Il 23 maggio Giornata della legalità. L’Istituto Comprensivo ‘Sabatini’ di Borgia a Civitavecchia per la manifestazione nazionale
Menu

Il 23 maggio Giornata della legalità. L’Istituto Comprensivo ‘Sabatini’ di Borgia a Civitavecchia per la manifestazione nazionale

Elisa Sacco 1BORGIA - “Il 23 maggio è la Giornata della legalità. Ancora una volta l’istituto Comprensivo ‘Sabatini’ di Borgia si distingue per la sensibilità e la partecipazione e nell’ambito delle iniziative organizzate per non dimenticare l’omicidio di Giovanni Falcone, della moglie Francesco Morvillo e degli uomini della sua scorta, e partecipa ad una manifestazione di caratura nazionale. Alla scuola e alla sua dirigente va il nostro elogio e il nostro apprezzamento: è importante difendere, affermare e diffondere, in ogni comunità educativa, il valore degli ideali trasmessi dalle vittime assassinate brutalmente dalla mafia”. E’ quanto afferma il sindaco di Borgia, Elisabeth Sacco, che plaude all’ennesima importante iniziativa nazionale a cui partecipa la scuola diretta dalla dirigente Maria Luisa Lagani che “salpa” sulla Nave della Legalità: domani 23 maggio infatti studentesse e studenti di tutto il Paese saranno a Civitavecchia per celebrare la memoria delle vittime delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio. Insieme all'istituto “Casalinuovo” di Catanzaro Lido, guidato dalla dirigente Nuccia Carrozza, la scuola di Borgia partecipa anche quest’anno a questa importante manifestazione sulla legalità con una rappresentanza studentesca. Dimostrando in tal mondo la sensibilità del mondo scolastico a un tema e ad un fatto che ha segnato la storia del nostro Paese: il 23 maggio 1992 alle 17:58 l'auto su cui era in viaggio il giudice Giovanni Falcone con la sua scorta è stata fatta esplodere sull’autostrada A29, proprio in prossimità del punto che darà il nome all'evento di cui quest’anno ricorre il 26° anniversario: la Strage di Capaci. “Conoscere e guardare il passato per scoprire la storia dei fenomeni mafiosi, le dinamiche sociali, i relativi termini lessicali necessario – conclude il sindaco di Borgia – perché da quello sdegno e da quella volontà di riscatto si deve ripartire, per creare una società diversa come la sognavano e sognano tanti martiri della legalità”.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa