"A farla amare comincia tu", successo per il Capodanno in piazza con Eman, Opa Cupa e Bateria Pega Onda
Menu

"A farla amare comincia tu", successo per il Capodanno in piazza con Eman, Opa Cupa e Bateria Pega Onda

capodanno 2017 CatanzaroCATANZARO - La musica al centro. Dopo il grande successo della festa di Capodanno in Piazza Matteotti con Eman, Opa Cupa e Bateria Pega Onda proseguono i grandi concerti gratuiti nel centro storico di Catanzaro con la rassegna A Farla Amare comincia tu promossa dall’amministrazione comunale e affidata alla direzione artistica del cantautore e produttore musicale, Antonio Pascuzzo. Domani, lunedì 2 Gennaio presso la suggestiva cornice dell’oratorio della Chiesa del Carmine si terrà il concerto di Flo.
Flo è di sicuro una delle personalità più eclettiche e versatili tra le nuove leve del panorama musicale italiano. Interprete raffinata al fianco di Daniele Sepe, condivide il palco con artisti del calibro di Paolo Fresu, Maria Pia De Vito, Stefano Bollani ed è diretta in teatro da registi come Davide Iodice, Mimmo Borrelli ed Alfredo Arias. Il suo debutto come autrice avviene nel 2014 con "d'amore e di altre cose irreversibili", (Premio Musicultura 2014, Premio “Radio Rai 1” per la migliore musica, Premio Andrea Parodi 2014, Premio Bianca d’Aponte 2014) scritto a quattro mani col chitarrista e produttore Ernesto Nobili.
Nel 2016 il sodalizio tra i due musicisti darà vita ad un secondo disco "Il mese del rosario", anche esso successo di critica e pubblico (Premio Musicultura 2015, nomination Targhe Tenco Miglior disco dell'anno, nomination Targhe Tenco Miglior canzone dell'anno). “Il mese del rosario” è la cronaca di città ed esistenze sospese nel tempo e nello spazio, in perfetto equilibrio tra pietà e disincanto. Canzoni esposte al sole di controre indefinite, ai moti di un vivere spregiudicato, ma ben nascosto sotto un’imperturbabile quotidianità. Un disco in cui coesistono il calore dell’indulgenza, la rassicurante memoria delle storie raccontate e il gentile libertinaggio dell’animo umano. Flo ed Ernesto Nobili, tornano volentieri alle origini del loro suono, a quando il loro progetto non aveva ancora accolto il violoncello di Marco di Palo e le percussioni di Michele Maione, per ritornare ad una narrazione per sola voce e chitarra. Il mese del rosario trova nel duo la sua dimensione autentica e originaria: il racconto puro, in cui pieni e vuoti, sussurri e impeto, atmosfere distese e momenti pulsanti, si intrecciano e restituiscono un esperienza sonora emotiva e vibrante.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa