Basket Soverato
Menu

Basket Soverato

Francesco Gioffrè

Futura Energia Soverato beffata nel finale, al Mascalucia l’andata degli ottavi di finale di Coppa Italia

Futura Energia Mascalucia 1SOVERATO - È andata male per la Futura Energia Soverato la prima gara degli ottavi di finale delle fasi nazionali di Coppa Italia. Davanti ad un numeroso pubblico i biancorossi di mister Venanzi cedono al PalaScoopa ai siciliani del Mascalucia che si imponongono di misura 3-4 con una rete trovata in pieno recupero. Sconfitta amarissima per i biancorossi a cui non è servita una grande prova; anche i catanesi, tuttavia, hanno fatto la propria parte dimostrandosi una squadra molto valida.

Partita bellissima e sempre in equilibrio, squadre ottimamente messe in campo dai rispettivi tecnici e azioni rapide da ambo i lati. Soverato sempre più convincente con la guida di un allenatore esperto come Venanzi, Mascalucia tosto e caratterizzato da un perfetto mix tra giovani, tecnica e velocità. Ne risulta una gara apertissima fino alla fine, molta intensità nel primo tempo dove assistiamo ad una rete per parte e a tantissime altre opportunità da rete, stesso copione nelle ripresa dove però i locali, proprio sul più bello, hanno commesso delle ingenuità che gli sono costate carissimo. Servirà ora un’impresa alla squadra del presidente Vito Loprieno per centrare i quarti di finale nella gara di ritorno in programma tra due settimane in terra sicula; bisognerà infatti vincere con due reti di scarto. Ma proprio questa Futura Energia Mascalucia 2squadra ci ha dimostrato, altre volte, che nulla è impossibile...

CRONACA PARTITA - Ritmi elevati in avvio, bravissimi i due portieri Loprieno e Casablanca nel respingere i tentativi di Riolo e Gregoraci. Il gioco è “maschio” ed il pubblico, numeroso nonostante il maltempo ed il giorno feriale, si diverte parecchio. Dopo il legno colpito da Tornatore i siciliani attaccano con più frequenza, la difesa biancorossa però regge bene. Santise al 12’ risveglia i calabresi sfiorando il gol, Casablanca respinge un po' fortunosamente col piede. Ci riprovano Ranieri per il Soverato e Marchese per il Mascalucia, senza successo, ma al 18’ l’episodio che spezza l’equilibrio; Casablanca atterra Riccardo Parafati in area, è rigore, Ranieri trasforma dal dischetto e il PalaScoppa esplode per l’uno a zero. La rete subita scuote i bianco-azzurri ospiti che si lanciano alla ricerca del pari costringendo Loprieno ed i compagni di reparto agli straordinari. Tuttavia la resistenza della squadra di casa cede proprio allo scadere del primo tempo quando un bel diagonale di Marchese batte Loprieno e riporta la sfida in parità. Assalto finale dei locali per chiudere avanti al riposo, l’ottimo Casablanca però dice no alle conclusioni di Castanò. Ripresa nel segno di Marchese; il forte capitano siciliano sfiora il vantaggio due volte in pochi secondi, una in particolare con un incredibile tiro dalla sua area che si stampa sull’incrocio dei pali. Il forcing isolano prosegue e al 34’ il Mascalucia raccoglie i frutti colpendo il quintetto jonico in contropiede, Buzzanca realizza l’1-2 in tap-in su assist dell’onnipresente Marchese. La Futura non ci sta e dopo tre minuti, sfruttando un errore in disimpegno, il “Messia” Ranieri ristabilisce la parità. I “Cavallucci Marini” sono ora carichi e mancano per un soffio la terza rete con l’ “elettrico” Bruni, tiro di un niente sopra la traversa. L’atmosfera si fa sempre più incandescente con ripetute azioni di tutte e due le squadre, nel rush finale il risultato cambia ancora; 47’, Marchese da destra raccoglie una rimessa laterale battuta dal lato opposto e scarica un destro imprendibile per Loprieno che riporta avanti il Mascalucia. Ora il Soverato spinge, Francesco Parafati e Castanò vengono però murati da Casablanca. Poi è il turno degli ospiti che non ne approfittano di alcune distrazioni difensive dei padroni di casa i quali, quindi, si salvano mettendoci la proverbiale pezza. Finale thriller, il Soverato si salva ancora e a due minuti dal termine esulta, Santise risolve una mischia da corner e firma il 3-3. Pochi secondi dopo i biancorossi tirano un grosso sospiro di sollievo per un altro palo dei siciliani, preso stavolta da Finocchiaro. In pieno recupero, però, distrazione fatale alla Futura Energia, Finocchiaro lasciato libero sul secondo palo, sigla il 3-4 a porta vuota su assist da fallo laterale. Ultimo brivido regalato da Castanò pochi istanti dopo, conclusione fuori.

Francesco Gioffrè

FUTURA ENERGIA SOVERATO 3

MASCALUCIA C5  4

F.E. SOVERATO: Loprieno, Chiaravalloti, Santise, Sinopoli, Politi, Gregoraci, Castanò, Ranieri, Bruni, Parafati R. Parafati F., Quirino. All. Venanzi.

MASCALUCIA: Casablanca, Marchese, Gallo, Buzzanca, Tornatore, Riolo, Sciacca, Riccioli, Amore, Leotta, Finocchiaro. All. Bosco.

ARBITRI: Cozza di Cosenza e Vallone di Crotone.

MARCATORI: 18’ (rig.) e 37’ Ranieri, 30’ e 47’ Marchese, 34’ Buzzanca, 58’ Santise, 60’+2 Finocchiaro.

NOTE: Spettatori circa 400. Recupero 2’ pt, 3’ st.

Futura Energia Soverato sfida ai siciliani del Mascalucia per gli ottavi di finale di Coppa Italia

FUTURA ENERGIA Mascalucia C5 LOCANDINASOVERATO - Appuntamento con la storia per la Futura Energia Soverato Calcio a Cinque che domani disputerà la prima gara interregionale dalla sua fondazione. I biancorossi del presidente Vito Loprieno sono pronti all'attesissimo match d'andata degli ottavi di finale nazionali di Coppa Italia che li vedrà giocare davanti al proprio pubblico contro i siciliani del Mascalucia (CT). Le due formazioni si sono guadagnate l'accesso alla fase nazionale del torneo vincendo la Coppa Italia di Serie C della regione di appartenenza; i soveratesi, come sappiamo bene, hanno sconfitto i rossanesi della Sportiva Traforo al termine di una clamorosa rimonta recuperando un doppio svantaggio di due reti; il parziale 2-0 dei cosentini è stato accorciato dal goal di Castanò sul finire del primo tempo, poi i rossoblu si sono portati a quota 3, ma la reazione dei "cavallucci marini" è stata esemplare, da "guerrieri" come è stato sottolineato dallo stesso presidente jonico pochi giorni fa, così ecco quattro reti a firma di Gregoraci (doppietta), Chiaravalloti e Santise che hanno portato la coppa nella città "Perla dello Jonio" per la prima volta. E' stato il primo successo nella storia anche per il Mascalucia, da parte sua vincente sullo United Capaci nell'atto conclusivo andato in scena prima di Natale a San Cataldo. I bianco-azzurri allenati da Stefano Bosco, che nell'edizione dello scorso anno hanno sfiorato il trofeo perdendolo in finale, si sono presi la rivincita con il punteggio finale di 5-2; primo tempo chiuso sul 3-1 in favore degli etnei grazie ai goal realizzati da Privitera (doppietta anche per lui), Buzzanga, Marchese e Riolo.

Sono dunque molte le analogie che accomunano calabresi e siciliani, due squadre che però si differenziano dall'andamento nei rispettivi campionati visto che la Futura Energia Soverato sta lottando in zone basse della classifica mentre il Mascalucia è in corsa per i playoff nel torneo isolano. Ranieri e soci, dunque, sono consapevoli di affrontare una squadra "tosta" e ostica che venderà cara la pelle per raggiungere i quarti di finale, ma sono altrettanto consci della propria grinta e del proprio orgoglio; del resto, l'esempio lampante è proprio la Final Four di Polistena con la doppia rimonta sia in semifinale che in finale che è risultata decisiva e che ha dimostrato a tutti, ancora una volta, che i biancorossi sanno reagire ai momenti di difficoltà nel migliore dei modi. Inoltre, il ritorno al successo in campionato, ottenuto sabato ancora ai danni della Sportiva Traforo, ha dato ancora più fiducia ai biancorossi, pronti per questa doppia sfida di coppa e desiderosi di dare conferma del proprio momento positivo. Allo stesso modo i bianco-azzurri isolani sono reduci dal k.o. in campionato contro il Kamarina, ragion per cui cercano il riscatto in questa gara di coppa. Ci aspetta dunque un confronto particolarmente intenso e ricco di emozioni: primo atto domani pomeriggio al "Pala Scoppa" di Soverato, la gara di ritorno in Sicilia si giocherà invece il prossimo 7 febbraio. Calcio d'inizio ore 15 e ancora una volta, da parte nostra, un grande "in bocca al lupo" alla squadra soveratese per questa avventura oltre i confini regionali!

Francesco Gioffrè

Il Nuovo Basket Soverato si ferma a Paola, primo k.o. stagionale

NBS 2016 17Dopo sei vittorie consecutive il Nuovo Basket Soverato conosce la sua prima sconfitta in campionato. Nella sfida al vertice contro il Mayor Paola, valida per la nona ed ultima giornata d’andata di Serie D, i ragazzi di coach Sbrissa non riescono a ripetere le prestazioni precedenti cedendo ai cosentini 54-37, un punteggio che consente a questi ultimi di agganciare proprio i soveratesi al primo posto con 12 punti all’attivo. Fall e soci, tuttavia, devono recuperare la gara interna contro la Cestistica Gioiese per cui nulla è ancora perduto considerando che domenica inizierà il girone di ritorno che culminerà con lo scontro finale in terra soveratese tra le due principali pretendenti alla promozione diretta. Tra sette giorni, dunque, i “cagnacci” cercheranno di ripartire dalla trasferta (la seconda di fila) contro la Gioiese per riprendere il cammino interrotto quest’oggi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa