Proiezione nazionale del documentario “Sangue del suo sangue” sabato 8 aprile a Catanzaro
Menu

Proiezione nazionale del documentario “Sangue del suo sangue” sabato 8 aprile a Catanzaro

Sicuri che prelevare il sangue del cordone ombelicale sia innocuo per la salute dei neonati? I genitori dei bambini donatori" vengono effettivamente e pienamente informati su questa pratica? Una luce nuova e indipendente sul delicato argomento la getta il documentario Sangue del suo sangue, dell'ostetrica Amyel Garnaoui con Angelo Loy. E’ la prima video-inchiesta che indaga sugli aspetti etici, economici e giuridici legati alla donazione del sangue neonatale da cordone ombelicale e sulle conseguenze che questa pratica ha sulla salute del neonato. Il documentario sarà proiettato sabato 8 aprile 2017 in contemporanea nazionale a Catanzaro, ore 10.30 nella sala Giuditta Levato del Musmi, Parco della Biodiversità, con ingresso gratuito. L'inchiesta mostra dati ed evidenze scientifiche sul prelievo di sangue cordonale con il contributo di autorevoli pareri di addetti ai lavori, ma pure di genitori di bambini sottoposti a tale pratica.

Ostetriche, clinici e medici che fanno ricerca nell'ambito della neonatologia spiegano perché quel sangue è bene non sottrarlo al bambino appena nato: in sostanza, al neonato serve tutto il sangue, anche quello nel cordone e nella placenta. Altrimenti, si spiega nel documentario, «è come togliere un terzo del sangue a un maratoneta a fine gara». Il doc è stato proiettato venerdì 24 marzo in anteprima nazionale a Roma in occasione della Giornata Mondiale del Diritto alla Verità su gravi violazioni dei Diritti Umani e Dignità delle Vittime. A presentare la video-inchiesta sono state l'associazione Goccia Magica, in collaborazione con il Comitato per il Rispetto dei Diritti dei Neonati (CoRDiN) e l’Osservatorio sulla Violenza Ostetrica Italia (OVOItalia).

A Catanzaro invece la proiezione è organizzata in collaborazione con le associazioni Innecesareo, Acquamarina e Csv Catanzaro, con il patrocinio della Provincia di Catanzaro. L’obiettivo è informare l’opinione pubblica, gli operatori e tutti i soggetti interessati, facilitando anche lo scambio tra professionisti e genitori per capire, chiedere approfondire le conoscenze etiche, giuridiche ed economiche sulle pratiche relative al taglio del cordone ombelicale dei neonati.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa