Soverato, nuovo look per via Chiarello
Menu

Soverato, nuovo look per via Chiarello

inaugurazione VIA CHIARELLO 1SOVERATO - Una delle zone di Soverato più frequentate dai giovani, via Chiarello, è stata abbellita e resa più vivibile e accogliente grazie a moderni elementi d’arredo che coniugano un design essenziale con l’uso del verde. Un esempio di lavoro sinergico tra l’Amministrazione comunale e i titolari dei locali della zona, che ha dato vita ad un intervento di riqualificazione importante per un luogo che negli anni è diventato sempre più simbolo di aggregazione. “Da un’idea dell’Amministrazione Comunale, condivisa dai commercianti di via Chiarello - ha affermato il sindaco Ernesto Alecci subito dopo il taglio del nastro di ieri - abbiamo deciso di intervenire per creare questa isola pedonale moderna e versatile con delle fioriere illuminate che fungono anche da sedili. Con questo nuovo look abbiamo dato un’impronta che rimarrà nel tempo rendendo il luogo, già punto d’incontro molto frequentato, ancora più accogliente. Siamo orgogliosi di avere a Soverato degli imprenditori come quelli di via Chiarello che hanno voglia di fare tanto per la nostra città. E il risultato è sotto gli occhi di tutti. I proprietari delle attività di questa via si sono messi le mani in tasca e hanno partecipato per il 30% alle spese dei lavori. Considerate le condizioni in cui versano le casse comunali, loro stessi ci hanno sollecitato e inaugurazione VIA CHIARELLO 2incoraggiato ad andare avanti. Così abbiamo coinvolto anche una professionista, l’architetto Elisa Rivaschiera, che ha realizzato il progetto soltanto con un piccolo rimborso spese”.

L’occasione è servita anche per fare il punto su quanto fin qui è stato fatto e su quanto ancora c’è da fare nei prossimi mesi. “A Soverato le cose sono cambiate - ha aggiunto Alecci - l’estate è andata benissimo e anche il Natale sta andando bene. Abbiamo invertito quel senso di marcia che anno dopo anno vedeva la città perdere sempre più la sua centralità a livello provinciale. Soverato sta tornando ad essere fulcro dell’intero comprensorio e opere come questa servono per attrarre sempre più persone. Già la scorsa estate abbiamo ridato alla città l’area ex Comac che da discarica a cielo aperto è diventata un museo di arte contemporanea, abbiamo rinnovato la villa comunale che prima era completamente abbandonata, oggi invece è frequentata da centinaia di bambini. In un anno abbiamo creato due importanti luoghi di aggregazione dando la giusta attenzione al decoro urbano. E’ chiaro che c’è ancora molto da fare - ha detto ancora Alecci - stiamo già lavorando sulla zona di via Trento e Trieste, su via C. Amirante nei pressi del campo sportivo e su Soverato superiore. Pur nelle difficoltà finanziarie stiamo facendo veramente tanto. Siamo convinti che in questi 5 anni la città sarà stravolta e ritornerà ad essere la perla dello Ionio”. I titolari dei locali della rinnovata via Chiarello hanno poi offerto un ricco buffet ai presenti con l’augurio che la città possa ritrovare quello spirito di condivisione necessario per la crescita dell’intera comunità.

Rossella Galati

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa