Fondazione "Città Solidale": pranzo natalizio con gli ultimi
Menu

Fondazione "Città Solidale": pranzo natalizio con gli ultimi

pranzo natalizio fondazione città solidaleCATANZARO - «Sentirsi in famiglia e far sentire i nostri ospiti in una grande famiglia, come a casa loro: questo il nostro lavoro e la nostra missione e per questo ci troviamo qui tutti insieme oggi». Con queste parole padre Piero Puglisi, presidente di Fondazione Città Solidale onlus di Catanzaro, ha chiuso il pranzo natalizio organizzato nei locali della Fondazione a Catanzaro Lido. Un pranzo che ha visto la presenza dell’arcivescovo di Catanzaro-Squillace mons. Vincenzo Bertolone, del sindaco di Catanzaro e presidente della Provincia Sergio Abramo e dell’assessore alle politiche sociali del capoluogo Lea Concolino. Presenti anche sei nuclei familiari e altri ospiti sostenuti dall’Oasi di Misericordia, insieme ad altri ospiti in rappresentanza di strutture gestite dalla Fondazione. Il servizio, in cucina, nella preparazione, nella sala mensa, è stato assicurato da alcuni dipendenti, da volontari e da due seminaristi dell’arcidiocesi. Bella e calda l’accoglienza e la coreografia, squisitamente natalizi la musica, i canti e l’animazione. Un momento di serenità, di leggerezza, di fraternità e di pace per vivere serenamente il santo Natale e per dimenticare, almeno per alcune ore, le problematiche relative alla quotidianità. Molti degli ospiti vivono situazioni di grande dolore, sono distanti dalle famiglie, dagli affetti, dalla loro terra. Mons. Bertolone ha benedetto prima del pranzo la mensa e i presenti, rivolgendo parole di amore a tutti i commensali riuniti in un unico simbolico abbraccio. Sicuramente il pensiero va in questo periodo a chi è meno fortunato e a chi non può vivere con serenità il santo Natale, concetto questo ripreso da padre Piero. «Avere qui oggi questi illustri ospiti – ha affermato - rafforza il legame che la Fondazione ha con gli enti del territorio e con gli attori istituzionali e religiosi che, giorno dopo giorno, con passione e delicato lavoro, insieme a noi offrono aiuto agli ultimi della nostra società che purtroppo sono in aumento». Fondazione Città Solidale continuerà per tutte le festività ad organizzare momenti di convivialità per i suoi ospiti e per i tanti suoi assistiti, con particolare attenzione ai più piccoli, perché vivono questo periodo con intensa gioia e felicità, cercando in questo modo di far vivere il clima familiare e natalizio. L’amministrazione comunale ha regalato ai piccoli ospiti delle strutture la visione di più film al cinema. L’arcivescovo ha voluto anche lui fare un regalo personale ad ogni singolo ospite presente al “pranzo natalizio”.

Carmela Commodaro

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa