Annalisa Arillotta, da “Una voce per lo Jonio” all’Open Theatre di Sanremo
Menu

Annalisa Arillotta, da “Una voce per lo Jonio” all’Open Theatre di Sanremo

Annalisa ArillottaAnnalisa Arillotta, vincitrice nella sezione Interpreti della 9^ edizione del Festival Una Voce per lo Jonio, sarà protagonista all’Open Theatre di Sanremo, giovedì 11 febbraio. La giovane interprete reggina si è guadagnata questa importante passerella grazie al premio della critica conseguito nella Finale Nazionale dei Grandi Festivals Italiani, svoltasi a Verona lo scorso 31 dicembre, in rappresentanza del Festival Una Voce per lo Jonio, diretto dal maestro Christian Cosentino.
A premiare Annalisa e a sceglierla tra le giovani promesse della musica italiana, il maestro Vince Tempera, direttore musicale del Festival Una Voce per lo Jonio e dei Grandi Festivals Italiani.
Annalisa avrà ora la possibilità di presentare il meglio del suo repertorio, con un concerto di circa 30 minuti, giovedì 12 febbraio, al "Sanremo Open Theatre 2016", nella centralissima Piazza Eroi della cittadina ligure, a 400 metri dal Teatro Ariston.
Un altro importante risultato per la musica calabrese, grazie al Festival Una Voce per lo Jonio e al lavoro di scouting del maestro Christian Cosentino, il quale ogni anno si prodiga alacremente e in maniera incessante per scovare talenti e portarli alla ribalta della musica nazionale.
L’importante collaborazione avviata con il circuito dei Grandi Festivals Italiani, consente ogni anno ai giovani concorrenti del Festival Una Voce per lo Jonio, di mettersi in evidenza in importanti vetrine nazionali.
I Grandi Festivals Italiani infatti riuniscono una dozzina di concorsi musicali in tutta Italia, ognuno dei quali ha un percorso indipendente, ma sotto regole comuni stabilite nel corso delle assemblee annuali. Il maestro Cosentino è uno dei fondatori di questo circuito, nonché uno dei talent scout, vocal coach e maestri calabresi più impegnati in questo settore, con diversi risultati raggiunti nel corso degli anni.
In ogni edizione Una Voce per lo Jonio (che nel frattempo ha già aperto le iscrizioni per l’edizione 2016 sul sito www.unavoceperlojonio.it) seleziona interpreti, ragazzi, bambini, band e cantautori, proseguendo poi con le audizioni per “scremare” i migliori cantanti, avvicinandosi all'epilogo con ulteriori selezioni (qualificazioni e/o semifinali), fino alla finale, nel corso della quale vengono proclamati i vincitori di ogni sezione: uno per gli "Inediti Nuove Proposte", uno per gli "Interpreti", uno per i “Ragazzi” e uno per i “Bambini. Successivamente, la "Giuria popolare" decreta, tramite il VOTO PER SMS, un ultimo vincitore.
I tre artisti vincitori tra gli Inediti, Interpreti e Voto SMS, vengono radunati a fine anno (in questo 2015 nei giorni 29 e 30 dicembre) e coinvolti in stages formativi ed esibizioni musicali, attività che permettono alla Commissione Artistica, formata dal Maestro Vince Tempera, che ne è il Direttore, e da importanti artisti, autori, e comunque personaggi del mondo della musica e dello spettacolo, di decretare i vincitori del circuito nella sezione "Inediti Nuove Proposte" e nella sezione "Interpreti", nonché assegnare "menzioni speciali".
Per questi, c’è subito una prima vetrina, diventando protagonisti dei festeggiamenti di San Silvestro e Capodanno sul palco di Verona, in Piazza Bra, facendo parte del cast artistico insieme ai big della musica italiana. Poi, nel corso dell'anno successivo, verranno offerte altre opportunità per evidenziare le loro qualità. Fra queste, la prima, ed indubbiamente altrettanto importante, è la partecipazione al "Sanremo Open Theatre”. Per ognuno di loro c’è la possibilità di esibirsi in concerto per circa 30 minuti durante la settimana festivaliera.
Annalisa Arillotta, 17 anni, di Reggio Calabria, coltiva il sogno di diventare cantante sin da piccola mentre ascoltava le grandi voci della musica italiana e internazionale.
Ha vinto diversi concorsi musicali ed ottenuto positivi riscontri sia di pubblico sia di critica.
Sta già lavorando alla realizzazione del suo primo singolo e si sta cimentando in una nuovissima esperienza che la porterà a interpretare, nell’opera in III atti “Eros e Thanatos”, il ruolo di Lady Capuleti nell’atto ispirato alla più famosa opera teatrale “Romeo e Giuletta”, con musiche di Riccardo Cocciante, e che sarà rappresentata al “Francesco Cilea” di Reggio Calabria.

Ad Annalisa e a tutti i giovani che amano la musica e si avvicinano al canto, l’augurio di trovare le giuste professionalità e i contest più qualificati per mettere in evidenza le proprie doti e le proprie qualità artistiche.

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa