Montepaone, congresso del PD
Menu

Montepaone, congresso del PD

logo PDIl circolo del Partito Democratico di Montepaone ha celebrato il proprio congresso per l'elezione del segretario della federazione Provinciale e il rinnovo delle cariche elettive cittadine. Nessuna sorpresa per quanto riguarda il voto per la Federazione provinciale dove il Candidato Gianluca Cuda ha fatto bottino pieno, riportando 43 preferenze su 43 voti validi espressi.
Novità invece per l'elezione del segretario di Circolo. In apertura dei lavori il segretario uscente, Giuseppe Tuccio, ha annunciato la sua volontà di non riproporre la candidatura per un nuovo incarico. Nella relazione conclusiva sul proprio mandato Tuccio ha ricordato gli importanti traguardi raggiunti negli ultimi 4 anni, rivendicando che anche a Montepaone il Pd è l'unica forza politica attiva sul territorio. In conclusione ha formulato l'auspicio che la nuova dirigenza possa dare nuovo slancio e vigore all'azione del Circolo. Chiusa una pagina ne è stata subito aperta una nuova.
Ed infatti l'assemblea ha proceduto ad eleggere per acclamazione il nuovo segretario, sostenendo convintamente la mozione presentata da Paolo Urzino, al quale da oggi sono affidate le sorti del Circolo Pd. Unitamente al segretario è stato eletto il nuovo direttivo, che risulta composto da: Pugliano Francesco, Fiorentino Gerardo, Signorelli Vincenzo, Voci Antonio, Tuccio Aurelio e Ferruccio Maria. Il neo Segretario nel suo discorso di insediamento, ha ringraziato l'assemblea per l'ampia fiducia ricevuta e ha annunciato le linee guida del proprio mandato che, in continuità con il recente passato, vedrà il partito impegnato a fianco dell'Amministrazione Comunale per la crescita della comunità. Particolare attenzione sarà dedicata al coinvolgimento di nuove leve nella vita politica, all'ascolto delle problematiche della cittadinanza e all'elaborazione di proposte per il loro superamento. Infine Urzino ha ringraziato, a nome suo e dell’intera assemblea, il segretario uscente per il lavoro svolto e per i traguardi raggiunti, che al momento della costituzione del circolo non erano prefigurabili nemmeno dai più inguaribili ottimisti.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa