Chiaravalle Centrale, i ragazzi delle scuole medie solidali con il sindaco
Menu

Chiaravalle Centrale, i ragazzi delle scuole medie solidali con il sindaco

solidarietà scuola mediaTante le manifestazioni di solidarietà e sostegno al sindaco di Chiaravalle Centrale, Mimmo Donato, impegnato in una dura protesta nei confronti della Regione Calabria e dell'Asp di Catanzaro “responsabili” della mancata riconversione dell'ex ospedale “San Biagio” in Casa della Salute. Nel suo secondo giorno di sciopero della fame, oggi Donato ha ricevuto l'abbraccio degli alunni delle scuole medie. I ragazzi hanno attraversato in corteo tutta la città per poi arrivare in ospedale, dove il sindaco staziona ormai stabilmente, giorno e notte, da martedì scorso. Solidarietà anche da numerosi esponenti politici, a tutti i livelli e di ogni schieramento. Il segretario regionale di Sinistra Italiana, Angelo Broccolo, in una nota esprime la sua “vicinanza al sindaco di Chiaravalle Centrale, Domenico Donato, all'amministrazione comunale, ai sindaci del comprensorio e al Comitato per la difesa della Casa della Salute, per la protesta intrapresa a tutela di sacrosanti diritti di un intero comprensorio che si sente svuotato dei servizi essenziali ed è stanco di promesse mai mantenute. Chiede al governatore della Regione Calabria, Mario Oliverio, di dare una svolta decisiva ad un iter burocratico senza fine che solo con un atto di autorità e volontà potrà essere risolto in brevissimo tempo”. Preoccupanti anche i rappresentanti di Sinistra Italiana di Chiaravalle, Domenico Corea e Bruno Santoro, che non hanno fatto mancare il loro sostegno al sindaco e sollecitano “un intervento risolutivo al governatore atto a rimuovere la ruggine burocratica che sta impedendo la costruzione della nuova struttura e l'avvio di tutti quei servizi che necessitano ad una vera Casa della Salute, nella convinzione e determinazione che la lotta per la difesa di un bene comune non appartiene a nessun partito politico ma a tutti i cittadini”. In ospedale oggi il sindaco ha ricevuto anche la visita dell'esponente del Movimento Nazionale per la Sovranità, Giovanni Mirarchi.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa