Stalettì, in parrocchia le tradizioni vengono tramandate ai bambini
Menu

Stalettì, in parrocchia le tradizioni vengono tramandate ai bambini

Don Roberto tradizioni StalettìSTALETTI’ – Prosegue a Stalettì il percorso di ripresa delle antiche tradizioni, su iniziative del parroco don Roberto Corapi. Questa volta si è pensato di coinvolgere i bambini per riuscire a tramandare la tradizione dei cosiddetti “Sepolcri”. I piccoli del catechismo, dopo essersi incontrati con le catechiste, hanno potuto lavorare alla realizzazione dei “Sepolcri”, da mettere poi il giovedì santo all'altare della “Reposizione”. I bambini hanno portato nella saletta del catechismo tutto l'occorrente, terra, ceci, lenticchia, vaschette per la preparazione delle piantine, che dovranno stare al buio per quaranta giorni ed essere annaffiate costantemente. Don Roberto ha spiegato ai bambini che il chicco di grano deve morire per produrre frutto. «Cari bambini – ha detto - tutto questo è dono di Dio. Dobbiamo riprendere tutte le ricchezze dei nostri nonni, patrimonio essenziale per vivere la nostra fede e le nostre usanze». Per il giovedì santo, don Roberto vuole proprio i piccoli, i bambini, tutti sull'altare per deporre i "Sepolcri" che loro stessi avranno creato, frutto del loro lavoro quotidiano e del loro amore per Gesù e per il Vangelo.

Carmela Commodaro

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa