Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Soverato, Sabato 22 Luglio torna il Carnevale Estivo, tema della 2a edizione "Il mondo del cinema"

foto riunioneUltima riunione organizzativa al comune di Soverato prima del grande evento di sabato 22 luglio ovvero il Summer Carnival, la manifestazione, giunta alla seconda edizione, che vedrà sfilare sul lungomare della perla dello ionio, i 10 carri allegorici dei comuni del comprensorio che anche quest'anno hanno aderito alla versione estiva del carnevale, Borgia Chiaravalle, Isca, Davoli, Serra San Bruno, Montepaone, Squillace e l'Istituto Maria Ausiliatrice.

Una serata di grande festa per tutto il comprensorio con maschere e carri ispirati al mondo del cinema. La sfilata dei carri allegorici partirà alle 21.30 dalla villa comunale e attraverserà tutto il lungomare. Un palco sarà allestito nei pressi del nuovo anfiteatro dove a presentare la serata ci saranno Rossella Galati e Lino Gerace. Nell'area dell'ex Comac ci sarà invece un altro palco animato da Paolo Sia.

Un grande impegno dell'Amministrazione Comunale di Soverato, guidata dal sindaco Ernesto Alecci, che con il coordinamento del consigliere delegato al turismo, cultura e spettacolo Emanuele Amoruso, supportato da Peppe Chiaravalloti, ha garantito anche quest'anno una grande festa comprensoriale.

Fondamentale il contributo di numerose associazioni e cittadini che hanno risposto con entusiasmo e che da mesi sono a lavoro per l'allestimento dei carri e la preparazione dei costumi. Ad arricchire la serata ci saranno anche le ballerine brasiliane che accompagneranno i presenti nel vero clima della festa con ritmi e movenze travolgenti. Dunque, vietato mancare ad un evento che anche quest'anno si preannuncia entusiasmante.

“Veritatis Amor", il testamento teologico di Don Franco Galeone, il 21 luglio a Soverato Superiore

inveritatisIl testamento teologico di Don Franco Galeone come egli stesso lo vuole definire verrà presentato nella solita location del borgo antico di Soverato Superiore grazie, all’impegno e al contributo dell’associazione culturale Soveratincanto e della Parrocchia venerdì 21 luglio alle ore 21.30 presso la chiesa Arcipretale Maria SS. Addolorata. Scrittore ed ebraista italiano Don Franco Galeone Ha studiato lingua e cultura ebraica in Israele, presso l'Ulpan Etzion di Gerusalemme, e teologia nell'istituto di Cremisan di Betlemme. Si è laureato all'Università di Napoli in filosofia nel 1976, e in sociologia nel 1979; abilitato in scienze umane e storia nel 1984. Attualmente è docente di filosofia nel liceo scientifico "Don Bosco" di Napoli Vomero e professore di sociologia e di lingua ebraica nell'Istituto Superiore di Scienze Religiose di Capua. Allo scopo di diffondere la cultura ebraica, di approfondire le radici ebraiche del cristianesimo, di promuovere il dialogo tra ebrei e cristiani, ha fondato il gruppo "Le sante radici".
L’opera rappresenta un momento di interiorizzazione e attualizzazione della parola di Dio riproposto in uno stile unico e inquietante dove l’accorato aspetto meditativo si caratterizza per un salto di qualità nella fede e dove il futuro della religione e della chiesa si gioca sull’etica e sull’antropologia a scapito dei principi teologici che l’ha caratterizzata nei secoli.
In questo volume edito da “L’aperia” Don Franco non disdegna di confessare la sua “insoddisfazione” e il suo “malessere” di fronte alla chiesa intesa come “societas perfecta” , un potere che non coincide con il Dio rivelato da Gesù nei Vangeli e per una cristianità che appare “sfuocata”. Si rende necessario, pertanto, sforzarci di vivere, non tanto secondo regolamenti ecclesiastici che molte volte appaiono astratti e irrilevanti, ma secondo la persona stessa di Gesù e la riscoperta delle sue radici ebraiche.
Nel riconoscere a Papa Francesco il principio secondo il quale “noi non incontriamo Dio nell’osservanza della religione ma nella lotta contro la sofferenza umana mirando al cuore della vita” Don Franco rivela una necessità indiscutibile dove si rende necessario un cambiamento radicale della chiesa e dove ri-fondare la teologia. I primi discepoli non hanno studiato nessun trattato di cristologia ma sono vissuti per Cristo e in Cristo. Il problema centrale e decisivo della chiesa sta, pertanto, nel mettere al centro la “dignità della vita”. Una dottrina meno interessata ai problemi teologici e più concentrata sull’economia al servizio dei popoli, sulla pace e sulla giustizia, sulla difesa della terra e della vita. Per una chiesa che deve senza alcun dubbio cambiare .... Una chiesa non per il popolo ma del popolo e alla quale si uniranno i ricchi se avranno il coraggio di condividere la loro vita con quella dei più bisognosi ed emarginati.
Una serata in cui arricchirsi ulteriormente di quei fondamenti spirituali “per una svolta dalla teologia all’antropologia, dal dogma all’etica, dall’ortodossia all’ortoprassia. Gesù di Nazaret non propone una religione alternativa e concorrenziale, ma un progetto di vita più umana e accogliente”.

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE
SOVERATINCANTO

Altro acquisto per il Volley Soverato, presa la giovane Veronica Taborelli

IMG 0881Dopo l’ufficializzazione del ritorno di Barbara Bacciottini, ecco una new entry in casa Volley Soverato. La società di patron Matozzo ha chiuso l’accordo con la giovane schiacciatrice Veronica Taborelli, proveniente dall’ Eurospin Ford Sara Pinerolo serie B1. Originaria di Milano, classe 1994, alta 185 cm, cresciuta nelle giovanili di Busto Arsizio, la nuova giocatrice del Soverato, nonostante la giovane età ha una buona esperienza, avendo militato nella Nordmeccanica Piacenza serie A1 nella stagione 2015/2016 e in quella 2013/2014 a Scandicci serie A2, mentre precedentemente con la Yamamay Busto Arsizio. Si tratta di una giocatrice che certamente sotto la guida di coach Barbieri migliorerà ancora e che potrà dare una mano di aiuto alla squadra durante una stagione che si prevede lunga e difficile. Veronica Taborelli è un giovane talento dal grande potenziale, protagonista fin dalle giovanili per le sue grandi doti fisiche e di potenza; in particolar modo ha fornito un grande contributo a Scandicci nella stagione 2013/2014 ottenendo la promozione in A1. La società del Soverato rimane molto attiva sul mercato e i prossimi giorni potrebbero essere quelli giusti per altri importanti arrivi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa