Redazione
Menu

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Chiaravalle, i ragazzi del centro Prisma presentano "Noel"

locandina prismaCHIARAVALLE - Si svolgerà sabato 15 dicembre alle ore 21, presso il teatro comunale di Chiaravalle Centrale, "Noel", una rappresentazione teatrale messa in scena dai ragazzi del centro per diversamente abili "Prisma". Sarà l'occasione per celebrare il Natale facendo rivivere, a teatro, la notte in cui viene dato alla luce Gesù. L'evento è patrocinato dal Comune di Chiaravalle Centrale.

Satriano festeggia il centenario di presenza delle figlie di Maria Ausiliatrice, il programma

Satriano piazza Spirito SantoSATRIANO - Quella di domenica 16 dicembre sarà una giornata speciale per le "Figlie di Maria Ausiliatrice". Si terranno infatti una serie di iniziative per festeggiare un secolo di presenza, nel comune di Satriano, di questo organismo religioso. Si inizierà alle 10.30 con la celebrazione eucaristica solenne della Messa, presso la Chiesa Matrice, officiata da Sua Eccellenza Monsignor Vincenzo Bertolone, Arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace. Alle 17 sarà il turno dell'accoglienza, presso il centro giovanile "Don Bosco", della Madre Ispettrice dell'Ispettoria Meridionale, Suor Maria Tagliaferri. A seguirà verrà scoperta la targa di commemorativa del centenario che sarà posta sulla facciata dello stesso centro giovanile. A partire dalle 17.30, presso il Salone dell'Oratorio, il momento dei saluti istituzionali e della mostra fotografica "Cento anni in foto", nel corso sarà inoltre proiettato il video sulla storia dell'istituto. A concludere la giornata, alle 19, lo spettacolo pirotecnico e l' Agape fraterna a cura delle ex-allieve di Satriano.

Sellia, concluso il progetto del Servizio civile promosso dal Comune in collaborazione con il Centro Studi Futura

I ragazzi del servizio civileSELLIA - «E’ stata un’esperienza bellissima, che ripeteremo anche per il 2019». Così il sindaco di Sellia, Davide Zicchinella, ha salutato la conclusione del progetto del Servizio civile promosso dal Comune in collaborazione con il Centro Studi Futura, lanciando al tempo stesso il nuovo progetto previsto per il prossimo anno. Zicchinella ha tracciato un bilancio delle tantissime attività messe in campo con 16 ragazze e ragazzi di Sellia, che hanno animato il borgo in provincia di Catanzaro erogando servizi fondamentali per la comunità ma facendo anche animazione e contribuendo a fare del paese un gioiello e un modello culturale e sociale conosciuto anche al di fuori de confini regionali. «Con i giovani del progetto del Servizio Civile – ha detto il sindaco – abbiamo davvero fatto molte cose insieme. Voglio ricordare il loro straordinario e impagabile impegno nella cura del verde pubblico, nella manutenzione delle strade interpoderali, nel ripristino delle strutture comunali, nell’assistenza agli anziani, nella consegna a domicilio in favore delle fasce deboli della società di farmaci, esami clinici, spesa. E poi i tanti eventi di carattere culturale che hanno caratterizzato un 2018 straordinario, come l’inaugurazione del museo della Scienza, il recupero di un vecchio frantoio, l’apertura di una ludoteca, il doposcuola e la palestra gratuiti, le mostre, i convegni, e raccolte di fondi per cause giuste,, l’accoglienza agli studenti in visita al nostro borgo, la presentazione di libri, la promozione delle eccellenze e delle bellezze di Sellia, le attività social confluite nella creazione di siti internet e pagine facebook, In due anni – ha ricordato ancora Zicchinella – abbiamo approvato, grazie anche al loro aiuto, ben 38 progetti, e questo in una realtà di 500 abitanti. Un autentico record. In sintesi, un anno intenso, proficuo, movimentato, bellissimo, perché quando si liberano energie sopite e non utilizzate, come abbiamo fatto a Sellia, è sempre un bene». Grazie anche allo straordinario risultato del primo progetto di Servizio Civile, il sindaco guarda già avanti: « A chi ha concluso in questi giorni il progetto va il mio grazie per aver fatto tanto e ben oltre il dovuto per il nostro amato borgo, per la sua crescita culturale, sociale, ambientale. Ma questo – ha concluso Davide Zicchinella - è solo l'inizio, perché il meglio deve ancora venire e non vogliamo disperdere questo patrimonio. Possiamo provarci. Intanto a metà gennaio partiranno i nuovi progetti. Continueremo questa avventura e daremo opportunità di lavoro anche a ragazzi di altri paesi».

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa