Soverato, dal 10 al 17 settembre in festa per Maria Ss. Addolorata Santa Patrona della Città
Menu

Soverato, dal 10 al 17 settembre in festa per Maria Ss. Addolorata Santa Patrona della Città

festa Maria Addolorata soverato supSOVERATO - Settembre, per Soverato, significa soprattutto la festa di Maria Santissima Addolorata, patrona della città, i solenni festeggiamenti, quest'anno, dureranno una settimana, dal 10 al 17 settembre; il programma, religioso e civile, è come sempre ricco. Domenica 10, presso la Parrocchia Maria Ss. Addolorata di Soverato Superiore, prenderà il via il Settenario, con la Recita del Rosario dei Sette Dolori di Maria (ore 17,30) e la Santa Messa a seguire (le stesse si ripeteranno alla stessa ora ogni giorno fino al 15 settembre) Il giorno dopo, alle 8.30, le Lodi con riflessione mariana, martedì 12 la Santa Messa (8.30) con disponibilità per le confessioni. Mercoledì 13 e giovedì 14 le Lodi alle 8,30, sempre il 14 alle ore 21.00 ci sarà la Veglia di preghiera eucaristica e mariana con e per i giovani (per l'occasione il Parroco Don Giorgio Pascolo invita gli organismi di partecipazione, le associazioni cattoliche e di volontariato). Il giorno 15 settembre è il giorno clou, ovvero il giorno della festa liturgica dell’Addolorata, e prevede la Santa Messa al mattino (8.30), Rosario e nuova Santa Messa (ore 17,30). Sabato 16 tornano le Lodi alle 8.30, mentre alle 17.30 Rosario, Vespri Solenni e Santa Messa. Domenica 17, infine, la Santa Messa alle 8.30, a seguire (dalle 10,30) la Solenne Concelebrazione Eucaristica con l'offerta del Cero Votivo da parte della Civica Amministrazione, mentre alle 17,30 inizierà la Processione dell’Addolorata per le vie del paese. Il programma civile, invece, è articolato in quattro date: martedì 12 settembre, dalle 21.30, il Maestro Emilio Aversano si esibirà in un concerto di pianoforte nella Chiesa parrocchiale nell’ambito del “Calamedia Festival del Cinema Arti Visive e Multimediali della Calabria”. Venerdì 15, in Piazza Cardillo, protagonista la tradizione e la cultura culinaria “Suveratana”, con la sagra della “Pasta cu a malangiana” e delle “malangiani chini” dalle 20. Alle 22, poi, sarà il turno dello spettacolo teatrale “La speranza non va in vacanza”, messo in scena dalla “Compagnia dei Sognattori” di Antonio Pittelli. Sabato 16 si svolgerà la prima la gara dei Carretti di Legno (prove alle ore 10, gara alle 15.30), a cura dell’associazione “A Soverato”, in serata secondo appuntamento della sagra con “U Morzeddhu” (ore 20) e concerto , alle 21.30, di Eugenio Bennato. Domenica 17 (ore 20) terzo appuntamento della sagra con le penne “All' arrabbiata” e lo spettacolo di cabaret del duo reggino Misefari & Battaglia (ore 21,30). Nell’ambito della sagra, inoltre, ogni sera sarà possibile gustare anche le salsicce alla brace. I giorni di festa saranno, inoltre, allietati dal complesso bandistico “Umberto Pacicca” diretto dal maestro Luigi Tedesco e, durante le celebrazioni eucaristiche, dal Coro Polifonico Parrocchiale “Maria Ss. Addolorata” diretto dalla maestra Anna Tropea. Nella tre giorni conclusiva, a mezzogiorno, la tradizionale batteria dei mortaretti, infine il 20 settembre alle ore 19, sul sagrato della Chiesa, saranno estratti i biglietti vincenti della lotteria dedicata alla festa.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa