Football americano, Black Tide sconfitti all’esordio
Menu

Football americano, Black Tide sconfitti all’esordio

Black Tide prima partitaCi è mancato davvero poco ai Black tide Catanzaro per bagnare con una vittoria l’esordio nel campionato di Terza Divisione di football americano. Un derby infinito quello di domenica scorsa, iniziato nel primo pomeriggio e concluso quasi a sera. Circa quattro ore di sfida accesa e combattuta conclusa 48-42 per gli Achei Crotone dopo un tempo supplementare, davanti al pubblico numeroso ed entusiasta che ha affollato la tribuna del campo Runci. Ed è la grande partecipazione popolare la nota più positiva di un debutto vissuto punto a punto quarto dopo quarto, down dopo down. Chi è stato sugli spalti dell’impianto di località Barone, ed erano in centinaia, si è potuto rendere conto che i Black tide sono una realtà sportiva seria e organizzata già in grado di creare spettacolo ed emozioni. Questa circostanza non basterà forse per dimenticare il ko subito in extremis ma è sufficiente senz’altro per lenire l’amarezza.
La cronaca: Sono gli Achei a passare in vantaggio grazie al loro quarterback Herman Falbo, che molto bene farà durante tutto il match, che fissa il punteggio sull’8-0 con una segnatura personale.
Rispondono i Black Tide, sull’asse Marco Megna – Antonio Mosca, con il primo a imbeccare il secondo per due touchdown che portano avanti i Black Tide per 14-8.
Sul finire del primo tempo però sono di nuovo gli ospiti a farsi sotto con la marcatura di De Gennaro, che porta al pareggio (14-14), sul quale si va a riposo.

Fuochi d’artificio nel secondo tempo in cui i due attacchi, oramai ben oliati, mettono sotto le difese avversarie e realizzano punti su punti.

Iniziano i Black Tide portandosi in vantaggio di ben 13 lunghezze (27-14) con Consuele Morrone e Marco Megna, autori di due mete su corsa.
Risponde il quarterback avversario Falbo con due lanci su Persico e Ierimonti, che riportano sotto Crotone (27-26).
Mosca per i catanzaresi realizza la terza segnatura personale e porta il punteggio sul 34-26, sul quale inizia l’ultimo quarto, con i Black Tide avanti di otto.
E’ ormai una battaglia, la difesa Black Tide non riesce a contenere l’attacco di Crotone che realizza con Riganello a cui risponde subito dopo Morrone per i catanzaresi ,per il 42-34 per i padroni di casa. Sembra fatta, manca davvero poco quando da una posizione di cambio sfavorevole il quarterback acheo Falbo, prima con una corsa personale poi con bel passaggio sul ricevitore Milano, porta i suoi al pareggio (42-42). E’ il punto che porta le squadre al supplementare. L’inerzia della gara cambia. Gli Achei sulle ali dell’entusiasmo e guidati da Falbo segnano il touchdown della vittoria, realizzato su corsa personale di Falbo stesso, senz’altro migliore in campo. Finisce qui con i Black tide che possono guardare il futuro con ottimismo pensando al loro attacco già in buon stato di forma ma anche con la consapevolezza che nel reparto arretrato ci sia ancora molto da lavorare.
C’è tempo per il coaching staff catanzarese, guidato da Paolo Megna, per porre rimedio, visto che il prossimo match è in programma tra ben 5 settimane, il 26 marzo in trasferta contro i Cardinals Palermo. E’ stato infatti rinviato ai primi di aprile il derby con il Cosenza previsto per il prossimo week end a causa di problemi logistici dei locali.

Ufficio stampa
Black tide Catanzaro

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa