Premiati i designer Paravati e Maffei, vincitori del concorso di idee per la nuova vetrina camerale
Menu

Premiati i designer Paravati e Maffei, vincitori del concorso di idee per la nuova vetrina camerale

Paravati Rossi Maffei 2Il presidente della CCIAA, Daniele Rossi, ha ricevuto questa mattina nella sede di via Menniti Ippolito i designer Gabriele Paravati e Luca Maffei, vincitori del concorso di idee promosso dalla Camera di Commercio di Catanzaro per la predisposizione di un progetto per la riqualificazione e valorizzazione della vetrina esterna dell’ente camerale. Gabriele Paravati, 26 anni, è un giovane architetto catanzarese. Conseguita la laurea triennale al Politecnico di Milano nel 2014, ha completato la Laurea Magistrale a Lisbona, presso l’Universidade Autonoma de Lisboa nel 2018. Dal 2012 al 2013 ha collaborato nello studio AsUnits a Milano, nel 2015 nello studio Diagram Architects a Londra, nel 2017 nello studio Aires Mateus a Lisbona, nel 2018 nello studio Ikon a Catanzaro. Attualmente lavora per lo studio Helena Botelho a Lisbona. Luca Maffei, 27 anni, è nato a Trento. Conseguita la laurea triennale al Politecnico di Milano nel 2015, ha completato la Laurea Magistrale a Lisbona, presso l’Universidade Autonoma de Lisboa nel 2018. Dal 2012 al 2013 ha collaborato nello studio AsUnits a Milano, nel 2016 nello studio Quadrostudio a Trento e nel 2017 nello studio Ines Lobo a Lisbona. I due, sotto lo pseudonimo di Janelas Atelier, sono stati premiati nel 2018 con la Golden Mention al concorso “Military Museum” promosso da YAC – Young Architects Competions. A loro è stato consegnato il premio di € 1.500 per il progetto “Frammenti di Catanzaro”, una vetrina virtuale “sulla città e per la città – hanno spiegato i due designer – che ha come scopo principale quello di favorire l’interazione tra l’ente e il pubblico”. “La vetrina – hanno sottolineato Paravati e Maffei – partendo dalla metafora della provincia come insieme di realtà produttrici di valori, che siano questi artigianali o agroalimentari, si traduce in una composizione di 6 frammenti espositivi distinti per mettere in evidenza i prodotti d’eccellenza locali”. All’interno della vetrina trovano spazio 1 pannello mappa, 1 pannello schermo interattivo, 1 pannello bacheca, 1 pannello di book crossing, 6 pannelli info e 3 pannelli video. La struttura è modulare e quindi modificabile in funzione delle diverse esigenze. “Abbiamo scelto questo progetto perché ha soddisfatto in pieno quelle che erano le nostre richieste – ha spiegato Rossi – mettere in mostra i “tesori” del territorio, l’artigianato artistico, l’agro-alimentare, la manifattura tessile, e creare un sistema di interazione in grado di avvicinare il pubblico, i cittadini, all’ente camerale. La sorpresa più bella, poi, è stato scoprire che il miglior progetto era stato ideato da due giovanissimi designer, di cui uno catanzarese doc”.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa