Squillace, con "Danzando in rock" chiuso il sipario su "OndaRock 2018"
Menu

Squillace, con "Danzando in rock" chiuso il sipario su "OndaRock 2018"

Squillace, con "Danzando in rock" chiuso il sipario su "OndaRock 2018" - 5.0 su 5 basato su 1 voto

danzando in rockSQUILLACE - Si è conclusa, con la serata dedicata alla danza, la programmazione all'aperto di "OndaRock 2018", organizzata dall'associazione “La Rete” di Squillace. Nella suggestiva location del castello normanno di Squillace, gli allievi della "Ama Danzando Asd", di Davoli, guidati dai maestri Anna Maria Anania e Antonio Primerano, hanno ballato sulle note di famose canzoni rock. Le coreografie si sono alternate a momenti di musica, con i ragazzi dell'associazione musicale "D. Cimarosa" di Borgia, diretta dal maestro Rocco Cerminara, e alle poesie del professor Peppino Scalzo, che ha improvvisato degli sketch, coinvolgendo il folto pubblico presente. «Anche stasera – ha sottolineato la presidente de “La Rete”, Rita Lami - abbiamo dato spazio ai giovani, sulla scia del contest per le giovani rock band che è il fulcro di "Ondarock", la cui finale si è svolta il 7 agosto e che è ormai appuntamento fisso e atteso nella scena musicale catanzarese. Abbiamo voluto inserire nella programmazione questa serata dedicata alla danza che si abbina a quella del 17 giugno scorso con la proiezione del film "The Doors" legando due arti storiche, musica e danza, alla settima arte, il cinema, con l'unica cifra stilistica del rock. E la scelta di attuare manifestazioni nel centro storico di Squillace va anche nell'ottica della valorizzazione del territorio unendo di fatto al quartiere marinaro, sede storica di "Ondarock", al borgo. Vorrei sottolineare l'attenzione rivolta durante questa edizione di "Ondarock" alle tematiche ambientali, oltre ad aver ospitato una tappa di "Riciclaestate", organizzata da Legambiente Calabria, sulla riduzione della plastica usa e getta grazie all'utilizzo delle stoviglie biocompostabili negli stand gastronomici». L'associazione “La Rete” ricorda anche le altre organizzazioni partner di "Ondarock2018": il "RockAuser" di Albi, organizzatore dell'omonimo festival presente fin dalle prime edizioni, e "Attivamente Coinvolte onlus", con la quale è stato organizzato un incontro pubblico sulla violenza di genere. “La Rete” ringrazia anche l'amministrazione comunale di Squillace per la compartecipazione economica alla manifestazione e "I Giardini di Hera" la società che ha messo a disposizione il castello da essa gestito, oltre agli sponsor, il pubblico e tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita di "Ondarock 2018".

Carmela Commodaro

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa