La Delegazione di Catanzaro e Vibo Valentia delle Guardie d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon ha partecipato agli eventi connessi al 141° Anniversario della fondazione dell’Istituto
Menu

La Delegazione di Catanzaro e Vibo Valentia delle Guardie d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon ha partecipato agli eventi connessi al 141° Anniversario della fondazione dell’Istituto

IMG 6142La Delegazione di Catanzaro e Vibo Valentia delle Guardie d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon ha partecipato agli eventi connessi al 141° Anniversario della fondazione dell’Istituto che hanno visto la presenza di S.A.R. Emanuele Filiberto di Savoia. Il Consiglio Generale dell’Istituto Nazionale, nel corso dei lavori del 9 febbraio u.s., ha visto la riconferma all’unanimità alla carica di Presidente del Cap. Vasc. (ris.) Ugo d’Atri. Il Presidente d'Atri, successivamente ha proceduto alla nomina dei membri della Consulta e dei vari Ispettori nazionali e regionali. Per la Calabria è stato nominato Ispettore il Dr. Floro De Nardo, originario di San Floro, ma da oltre un ventennio residente a Lamezia Terme nonché Guardia d’Onore da diversi anni della Delegazione catanzarese. "La nomina di oggi alla guida della Calabria rappresenta il giusto riconoscimento per chi come il Dr. Floro De Nardo si è adoperato costantemente per il prestigio dell'Istituto ottenendo ottimi risultati. Sono sicuro che nel prossimo triennio si continueranno le intense attività in terra calabra del nostro antico e glorioso Istituto." Così il commento del Delegato per le province di Catanzaro e Vibo Valentia, Dott. Giacomo Cav. Mannino. Durante il pomeriggio la Delegazione ha vissuto un vero e proprio momento emozionante; durante il Consiglio Generale dell’Istituto, infatti, il Presidente dell’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon Cap. Vasc. Ugo D’Atri, dopo aver elogiato il lavoro fin qui svolto dall’Ispettore Regionale Cav.Uff. Floro De Nardo e dal Delegato Cav. Giacomo dott. Mannino, ha inteso concedere alla Guardia d'Onore Caterina Urzino (cittadina di Soverato) la Medaglia di Benemerenza, massima onorificenza destinata “ai soci che abbiano lungamente dato prova di esemplare attività o che si siano distinti per aver contribuito all’incremento ed al prestigio dell’Istituto”. Il più alto riconoscimento è stato consegnato da S.A.R. Emanuele Filiberto di Savoia.“L’Onorificenza concessa oggi dal nostro Presidente, non solo rappresenta un importante traguardo personale della nostra Guardia d'Onore Caterina Urzino, ma è motivo di orgoglio e di soddisfazione per tutti i soci della Delegazione che si impegnano senza soluzione di continuità per il bene ed il prestigio del nostro antico Istituto”; questa la chiosa del Delegato Giacomo Mannino. L’istituto Nazionale della Guardie D’Onore alle Reali Tombe del Pantheon è un sodalizio di origine risorgimentale ed a carattere combattentistico. Fu fondato il 18 gennaio 1878, nove giorni dopo la morte del Re Vittorio Emanuele II, ad opera di un gruppo di ufficiali reduci dalla campagne risorgimentali. Nello stesso anno, il Vicepresidente, Generale Giuseppe Garibaldi ne fece portare la sede da Torino a Roma, in Via della Minerva 20 dove l’Istituto si trova tuttora. Eretto Ente Morale, oggi è sottoposto alla vigilanza amministrativa del Ministero della Difesa analogamente alle altre associazioni combattentistiche e d’arma. La cerimonia finale del 10 febbraio, invece, si è articolata prima con la deposizione di una corona d’alloro al sacello del Milite Ignoto, presso l’Altare della Patria da parte di S.A.R. Emanuele Filiberto di Savoia e dopo con la celebrazione della Santa Messa al Pantheon in onore dei Re e delle Regine d’Italia.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa