Sabato 1 dicembre la festa del volontariato a Soverato
Menu

Sabato 1 dicembre la festa del volontariato a Soverato

festa volontariato fb“Volontarinsieme” terza edizione: dove eravamo rimasti? Ad un anno esatto dalla manifestazione che ha visto trasformarsi il Teatro Comunale di Soverato nella piazza del volontariato, ci si ritrova ad ultimare i preparativi per quella che si preannuncia una giornata ricca di spunti culturali e proposte socialmente rilevanti.
Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento, moderata dall’addetta stampa del CSV di Catanzaro, Benedetta Garofalo, e tenutasi lunedì al Palazzo Comunale della cittadina jonica, sono stati così svelati i dettagli della terza edizione che vede per protagoniste un numero importante di associazioni del territorio (“Paolo Orsi”, “Afadi”, “Ali d’Aquila”, “Hospitalitè nostra signora di Lourdes”, “Emmaus”, “L’Arca”, “Avis”, “Creativi Davolesi”, “Don Pellicanò”).
Secondo quella che è una modalità ormai collaudata, le associazioni, su impulso del Centro Servizi al Volontariato della provincia di Catanzaro, si sono incontrate per mesi ed hanno sperimentato i vantaggi che discendono da una pianificazione fatta in piena sinergia per il bene della collettività. Il pieno sostegno dell’Amministrazione Comunale di Soverato, rappresentata per l’occasione dall’assessore alla Cultura Emanuele Amoruso, è un valore aggiunto all’iniziativa che viene riproposta a dicembre in occasione della Giornata Internazionale del Volontariato.
Ad illustrare i vari momenti di cui si compone la giornata di festa che avrà luogo sabato 1 dicembre – subito dopo i saluti del presidente del CSV di Catanzaro, Luigi Cuomo – è stata la referente dell’area promozione del CSV di Catanzaro, Giulia Menniti: l’approfondimento di tematiche sociali (nello specifico riguardanti l’accoglienza e l’integrazione) sarà trattato già al mattino all’Istituto “Malafarina”, con la proiezione di un docufilm, “Dove vanno le nuvole”, alla quale seguirà il dibattito con gli studenti alla presenza del regista Massimo Ferrari. Il Teatro Comunale farà da cornice alla sessione successiva, con l’esposizione nei vari stand dei manufatti realizzati dalle associazioni e, a seguire, con l’esibizione che ogni gruppo partecipante ha appositamente realizzato per il Gran Galà, che avrà inizio alle 18.30 e che verrà condotto da Corrado Corradini. In scaletta anche stralci di avanspettacolo della compagnia “I Sognattori” e l’esecuzione a più voci, da parte del coro “Il Mosaico”, delle colonne sonore più belle realizzate dal maestro Ennio Morricone per tanti film d’autore. A calcare il palco del Teatro Comunale è atteso l’attore di film tv e di teatro Stefano Masciarelli: la presenza di un personaggio di fama – dopo il cantante Paolo Vallesi e il conduttore televisivo Marcello Cirillo che sono intervenuti nelle passate edizioni – contribuisce infatti a rendere ancora più “spumeggiante” il clima di festa.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa