Soverato, seminario su animali e condominio organizzato da Confedilizia
Menu

Soverato, seminario su animali e condominio organizzato da Confedilizia

locandina incontro soverato 8 6 18La sala del consiglio del Palazzo di Città di Soverato ospiterà oggi  8 giugno alle ore 18, un nuovo ed interessante seminario su: “Animali e condominio, quale rapporto?”.
All’incontro, moderato dalla giornalista Daniela Rabia, relazioneranno Antonio Abate, vice presidente di Confedilizia Catanzaro, Angela Fidone, docente dell’Accademina di Belle Arti di Catanzaro, Elisabetta Errigo, presidente dell’associazione “Amici Veri”, Giuseppe Perrotti, medico veterinario, e Sandro Scoppa, presidente di Confedilizia Calabria. Ernesto F. Alecci, sindaco di Soverato, Andrea Bonito, segretario di Fiaip Calabria, e Antonella Cimarosa, presidente del Coram Catanzaro, porteranno i saluti degli enti rappresentati. Il seminario, organizzato da Confedilizia Catanzaro e dall’associazione Amici Veri ed altri partner, con il patrocinio del Comune ospitante, è incentrato su una delle più importanti novità introdotte dalla riforma del condominio e in vigore dal 18 giugno 2013, secondo cui: “Le norme del regolamento condominiale non possono vietare di possedere o detenere animali domestici”. Si tratta di una norma che mira rimuovere un divieto il quale, ove apposto, costituirebbe una limitazione dei diritti delle persone agli affetti familiari, in virtù del fatto che cani e gatti vengono considerati parte integrante della famiglia. Il diritto di detenere un animale nella propria casa implica il diritto all’utilizzo delle parti comuni, perché sono proprietà di tutti i condomini: come non si può vietare al vicino di possedere un cane, non gli si può nemmeno vietare di prendere l’ascensore. Consegue da ciò che, qualunque delibera condominiale che contenga disposizioni simili può essere annullata in sede giudiziaria; addirittura, se il divieto nei confronti nell’animale non fosse stato discusso come l’argomento all’ordine del giorno ma come varie ed eventuali, la delibera è già da considerarsi nulla. La nuova normativa è finalizzata a porre rimedio a un problema tra i più dibattuti e fonte di numerose liti. Sempre più spesso le liti condominiali per la presenza di animali sono finite e finiscono in tribunale. Le cause riguardano soprattutto i cani, e il problema principale spesso è l’accesso degli animali negli spazi comuni, come cortili, scale e ascensori. Pertanto, se viviamo con un quattrozampe è fondamentale conoscere i propri diritti (e doveri) per evitare problemi di convivenza e conseguenze giuridiche.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa