Riparte il progetto “Luoghi di Prevenzione”
Menu

Riparte il progetto “Luoghi di Prevenzione”

LUOGHI DI PREVENZIONEDopo il successo delle scorse edizioni, riparte a grande richiesta il progetto LUOGHI DI PREVENZIONE a Catanzaro e nel comprensorio di Sellia Marina. L'iniziativa ha l'obiettivo di sensibilizzare i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado sui comportamenti a rischio derivanti dal consumo di sostanze alcoliche e fumo di tabacco e sull'importanza di una corretta alimentazione e di una costante attività fisica come stile di vita.

Luoghi di Prevenzione si svolge nell'ambito delle attività del Dipartimento dell'Asp di Catanzaro, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e Provinciale di Catanzaro, e rientra nel Piano Regionale di Prevenzione 2014-2018 - 4.1.3.1 - Diffusione delle Buone Pratiche identificate nel Programma “GUADAGNARE SALUTE IN TUTTE LE POLITICHE”.

Il progetto, il cui referente è Franco Montesano, direttore del Ser.T di Soverato, è realizzato a Catanzaro grazie alla Cooperativa Sociale Zarapoti.
L’équipe, coordinata da Ampelio Anfosso, è costituita dalle operatrici Mariantonia Lomanno (assistente sociale) e Stefania Esposito (psicologa).

Per l’anno scolastico 2016/17 hanno aderito con grande disponibilità ed entusiasmo gli istituti scolastici: I.C. Catanzaro Sud “ G. Casalinuovo”; I.C. “Mattia Preti”; I.C. “Don Milani” Cz Sala; I.C. Catanzaro Est con i due plessi “Siano” e “ G. Mazzini”; I.C. “Catanzaro Nord con i plessi “A. Anile” e “A. Manzoni”; I.C. di “Sellia Marina” e I.C. Mater Domini con i plessi “Galati” ed il “Todaro”.
Le attività sono iniziate nei giorni scorsi nella sede operativa situata all'interno del Centro Sociale Vinicio Caliò, nel quartiere di Pontepiccolo.

Gli incontri sono strutturati in attività laboratoriali dove i ragazzi hanno la possibilità di lavorare in squadra, interagire e confrontarsi con operatori opportunamente formati.
L'attività prevede, per alcuni appuntamenti, anche il coinvolgimento dei genitori.
Il progetto è realizzato grazie alla collaborazione con i dirigenti scolastici e con l'A.M.C., che ha messo a disposizione uno scuola bus per far raggiungere più facilmente ai ragazzi la sede di “Luoghi di Prevenzione”, e all'interesse dell'amministrazione comunale che si è impegnata per garantire il servizio.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa