Soverato Eventi
Menu

Soverato Eventi

“Un Senso…Live 2017”, concerto di beneficenza il 20 luglio a Soverato

Un senso live 2017 locandinaSOVERATO – Un fine nobile da raggiungere attraverso la magia e l’arte della buona musica in una calda serata estiva, ossia raccogliere fondi, con il ricavato, per finanziare una delle missioni dell'Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo.
È l’obiettivo che si propone l’associazione culturale “Life for Life” (formata da professionisti ed imprenditori del soveratese e presieduta dal dott. Domenico Mammone) che, con il supporto dell’amministrazione comunale di Soverato ed il patrocinio della Provincia di Catanzaro, ha dato vita all’iniziativa a scopo benefico “Un Senso...Live 2017”.
Il concerto si terrà giovedì 20 luglio a partire dalle 21:30 presso il campo sportivo “Nunzio Marino”, adiacente il Lungomare Europa di Soverato.
Artisti nazionali ed internazionali si esibiranno sul palco presentati da Fernando Proce, storica voce di RTL 102.5, che condurrà la serata.
Musica per tutti i gusti con gli artisti: Bianca Atzei, Dear Jack, Alessia D’Andrea, Durga McBroom (storica vocalist dei Pink Floyd), Princesses of Violin, Heidi Joubert, Rosalba Scutieri (soprano), Paulo Mendonça. Inoltre, dalla band di Vasco Rossi: Stef Burns, Claudio Golinelli e Will Hunt.
Il costo d’ingresso per assistere al concerto di beneficenza è di 10 euro.

L’associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo è un’organizzazione no profit laica e indipendente che, grazie alla collaborazione volontaria di più di 150 chirurghi, medici, infermieri, e tecnici dei più importanti centri cardiochirurgici italiani e stranieri opera nei Paesi in difficoltà per dare una speranza di vita ai bambini malati di cuore.
Nata nel 1993 a Milano per volontà del prof. Alessandro Frigiola e della prof.ssa Silvia Cirri, l’associazione ogni mese organizza missioni di speranza in diversi Paesi (ad oggi sono 19), forma i medici e costruisce centri di cardiochirurgia pediatrica nelle aree più depresse, così da sviluppare il sistema sanitario locale ed abbattere il tasso di mortalità infantile.
Nelle missioni vengono operati i bambini più gravi, quelli più a rischio di morte nel breve termine; molto spesso l’intervento si rivela risolutivo per il resto della loro esistenza, regalando un cuore ed una vita nuova.
L’associazione, oltre all’assistenza ed alla cura diretta dei bambini malati di cuore, si occupa anche di creare le condizioni necessarie per uno sviluppo sanitario sostenibile dei Paesi in cui opera: costruisce strutture sanitarie, dona materiale tecnico e chirurgico, forma direttamente sul campo i medici locali, così che possano diventare loro stessi artefici del cambiamento.

Anche il sindaco di Soverato, Ernesto Alecci, insieme al resto dell’amministrazione comunale, si è detto felice di sposare questa iniziativa che si propone di aiutare tanti bambini meno fortunati che lottano per la vita, un fine nobile da raggiungere attraverso una serata all’insegna della musica e del divertimento.

Associazione Diritti Minore, commedia di Piero Procopio per il progetto Ospedale Allegro

ass minori commedia procopioCATANZARO - Si chiuderà con una commedia di Piero Procopio la giornata dedicata alla presentazione dei risultati della ‘rete a sostegno del bambino fragile’ e alla loro condivisione con tutti i cittadini. I proventi dello spettacolo di venerdì 23 giugno sosterranno il progetto ‘Ospedale Allegro’ che intrattiene e supporta i bambini ricoverati negli ospedali di Catanzaro. La commedia ‘U figghju ‘e tutti’ andrà in scena presso il teatro Comunale alle ore 21. Per info e prenotazioni, si possono contattare i numeri 334/3432041 e 393/1692898.
Alle ore 17.30, presso lo stesso teatro, l’incontro-dibattito su ‘Una rete a sostegno del bambino fragile’, un complesso di progetti, servizi e iniziative promosse dall’Associazione Tribunale per la Difesa dei Diritti del Minore in sinergia con altre realtà del volontariato locale e con il sostegno di Fondazione con il Sud.
La rete continua a essere attiva e l’associazione è alla ricerca di altre collaborazioni per continuare a costruire una città a misura di bambino. Al momento le iniziative sono articolate in 3 ambiti di intervento: l’interculturalità, il sostegno in ospedale e il supporto alla genitorialità. Per sostenere gli interventi a favore dei bambini, si può anche fare una donazione liberale (cc postale 15189889 intestato ad Associazione Tribunale per la difesa dei Diritti del Minore).
Venerdì 23, dopo i saluti dell’associazione e delle autorità, il presidente Daniela Fulciniti illustrerà i risultati delle iniziative promosse in questi mesi in collaborazione con le associazioni Medici Cattolici - sezione Catanzaro-Squillace, Aquamarina, Sassolini, Multicolore, Misericordia e area assistenza - Agenzia per stranieri.
A seguire l’intervento di Stellario Capillo, medico volontario dell’associazione Medici in Africa, sul tema ‘verso l’integrazione interculturale’. Filomena Monica Paone (assistente sociale), Bruna Marozzo (psicologa) e Rosario Russo (medico chirurgo) interverranno sul progetto ‘un ospedale a misura di bambino: un’avventura, una sfida, un’esperienza importante’. La relazione di Alessandra Mercantini, mediatrice familiare, sarà incentrata su ‘SOS genitorialità: gli adolescenti: figli ribelli... genitori in disagio! Un’indagine, un ascolto attento ed una risposta efficace’.
Alle ore 21 lo spettacolo a cura dell’Associazione Hercules che partecipa alla rete a sostegno del bambino fragile, ‘U figghju ‘e tutti’, commedia brillante in 2 atti di Piero Procopio e Rossella Petrillo (regia di Piero Procopio).
L’Associazione Tribunale per la Difesa dei Diritti del Minore opera a Catanzaro dal 1985. Con una rete a sostegno del bambino fragile, in collaborazione con altre associazioni, ha consolidato le attività messe in campo per i minori e le loro famiglie, in particolare quelle in difficoltà, con iniziative che spaziano dall’ascolto attivo al sostegno in ospedale, dall’integrazione all’affiancamento della genitorialità, per citarne alcune.

Viabilità negata, il 17 giugno giornata di mobilitazione unitaria delle Serre

stradaangitolaIl coordinamento unitario dei comitati, delle associazioni e dei sindaci delle Preserre e delle Serre catanzaresi e vibonesi ha proclamato una giornata di mobilitazione per il prossimo 17 giugno a Serra San Bruno. “Verrà posta con forza - è scritto in una nota di presentazione dell'evento - la grave problematica dell'isolamento viario che coinvolge e penalizza tutti i comuni dell'entroterra, creando danni irreparabili all'economia locale. Le previsioni per l'imminente stagione estiva già registrano un crollo inesorabile del turismo e del commercio nelle nostre aree interne, diventate irraggiungibili per la concomitante chiusura di tutte le principali strade di collegamento e per lo stallo ormai cronico dei cantieri della Trasversale delle Serre. Mesi e mesi di civili proteste popolari hanno, finora, prodotto risposte lentissime e inefficaci da parte delle Istituzioni. Un intero comprensorio, dallo Jonio al Tirreno, si ritroverà, pertanto, nel pomeriggio del 17 giugno a Serra San Bruno per dire con una sola voce: basta! Basta con le promesse, basta con i ritardi”. Nel mirino delle critiche, principalmente, l'Anas, “che da 50 anni non riesce a portare a termine la Trasversale delle Serre” ma anche le Province e la Regione “cui spetta il compito di garantire uguali servizi e diritti a tutti i cittadini”. Le richieste del coordinamento sono semplici e chiare: accelerare la riapertura della 110 e della Vazzano-Vallelonga; concludere velocemente e aprire al traffico i lotti di Trasversale sul lato vibonese, “Monte Cucco” e “svincolo autostradale”; ammodernare, sul lato catanzarese, la Gagliato-Mare; riappaltare la bretella Campo Petrizzi. “La mobilitazione del 17 giugno - conclude la nota - servirà per fare capire che questo territorio d'ora in poi accetterà solo soluzioni concrete, definitive, non semplici dichiarazioni o pezzi di carta, e continuerà a lottare in tutte le sedi, con fermezza e civiltà, per raggiungere i propri obiettivi”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa