IPAA di Falerna, riunione tecnica alla Provincia per individuare una soluzione
Menu

IPAA di Falerna, riunione tecnica alla Provincia per individuare una soluzione

iPaa Falerna riunione Provincia CATANZARO – L’amministrazione provinciale di Catanzaro ha avviato un proficuo confronto con i Comuni di Gizzeria e Falerna, e la dirigenza scolastica dell’Istituto professionale di Falerna per rispondere positivamente alle esigenze allocative temporanee dell’IPAA di Falerna, vista l’indisponibilità di Gizzeria, dopo la revoca della convenzione d’uso dell’immobile denominato “Edificio Pugliese”. L’istituto che fa capo alla dirigente scolastica Teresa Rizzo continuerà ad operare nel territorio, secondo quella che sarà la soluzione individuata dagli uffici competenti della Provincia, garantendo l’opportunità di formazione ad un ampio comprensorio che da Gizzeria e Falerna si allarga a San Mango e Nocera Terinese. E’ quanto emerso nella riunione che si è tenuta nella sala Giunta della Provincia di Catanzaro, alla presenza del presidente Enzo Bruno, dei sindaci di Gizzeria Pietro Raso e Falerna, Giovanni Costanzo anche nella sua veste di consigliere provinciale; dei dirigenti del settore edilizia scolastica architetto Pantaleone Narciso e del settore Finanziario dottor Pino Canino; della dirigente scolastico dell’Istituto Tecnico Agrario Vittorio Emanuele e della vice preside della stessa, Maria Teresa Arcieri. Il sindaco di Gizzeria Raso ha colto l’occasione, a margine della riunione, di ringraziare il presidente della Provincia per l’impegno profuso dall’amministrazione in occasione del campionato mondiale di kitesurf che si è svolto all’inizio del mese a Gizzeria calamitando l’attenzione e la presenza di migliaia di appassionati e turisti. “La Provincia si è prontamente occupata della manutenzione dell’area interessata, in particolare dell’area di ingresso e delle zone adiacenti – ha affermato il sindaco Raso – contribuendo alla buona riuscita della manifestazione in termini di accessibilità e accoglienza. E di questo siamo molto grati al presidente Bruno che si è dimostrato particolarmente sensibile”.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa