Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Il Volley Soverato ospita la P2P Givova Baronissi (VIDEO)

Volley Soverato logoSOVERATO - Dopo la bella ed importante vittoria nel turno infrasettimanale a Mondovì, il Volley Soverato torna tra le mura amiche per affrontare la compagine campana del Baronissi. Le biancorosse vogliono tornare alla vittoria anche in casa, per risalire ancora in classifica e tornare tra le prime posizioni. Il match si disputerà domenica 21 gennaio alle ore 17 al "Pala Scoppa" e vedrà, inoltre, il ritorno da avversaria, per la prima volta, dell'ex Alessia Travaglini che, nelle ultime cinque stagioni, ha indossato la maglia della compagine soveratese. Ai microfoni di S1TV, intervistati da Pietro Mosella, coach Leonardo Barbieri e lo scoutman, Sebastjan Mavric, hanno presentato il match. Di seguito le interviste.

Strongoli, capannone rurale abusivo sequestrato

Capannone sequestrato 1Durante un servizio di controllo del territorio orientato alla prevenzione degli abusi edilizi la stazione CC forestale Cirò ha localizzato un capannone nella loc. Manca della Casa del comune di Strongoli in un’area olivetata. I militari hanno voluto eseguire accertamenti presso l’ufficio tecnico per verificare la regolarità della costruzione. È emerso che l’opera era priva di qualsivoglia atto d’assenso che ne legittimasse l’edificazione.
Il fabbricato è stato realizzato recentemente all’interno di un fondo chiuso, con muri in conglomerato cementizio su tre lati e una parete in lamiera coibentata sul quarto lato. Misura in pianta circa 7 m x 20 m ed è coperto da un’unica falda in lamiera coibentata posta ad un’altezza media di circa 4 m. Il capannone è stato sequestrato e la notizia viene ora diffusa in seguito alla convalida del sequestro effettuata dal Giudice delle indagini preliminari.
Il responsabile della realizzazione del manufatto, un uomo di 43 anni residente nel comune di Strongoli, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone per abusivismo edilizio.
L’attività effettuata dai militari è volta a contrastare l’abusivismo edilizio, una delle forme più diffuse di illegalità nel territorio del Marchesato, che comporta il consumo di suolo oltre a forme di deturpamento del paesaggio.

Incendio compattatore a Lamezia Terme

compattatoreSquadra dei vigili del fuoco del Comando Provinciale è intervenuta nel pomeriggio di oggi presso la Ditta Multiservizi s.p.a. di Lamezia Terme per incendio autocompattatore. L'automezzo interessato dalle fiamme, a causa di una avaria, si trovava parcheggiato nel piazzale della ditta, carico di rifiuti.
Intervento dei vigili del fuoco è valso inizialmente a trainare il mezzo in zona sicura in quanto si trovava parcheggiato nelle vicinanze di una tubazione di Biogas. Successivamente, con l'utilizzo di mototroncatrici, si provvedeva a tagliare parte della lamiera laterale del cassone per effettuare una operazione di smassamento dei rifiuti e lo spegnimento degli stessi. Accertamenti in corso per stabilire le cause dell'incendio, al momento non si esclude l'ipotesi di un fenomeno di autocombustione dei rifiuti contenuti all'interno del mezzo. L'intervento, per la sua complessità, ha impegnato la squadra per diverse ore.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa