L'eclettico artista Gray Renda e il libro "Bassifondi"
Menu

L'eclettico artista Gray Renda e il libro "Bassifondi"

grayUna raccolta di testi e di poesie. Parliamo del volume “Bassifondi”, edizioni “Erranti” di Cosenza ed anche del singolo “Nato senza cuore”. L’autore è il noto musicista calabrese Gray Renda, il quale apre il 2019 con la sintesi di un lungo percorso di artista a 360 gradi che lo proietta ancora ad un altrettanto percorso fatto di musica e nuovi esperimenti. «Volevo fare solo rock’n’roll», diceva, ma poi sappiamo cosa ha saputo anche fare. Gray inizia a viaggiare prestissimo percorrendo la strada della musica, da Johnny il Cowboy a Johnny Cash, cresciuto a pane e musica, quella autentica, da Janis Joplin, Doors, Rolling Stones, e tanta poesia, quella maledetta e sconosciuta, sempre in compagnia della sua chitarra. Hanno scritto di lui in tanti: qualcuno lo ha definito «una delle grandi voci incomprese nel panorama del rock italiano»; ma lui non si è mai sentito incompreso. Ha dato la sua voce a molte line up dell’underground italiano, da Nasty Licks, a Babylon, a Laroxx, a Tapir Gets Angry e ai Gran’ Ma Monkey. Si è esibito nei templi del rock americano, il Troubador e l’Fm Station di Los Angeles. Moltissime le partecipazioni in tante edizioni di ArezzoWave, Sanremo Rock e nei Tim tour. Nel 2003 nasce il singolo “La mediazione perfetta” per l’etichetta Blonde Records, con la produzione artistica di Fabrizio Simoncini. Gray viene premiato all’ARTErìa festival di Erice (Trapani), dividendo il palco con tanti altri artisti come Nada, Marina Rei, Lombroso, Lacruz e Mario Venuti. Nell’ottobre del 2009 nasce il progetto “Figli di una Maddalena”, uno spettacolo di reading su Charles Bukowsky, Kerovac e Miller. Nel 2014 nasce l’album “Sessantanoveincerchio”, con l’etichetta New model label e 130 date in tutta Italia in supporto allo stesso album. Un lavoro programmato nel corso di diversi anni tra l’Italia e Portland Oregon dove l’artista Gray ha collaborato con diversi artisti locali. Nel 2015 si esibisce al club di fama mondiale di Saragozza, in Spagna, “Sala Creedence”. Nello stesso anno fa una rivisitazione musicale del brano “Hallelujah” di Leonard Cohen, con il nome di LUV Project. A questo punto Gray decide che è arrivato il momento di fermarsi per rigenerarsi e generare cose nuove e rinasce con “Gray Sing Cash”, monografia dedicata a Johnny Cash dal quale nasce un cortometraggio presentato al Museo del Rock a Catanzaro. Nel 2018, l’incontro con Gary Lucas, chitarrista e compositore di “Grace” (di J. Buckley), che sfocia in una brillante esibizione. Febbraio del 2019 incorona la nascita del video del nuovo singolo “Nato senza cuore”, dove la vita e la musica si fondono e coincidono, tra sogno e realtà. Molti, inoltre, gli appuntamenti musicali con la musica di Gray in tutta la Calabria. A coronare la musica del vissuto dell’artista Gray le edizioni Erranti pubblicano, come dicevamo in apertura, la raccolta di testi e poesie nel libro “Bassifondi”, con la prefazione di Davide Mercurio e post-fazione Domenico Bilotti, la grafica e le illustrazioni di Piero Joy Guidara e di Antonio Fausto Locanto, e la realizzazione di un book trailer per Youtube di Andrea Sabato. “In ogni poesia traspare la rabbia, la volontà di spaccare ogni concezione sociale standard, la cosiddetta perfezione sociale”, scrive Davide Mercurio. “Ci piace pensare questo libro – scrive, invece, Bilotti - con lo stile dell’autore come un discorso che si fa sentiero condiviso. Esposto alla luce fioca di un club, di un teatro o di una sala concerti”. Gray, insomma, non “fa solo rock’n’roll”.

Carmela Commodaro

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa