Gemellaggio tra i Il Rotary Club Catanzaro e Crotone
Menu

Gemellaggio tra i Il Rotary Club Catanzaro e Crotone

rotarySi è rinverdito, nella magica cornice del Parco Scolacium di Roccelletta di Borgia, l’antico gemellaggio tra i Il Rotary Club Catanzaro, il Rotary Catanzaro Tre Colli ed il Rotary Club Crotone, attraverso lo svolgimento della seconda tappa di un progetto teso a promuovere e valorizzare il patrimonio culturale dei siti archeologici di Kroton e Scolacium.
Il progetto: “Kroton e Scolacium – Musei e Parchi Archeologici da giacimento culturale a patrimonio da valorizzare”, fortemente voluto dai Presidenti dei Tre Club, Mario Carratelli, Maurizio Ferrara e Stefano Rodinò, si pone quale strumento per avviare una collaborazione tra le due città, che possa essere volano di crescita sia culturale che turistica.
il progetto, patrocinato dal Mibact – Polo Museale della Calabria e dal Premio Internazionale Colonie Magna Grecia “ Arnaldo Tarsitano”, ha previsto oltre alla realizzazione dei due incontri aperti, anche la pubblicazione di un apposito volume sulle due realtà archeologiche a confronto, curato dal Dr. Gregorio Aversa, nella duplice qualità di Direttore del Museo Archeologico di Crotone e del Parco Archeologico di Squillace.
Dopo Il primo svoltosi venerdì 15 giugno 2018 presso la sede del Rotary Club di Crotone, alla presenza dei Sindaci delle due città, Il secondo incontro si è tenuto venerdì 22 giugno 2018 presso, appunto, il Parco Scolacium; dopo il formale tocco di campana e gli inni alle bandiere si è articolato in interessanti interventi, oltre che dei Presidenti dei tre Club , del Dr. Roberto Spadea, già Direttore del Parco archeologico di Scolacium, del Dr. Francesco Cuteri, archeologo e Ispettore del MIB.AC.T, i quali hanno raccontato, anche attraverso storie di uomini e donne quali Emilia Zinzi, Elena Lattanzi e Ermanno Arslan , le vicende che hanno poi portato alla nascita del Parco, e del Dr. Vincenzo De Filippo, imprenditore e socio del Club Rotary Catanzaro Tre Colli, che ha indicato alcune possibili strade per il rilancio del turismo culturale in Calabria.
La serata, dopo un interessante dibattito, è stata chiusa dall’intervento del Dr. Alfredo Focà, vice Governatore del Distretto 2100, che ha evidenziato l’importanza dell’evento e della collaborazione tra i diversi Club e sottolineato il ruolo del Rotary nella valorizzazione del patrimonio culturale, tema e obiettivo strategico a livello internazionale per il prossimo anno. Rotariano.
L’iniziativa chiude virtualmente l’anno rotariano 2017/2018 che ha visto spesso agire in sinergia i due Club Catanzaresi per rilanciare la mission propria del Club Service sintetizzata nel logo scelto “Il Rotary fa la differenza”.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa