"IO NON RISCHIO", sabato nelle piazze dei capoluoghi
Menu

"IO NON RISCHIO", sabato nelle piazze dei capoluoghi

io non rischio2La Protezione Civile regionale, il volontariato di protezione civile e le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano la nostra regione. Il 14 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” nelle piazze dei capoluoghi di provincia, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini su cosa fare per ridurre efficacemente i rischi naturali (sismico, idrogeologico, tsunami) e su come comportarsi durante un terremoto o durante un’alluvione per salvarsi la vita.
Il cuore dell’iniziativa, giunta quest’anno alla settima edizione, è il momento dell’incontro in piazza tra la cittadinanza e i volontari, sui quali la protezione civile regionale sta investendo moltissimo per la formazione e la specializzazione. Ma l’edizione 2017 sarà un’occasione speciale perchè le piazze si arricchiranno di iniziative ed eventi: i volontari, infatti, accompagneranno la cittadinanza in un percorso legato alla conoscenza dei rischi specifici del territorio e alla memoria dei luoghi. A partire dalle 10 di mattina e sino alle 20 di sabato 14 ottobre più di 300 tra volontarie e volontari appartenenti a 37 realtà associative incontreranno i cittadini nei 5 capoluoghi di provincia. In particolare gli appuntamenti sono: Catanzaro, Piazza Prefettura; Cosenza, Corso Mazzini, tra Piazza XI Settembre e Piazza Bilotti; Crotone, la mattina in Piazza Resistenza ed il pomeriggio in località Passo Vecchio; Vibo Valentia, Piazza Martiri di Ungheria, Reggio Calabria, Piazza Italia.
La Piazza di Reggio Calabria, teatro del devastante terremoto e conseguente maremoto del 1908 che la distrusse insieme a Messina provocando circa 80.000 vittime, sarà tra le 4 Piazze (su 103 realizzate) che visiterà il Capo Dipartimento della Protezione Civile nazionale, Angelo Borrelli, a testimonianza del lavoro che la protezione civile regionale sta portando avanti sul delicato tema della prevenzione. Sono previsti, inoltre, collegamenti in diretta dalle Piazze con il Tg3 regionale e con le principali emittenti locali. “Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile, con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica.
L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica. Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto o un maremoto.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa