Girifalco, due i punti approvati dal Consiglio comunale
Menu

Girifalco, due i punti approvati dal Consiglio comunale

consiglio comunale girifalcoGIRIFALCO - Due i punti approvati dal Consiglio comunale nella seduta di ieri: bilancio di previsione 2017 - approvazione quota vincolata avanzo amministrazione 2016; variazione al bilancio di previsione 2017-2019 - variazione piano opere pubbliche 2017- variazione note di aggiornamento Dup. All'inizio della seduta si è discusso dei motivi che hanno indotto al ritiro del punto relativo alla convenzione per la gestione associata delle funzioni e dei servici socio assistenziali con annesso regolamento per la composizione e il funzionamento dell'ufficio del piano. L'assessore alle Politiche Sociali, Elisabetta Sestito, ha spiegato la necessità di prevedere l'adeguata copertura finanziaria per il servizio. Ha, poi, spiegato i contenuti del progetto rispondendo alle domande dei consiglieri di minoranza. Il capogruppo dei Cittadini Liberi e Attivi, Luigi Antonio Stranieri, ha sostenuto l'esigenza di discutere l'atto in sede di commissione. Mentre il consigliere Teresa Signorello ha chiesto, specificatamente, cosa gestirà l'ufficio del piano. Il capogruppo dei Democratici, Mario Deonofrio, è tornato sulla mancata seduta di commissione prima del Consiglio. Il vicesindaco, Maurizio Siniscalco, ha poi sottolineato la ristrettezza dei tempi con cui si è dovuto operare. Sul ritiro si sono registrati 9 sì e 4 astensioni. L'assessore al Bilancio, Valeria Tolone, ha poi illustrato il secondo punto all'ordine del giorno. Sulla pratica ha chiesto lumi il consigliere Signorello. Hanno risposto vicesindaco e sindaco. Quest'ultimo ha rammentato gli interventi di potenziamento della rete idrica in località Carruse. In un mese l'amministrazione comunale ha ricevuto il via libera a ben quattro finanziamenti regionali. Sul dissesto idrogeologico c'è già la delibera della Regione. Molto importanti sono i finanziamenti previsti per la strada del Liceo e Fosso Grastello. Ad esprimere dubbi sul punto in discussione è stato Luigi Stranieri. A rispondergli è stato il capogruppo di Solo Girifalco, Filippo Giovanni De Stefani che ha spiegato le motivazioni per cui si è optato per uno spacchettamento dei finanziamenti (Provincia, Regione) previsti per i lavori del Comune. Con 9 si, un no (Stranieri) e 3 astenuti la pratica è stata approvata. L'assessore al Bilancio ha, dunque, relazionato sul secondo punto passato con 12 sì e un astenuto.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa