Paolo Baldelli, Valeria Barberio, Antonina Barraco, Graziella Benatti, Mariella Bernio, Sabina Biasuzzo, Massimo Bocotti, Giuseppe Brunasso, Donato Caione, Sergio Camellini, Anna Cappella, Francesco Capria, Erika Cecina, Silvana Costa, Daria Orma, Antonio D’Alessandro, Francesco D’Amico, Antonio Mirko Dimartino, Marino D’Urso, Maria Elia, Concetta Famà, Iolanda Erminia, Donata Fusar Poli, Pietro Fusco, Francesca Gosti, Teresa Guadagno, Donato Leo, Massimiliano Lepera, Teresa Lofaro, Rosella Lubrano, Marinella Manca, Caterina Morabito, Francesco Olivadoti, Gianni Palazzesi, Rosita Panetta, Rocco Pedatella, Anna Rachele Ranieri, Lolita Rinforzia, Flavia Risalvato, Massimo Ronco, Gesuzza Rotundo, Agostino Secondino, Francesco Siciliani, Caterina Tagliani, Anna Talarico, Maria Teresa Talarico, Bruno Agostino Tassone, Cosetta Taverniti e Paola Vigilante Paola.

“Siamo più che mai convinti - da concluso Ursini - che gli appuntamenti da noi promossi rappresentano un mezzo efficace contro la quotidiana disattenzione nei confronti dei nostri territori, così ricchi di storia e di tradizioni, eppure incredibilmente abbandonati al loro inesorabile declino. La bellezza salverà il mondo ha scritto Dostoevskij. Ed è vero, ma solo se saremo noi a volerlo, apprezzando tutto ciò di cui siamo circondati perché il bello può essere nell’arte, nel paesaggio, nei gesti, nelle parole impresse sulla carta da tantissimi autori che amano esternare i loro sentimenti e le loro più recondite emozioni”.

Articoli che potrebbero interessarti

Ultimi da Redazione

© Associazione Culturale Soveratiamo All rights reserved. Associazione Culturale “Soveratiamo” P.Iva:03365610793 Iscrizione Registro Stampa n.7/2012 Presso Tribunale di Catanzaro info@soveratiamo.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa