Lettera aperta al Sindaco Alecci
Menu

Lettera aperta al Sindaco Alecci

soveratoGentilissimo Sindaco,
anzitutto la ringrazio per il tempo che spero possa dedicare alla lettura di questo messaggio. Sono un suo elettore e la stimo per quello che sta facendo per Soverato. Come spero e credo abbia fatto la cittadinanza tutta, ho da poco dato lettura all'ordinanza circa l'utilizzo dei cacciatori per rimediare all'emergenza cinghiali. Alla luce di quanto avvenuto in tempi recenti però, con addirittura cinghiali in acqua a Squillace Lido, mi chiedo se non si potesse pensare ad una soluzione meno emergenziale e che guardasse al lungo periodo con il coinvolgimento di organi radicati nel territorio e specializzati in emergenze di questo genere. Penso tanto al Corpo Forestale quanto al Parco Naturale Regionale delle Serre, che nonostante le difficoltà in cui versano, se incoraggiati da una comune volontà politica potrebbero essere fondamentali per la risoluzione della criticità nella sua radice. D'altronde il rischio che un'emergenza del genere potesse presentarsi a Soverato sembrava evidente da ormai più di un anno. Essendo comunque sicuro che abbia agito, insieme alla giunta comunale, per il bene della nostra cittadina, spero che la soluzione sia temporanea e che si possa giungere ad una conclusione di lungo periodo, che parta dal coinvolgimento di tutti i comuni dell'entroterra. Ringraziandola per l'attenzione, le faccio i migliori auguri affinché continui la crescente valorizzazione del nostro territorio.

Francesco Calabretta.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa