Presentato a Sant'Andrea il nuovo testo degli ufficiali della Guardia di Finanza, Domenico Frustagli e Giuseppe Furciniti
Menu

Presentato a Sant'Andrea il nuovo testo degli ufficiali della Guardia di Finanza, Domenico Frustagli e Giuseppe Furciniti

frustagliUna lente di ingrandimento sulla legislazione italiana ed europea nel delicato campo del sequestro e della confisca dei patrimoni illeciti:: questo il tema della pubblicazione dei due colonnelli della Guardia di Finanza, Giuseppe Furciniti e Domenico Frustagli, al centro, venerdì 21 luglio, di un incontro promosso dalla Proloco di Sant'Andrea Apostolo sullo Jonio nella suggestiva sede del chiostro delle suore riparatrici nell'antico borgo del centro ionico.
Alla serata, moderata dalla giornalista Giulia Veltri, hanno preso parte gli autori, il procuratore capo di Lamezia Terme, Salvatore Curcio, la consulente della commissione parlamentare Antimafia ed ex parlamentare, Angela Napoli, la presidente della Proloco, Alessandra Ferrero, e il sindaco di Sant'Andrea, Nicola Ramogida.
Il testo - "Il sequesto e la confisca dei patrimoni illeciti nell'Unione europea (edito da Cedam con prefazione di Nicola Gratteri) - analizza le evoluzioni normative nel campo delle indagini di carattere patrimoniale. Uno strumento molto efficace nel contrasto in primis alla criminalità organizzata, perché - come è stato spiegato nel corso dei qualificati interventi e come è stato insegnato da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino - la sottrazione di beni e patrimoni è un'arma fondamentale per indebolire le mafie. I sistemi criminali, infatti, hanno conosciuto una profonda evoluzione, alleggerendo il carico stragista e militare e implementando la capacità di controllo e di infilistrazione nel mondo delle professioni, dell'economia e delle istituzioni. Recenti studi della Banca d'Italia hanno accertato che la ricchezza annua delle mafie è di circa 140 miliardi di euro, di cui solo il 2% rientra nei circuiti puliti. Ciò basta per quantificare l'enorme capacità finanziaria della criminalità organizzata e ciò basta per avvalorare la straordinaria utilità del sequestro e della confisca dei patrimoni illeciti. Il testo dei due ufficiali nasce dall'esperienza maturata sul campo in lunghi anni di indagini a fianco delle procure calabresi e ha la finalità di essere un punto di riferimento normativo per tutti gli addetti ai lavori.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa