Comunali Chiaravalle Centrale, Salvatore Donato: "E' cresciuto il voto d'opinione"
Menu

Comunali Chiaravalle Centrale, Salvatore Donato: "E' cresciuto il voto d'opinione"

Comunali Chiaravalle Centrale, Salvatore Donato: "E' cresciuto il voto d'opinione" - 5.0 su 5 basato su 3 voti

Salvatore Donato“Sono soddisfatto del contributo che ho portato”. Ad affermarlo è Salvatore Donato, candidato a consigliere comunale della lista “#Progetto Chiaravalle”. Sia pure sconfitto, Donato trova utili spunti di riflessione sulla recente competizione elettorale appena conclusa. “Innanzitutto - esordisce - ci tengo a ringraziare personalmente tutti gli elettori che hanno espresso la propria preferenza sul mio nominativo. Un voto che non andrà perso. Intendo, infatti, continuare ad essere un punto di riferimento per tutti coloro i quali mi hanno attribuito consensi e fiducia. Manterrò gli impegni presi in campagna elettorale, portando le problematiche dei cittadini al centro del dibattito politico di Chiaravalle”. Spostando l'attenzione sull'analisi del risultato elettorale, Donato non vuole fare nessuna “caccia alle streghe” anche perché “la ritengo inutile ed improduttiva”, ma va oltre e fornisce una lettura molto interessante dei dati usciti dalle urne: definisce il suo come “un voto libero e di opinione”. “Anzi, cosa che mi sorprende positivamente, ed è del tutto inaspettata, analizzando le preferenze dei singoli candidati di tutte le liste, mi sembra di rilevare che, proprio il voto di opinione sia cresciuto in maniera esponenziale nel nostro paese, probabilmente frutto del lavoro degli ultimi anni dei nuovi movimenti politici, sia a livello locale che nazionale, che sono lontani dai partiti e dalle vecchie logiche dei partiti tradizionali”.

Sulla vittoria della lista “Ripensiamo Chiaravalle”, capeggiata dal nuovo sindaco Domenico Donato, Salvatore Donato ha le idee molto chiare: “Probabilmente loro hanno trovato una particolare candidatura a consigliere che ha alterato gli equilibri in campo. E noi ne abbiamo pagato le conseguenze più di tutti. Inoltre, la pesante debacle di Tino e soprattutto di Maltese, che si accreditavano come vincitori, ha spostato l’asticella della vittoria verso l'alto, generando, per noi, ulteriori difficoltà”. “E' pur vero - continua - che il Pd ha tenuto i suoi voti, ma è evidente che dovevamo fare di più”. E a questo punto, il futuro di “#Progetto Chiaravalle” e del Partito Democratico locale? “E' tutto nelle mani di Pino Maida e del suo entourage; sarà lui a dover fare delle scelte di responsabilità, per rilanciare e dare nuova linfa al dibattito politico-culturale di uno schieramento che ha avuto ruoli importanti nella storia della città” risponde Salvatore Donato.

In conclusione, si rivolge al neo eletto sindaco di Chiaravalle: “Faccio gli auguri sinceri e di vero cuore al sindaco che possa fare un buon lavoro; mi auguro che sia, il sindaco di tutti e faccia tesoro degli errori di qualche suo predecessore. Ho apprezzato molto il gesto simbolico inaugurale della rimozione delle transenne all'ingresso del palazzo municipale. Auspico che il suo invito alla partecipazione e alla collaborazione sia un impegno di carattere concreto e non puramente teorico. In tal senso, gli lancio pacatamente la prima sfida politica di natura costruttiva: convochi tutti noi candidati, eletti e non eletti, per farsi esporre i contenuti di ciò che avevamo in mente di fare per la nostra Chiaravalle; potrà trarre spunti di riflessione importanti, o avere delle visioni diverse su problemi gia al centro della sua attenzione; di sicuro, emergeranno idee utili e buone da parte di quei candidati che credevano realmente nel ruolo di candidato ed intendono la politica come servizio civico e non come un ufficio di collocamento”.
Sul suo futuro, Salvatore Donato conferma la volontà di continuare a impegnarsi per Chiaravalle “ma adesso urge un periodo forzato, di necessario riposo mentale e del tempo da dedicare alla moglie ed al figlio”.

Francesco Pungitore

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa