Catanzaro, nuova riunione sullo stato dei lavori dello stadio "Ceravolo"
Menu

Catanzaro, nuova riunione sullo stato dei lavori dello stadio "Ceravolo"

Catanzaro, nuova riunione sullo stato dei lavori dello stadio "Ceravolo" - 1.0 su 5 basato su 1 voto

riunione Ceravolo 8 giugno 2016Il sindaco Sergio Abramo ha presieduto una nuova riunione operativa sullo stato dei lavori di riqualificazione funzionale dello stadio “Nicola Ceravolo”. Al vertice, tenutosi in mattinata a Palazzo De Nobili, hanno partecipato l’assessore allo sport Giampaolo Mungo, il direttore dei lavori Vincenzo Pirrò, i dirigenti dei settori lavori pubblici, Gennaro Amato, e servizi finanziari, Pasquale Costantino, il responsabile unico del procedimento Franco Greco, il direttore dei lavori Vincenzo Pirrò e i responsabili dell’associazione temporanea di imprese che sta eseguendo gli interventi previsti dall’appalto da 5 milioni di euro.

Nel corso della riunione è stato ribadito il crono-programma delle opere, ed è stata focalizzata l’attenzione soprattutto sui passaggi tecnici obbligatori che dovranno seguire la consegna, che avverrà entro i primi giorni di luglio, degli spogliatoi realizzati all’interno dell’edificio che ospiterà anche sala e tribuna stampa, sala Gos, sky box e sede della società. I responsabili delle imprese hanno ribadito che lunedì partiranno, proprio negli spogliatoi, con le operazioni di rivestimento e installazione dei pavimenti. Per quanto riguarda il campo B, è ormai quasi tutto pronto per il collaudo definitivo che consentirà la definitiva omologazione da parte della Figc.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa