Antonio Mauro
Menu

Antonio Mauro

Chiaravalle Centrale, l'assessore Foti: verifiche su tutte le lottizzazioni

DonatoFoti 326x245L'assessore comunale con delega all'Urbanistica, Claudio Foti, accende i riflettori sui piani di lottizzazione. L'esponente della giunta Donato “da tempo, per le vie brevi, aveva sollecitato il responsabile del settore tecnico al fine di avviare un'attività ricognitiva per conoscere nel dettaglio lo stato di fatto”. Una esigenza scaturita “dalle lamentele di alcuni cittadini per problematiche di viabilità”. “Da lì - prosegue la nota - si è poi scoperto che dette aree non erano mai state trasferite al Comune”. L'assessore ha, quindi, invitato l'ufficio tecnico “ad avviare le procedure necessarie e propedeutiche per poter acquisire le aree al patrimonio dell'ente”. Non avendo ricevuto alcun esito, Foti ha, pertanto, formalizzato “una specifica richiesta all'attenzione del responsabile del settore tecnico per definire la situazione e far sì che l'amministrazione possa dare seguito alle procedure consequenziali”. Secondo l'assessore Foti “è necessario comprendere le condizioni delle aree destinate a standard urbanistici, in che condizioni sono, se occupate abusivamente, se recintate abusivamente”. È stato altresì invitato l'ufficio a verificare le superfici ed i relativi confini: quali i motivi della non consegna al Comune; quali attività sono state avviate dal Comune nel tempo. Insomma “una ricognizione generale per affrontare una problematica che si presenta in stato di abbandono e che la politica del passato, a quanto pare, e non si sa per quali ragioni non ha mai ritenuto di affrontare”.

Manifestazione in Piazza Prefettura a Catanzaro contro il decreto sicurezza e immigrazione 12 dicembre

Loc 12 dicembreLa legge che porta il nome del ministro dell’interno, impropriamente definita come legge su sicurezza e immigrazione è stata firmata dal Presidente della Repubblica. Avremmo preferito maggiore prudenza prima di dare il via ad un provvedimento che di fatto è un apartheid giuridico. Come ha giustamente ripetuto con forza la presidente nazionale dell’ANPI - "Il decreto sicurezza e immigrazione è diventato legge e con esso il diritto a perseguitare gli oppressi dalla fame e dalla guerra. E’ incredibile che sia potuto accadere, che si sia scelto di abolire la protezione umanitaria, di affossare l’integrazione e di innescare, di fatto, un caos di disuguaglianza e ingestibilità dell’immigrazione”. Al contrario di quello che vogliono far credere i signori del governo, c’è un’Italia che dice no a questa barbarie. Associazioni, tanta parte della chiesa, famiglie, sindaci, hanno deciso di mobilitarsi per impedire il compimento di questo sfregio alla Costituzione e all’umanità. Anche a Catanzaro la mobilitazione è in atto. ANPI, CGIL, LIBERA, UISP, Rete degli studenti con altre forze politiche e associazioni che si stanno aggiungendo, daranno vita Mercoledì 12, in piazza Prefettura dalle 16.30 in poi ad un sit – in per denunciare quanto sta accadendo.

Presentata a Catanzaro la II edizione "Sarà tre volte Natale"

SARA TRE VOLTE NATALE IMMAGINE 1Percezioni e suggestioni, alla riscoperta dei cinque sensi e del centro storico...Questo il filo conduttore della II edizione di Sarà Tre Volte Natale, la manifestazione organizzata a Catanzaro dall’Amministrazione Comunale, di concerto con gli assessorati al Turismo e Spettacolo, Cultura e Attività Economiche e affidata alla direzione artistica di Antonio Pascuzzo.
Un intenso percorso tra suoni, immagini, sapori e odori che animeranno la voglia di far festa per strada, dal centro “alle rughe”, i vicoletti caratteristici della città.
Tante le iniziative ideate e organizzate per il capoluogo calabrese che sono state presentate in conferenza stampa, tenutasi al Cinema Teatro Comunale, alla presenza del sindaco Sergio Abramo, del vice sindaco con delega alla Cultura, Ivan Cardamone; dell’assessore al Turismo e Spettacolo, Alessandra Lobello; dell’assessore alle Attività Economiche, Alessio Sculco; del Presidente della Camera di Commercio, Daniele Rossi; del Comandante dell’Esercito Militare Calabria, Colonello Giampiero Battipaglia.
Non solo una mera presentazione ma un vero e proprio spettacolo, impreziosito dalla presenza del coro dell’I.C. “Pascoli-Aldisio” diretto dal M° Giovanna Massara, dalla cantante Valentina Costa e il suo trio Jazz Noir e poi dall’eclettico Peppe Voltarelli.
Si comincerà venerdì 7 dicembre con un racconto speciale, quello di ALESSANDRO BARICCO - evento realizzato grazie alla Ubik - che, per la prima volta nella sua carriera di scrittore, racconterà il suo ultimo romanzo “The game” - Einaudi editore - in un luogo intriso di storia e sacralità come la Chiesa del San Giovanni.
Grande spazio all’animazione con spettacoli per grandi e piccini come “Vita a pedali”, “Il Grande Lebusky Show” e “La danza aerea”.
E poi i live musicali...
MICOL PICCHIONI, l’arpista che balla che, quando suona, accompagna quasi come una danza le proprie dita sulle corde dello strumento ed affascina con le sue performances che spaziano dalla musica classica ai Daft Punk.
PEPPE VOLTARELLI, il celebre cantautore calabrese, leader del Parto delle Nuvole Pesanti, vincitore nel 2016 della Targa Tenco, che descrive la sua terra senza piangerci addosso ma in modo allegro e giocoso e con un pizzico di amara ironia. Il compositore, dopo gli ultimi live a Bruxelles, Parigi e San Diego, torna in Calabria e arriva nel capoluogo che lo attende da anni.
Grande attesa per ROY PACI. Il noto trombettista e cantante terrà uno straordinario concerto, accompagnato da ben 8 fiati, nella Basilica dell’Immacolata e sarà protagonista di altre coinvolgenti esibizioni on the road.
Il nuovo anno verrà salutato al ritmo frizzante e travolgente della TARANTA D’AMORE di AMBROGIO SPARAGNA E DELL’ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Sarà una notte di festa con canti e musiche provenienti dal cuore della tradizione dell’Italia centro-meridionale, impreziosita dalla presenza degli strumenti tipici della musicale popolare italiana: zampogne, ciaramelle, organetti, tamburelli, mandolini, violini, chitarre battenti, ghironde, lire, ocarine e flauti di canna.
Niente lasciato al caso, tutti coinvolti per creare sinergie che siano da stimolo per il territorio, come il progetto ”Do Ut Jazz”, ideato da Antonio Pascuzzo, acquisito con grande interesse anche dalla Regione Lazio.
Un esperimento che sarà applicato in uno dei concerti che si terrà in una struttura privata, grazie all’impegno dell’amministrazione Comunale, con l’appoggio della Camera di Commercio.
Il meccanismo è semplice: sarà possibile compensare gli scontrini degli acquisti effettuati nei negozi del Corso, dal 15 dicembre in poi, per acquistare i biglietti d’ingresso all’evento.
Dal centro ai “viculi”, sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa