Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Entro l'anno 14 nuove ambulanze in provincia Catanzaro

SUEM 118 CatanzaroLa Stazione Unica Appaltante della Regione Calabria, su richiesta dell'Asp di Catanzaro, ha avviato la procedura di gara in leasing operativo per la fornitura di 14 ambulanze destinate al SUEM 118 della provincia di Catanzaro. Ne da notizia la stessa Asp. "Il leasing - spiega una nota - ha la durata di 5 anni, i mezzi sono di ultima generazione e dotati di tutte le tecnologie necessarie per l'attivita' di emergenza-urgenza. Nel contratto e' compresa la manutenzione ordinaria e straordinaria, oltre alla fornitura di mezzi sostitutivi. Il nuovo parco ambulanze andra' a colmare il gap che ha messo a dura prova gli operatori sanitari che, nonostante la carenza di mezzi, hanno garantito un servizio di vitale importanza. Le nuove ambulanze saranno dislocate nelle 14 postazioni presenti su tutto il territorio di competenza dell'ASP di Catanzaro: Lamezia Terme, Maida, Falerna, Soveria Mannelli, Girifalco, Soverato, Isca, Taverna, Tiriolo, Catanzaro, Catanzaro Lido, Sersale, Chiaravalle e Sellia".

Conclusi i congressi dei testimoni di Geova

20180706 120120 GrandeFRANCAVILLA ANGITOLA. Il 15 luglio i Testimoni di Geova della Calabria hanno concluso la serie di congressi estivi che si sono svolti nei precedenti 4 fine settimana, presso la loro Sala delle Assemblee a Francavilla Angitola (VV).
Come previsto, è stato un successo di presenze con un totale di oltre 11.500 persone nelle 4 sessioni, di cui 3.000 solo dal catanzarese e da lametino. Giovani, famiglie con figli al seguito, anziani, interessati non testimoni e loro parenti hanno percorso tutta la Calabria per non perdere il programma del convegno incentrato sulla qualità del coraggio.
Tutti armati della loro copia cartacea o digitale della Sacra Bibbia, le migliaia di presenti hanno confrontato i contenuti dei discorsi pronunciati con ciò che è stato scritto secoli fa, per verificare la corrispondenza delle informazioni.
Com’è stato più volte spiegato dai vari interventi, il coraggio non è assenza di paura ma l’agire senza farsi paralizzare nonostante la paura. Pensieri positivi ed esempi positivi trasmettono forza e determinazione.
Alcuni aspetti principali del programma di tre giorni hanno riguardato:
• Discorsi e interviste: Le esperienze di vita reale narrate da alcuni intervistati, sia calabresi che di ogni parte del mondo attraverso dei contributi video, hanno voluto dimostrare che è possibile affrontare la vita con coraggio, seguendo i consigli della Bibbia, nonostante le grosse difficoltà o ansietà per le quali nessuno ne è immune.
• Contenuti multimediali: Hanno maggiormente catturato l’attenzione dei presenti, favorendo la comprensione dei concetti espressi. Questo innovativo metodo didattico è sempre più utilizzato dai testimoni sia alle loro riunioni che nella loro opera di predicazione.
• Un discorso pubblico: Il tema “La speranza della risurrezione ci dà coraggio” ha particolarmente emozionato i presenti, ognuno dei quali si è sentito coinvolto avendo tutti quanti provato il dolore della perdita di una persona cara. La conoscenza del messaggio biblico sulla condizione dei morti e la speranza della risurrezione può permettere di sopportare questa drammatica situazione.
• Un film: Domenica pomeriggio sui 2 maxischermi allestiti sul palco della sala delle assemblee è stato proiettato il film sulla vita di Giona, un uomo la cui storia è narrata nel libro della Bibbia che porta il suo nome, una storia sul coraggio e la misericordia. Il film è stato autoprodotto dai testimoni con attori non professionisti, cercando di realizzare ambientazioni storiche il più reali possibili, per far rivivere ai presenti l’esperienza è le lezioni di vita in prima persona.
• Battesimo di nuovi testimoni: Un totale di 55 persone sono state battezzate, con immersione completa in acqua. È il frutto di un percorso individuale di studio della Bibbia che li ha portati a scegliere di diventare testimoni di Geova. Il più giovane aveva 13 anni e la persona più anziana 72.
Sul sito ufficiale dei Testimoni di Geova www.jw.org è disponibile l’intero programma del congresso e un elenco completo di tutte le date e i luoghi (fuori regione) a cui partecipare. È possibile vedere il trailer del film https://www.jw.org/it/testimoni-di-geova/congressi e nei prossimi mesi verrà pubblicato per intero, per una completa visione.

Trionfo per la prima edizione del Trofeo Nazionale Night Stars

FB IMG 1531756719964E’ stata un trionfo di perfezione fisica la prima edizione del TROFEO NAZIONALE NIGHT STARS, che ha regalato la vittoria agli atleti: Vincenzo Gatto di Trebisacce (CS), vincitore assoluto categoria bodybuilding, Giuseppe Izzo di Siracusa, vincitore assoluto categoria over 50, Francesco De Cicco di Corigliano Rossano (CS), vincitore assoluto categoria men’s physique, Antonio D’Imprima, siciliano, vincitore assoluto categoria men’s athletic, Sara Cavallari di Taranto, vincitrice assoluta categoria donne bikini, e Donatella Farella, pugliese, vincitrice assoluta categoria donne model. Il concorso sportivo di bodybuilding, svoltosi sabato 14 luglio 2018, a Catanzaro, in località Giovino, nell’incantevole cornice del Santa Fè Beach Club & Restaurant, è stato organizzato da Francesco De Nardo per conto di ICS Italia (In Corpore Sano), ente di recente costituzione e associato a livello internazionale con la NAC International, che si prefigge l’organizzazione di manifestazioni di bodybuilding con lo scopo principale di riportare in gara il “vecchio bodybuilding”; di ridurre, in buona sostanza, le tante categorie ad personam che le diverse federazioni finora hanno creato per riportare tale disciplina sportiva alla sua vera essenza. Questa mission non poteva che fare da sfondo al primo appuntamento del TROFEO NIGHT STARS che, grazie a un’organizzazione impeccabile, per la quale si ringraziano anche i dirigenti ICS Italia, Angelo Giustiniani, Roberto Pepe e Sergio Servidone, e all’ospitale location marina, che, per merito della disponibilità dei gestori, ha consentito agli sportivi non solo di gareggiare, ma anche di ristorarsi, ha registrato un grande successo in termini di partecipazione. Tanti, difatti, sono stati gli atleti di buon livello che hanno deciso di scegliere ICS per mettere in mostra i sacrifici fatti in sala pesi, nonostante ci fossero in contemporanea altre manifestazioni del genere. Atleti, anche esordienti, provenienti dal Sud Italia, che, al di là delle classifiche, hanno sfoggiato in passerella fisici scultorei esprimendo la voglia di mettersi in gioco e di confrontarsi con spirito agonistico. A giudicarli vi è stata una giuria attenta e professionale presieduta da Cosimo Romeo e composta dal Domenico Vitetta, Paola Battafarano e Anna Rita Statti. Commissione che ha dimostrato di apprezzare anche i calabresi in gara, molti dei quali si sono distinti raggiungendo importanti podi. Fra questi vi sono: la catanzarese Daniela Aloi, che, a oltre cinquant’anni, non solo si è aggiudicata il terzo posto nella categoria donne model, ma ha anche vinto il premio come migliore atleta over 40; Vincenzo Runca di Vibo Valentia, che si è classificato come secondo assoluto nella categoria bodybuilding; il catanzarese Luigi Caiola, che ha conquistato il secondo posto nella categoria men’s athletic, altezza sotto 1,75 centimetri; Salvatore Eramo di Vibo Valentia, secondo assoluto nella categoria men’s athletic; il catanzarese Mauro Remo, che si è aggiudicato il terzo posto nella categoria men’s physique. Presente alla manifestazione è stato anche il delegato provinciale CONI POINT Catanzaro, Giampaolo Latella, che si è complimentato con gli organizzatori. Il Trofeo, che, nonostante fosse solo alla sua prima edizione, ha messo in palio un montepremi di ben 1.500 euro, oltre che integratori + watt, sponsor ufficiale della manifestazione nella persona di Armando Petullà, del valore di 1.500 euro, e ancora magliette Skins per tutti i vincitori di categoria e medaglioni per tutti i partecipanti, nonché trofei per gli assoluti, ha rappresentato un altro piccolo, ma importante passo verso la realizzazione della filosofia dei fondatori dell’ICS Nazionale: il ritorno, o meglio, la riconquista del bodybuilding delle origini.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa