Basket Soverato
Menu

Basket Soverato

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Reggio Calabria, premiazione Palme di Bronzo al merito sportivo

merito sportivoNella stupenda cornice della sala FEDERICA MONTELEONE presso la sede del Consiglio Regionale della Calabria si sono svolte ,come ogni anno, le premiazioni per le benemerenze C.O.N.I. per la Regione Calabria. La Federazione Italiana Giuoco Handball sezione Calabria guidata dal soveratese dott. Giuseppe Pipicelli, stella d’argento al merito sportivo, ha fatto incetta di premi aggiudicandosi tre palme di bronzo al merito sportivo nelle persone di Francesco Torchia di Lamezia Terme, Alessandro Porco di Cosenza e Antonio Barbera di Reggio Calabria.Le Palme di Bronzo al merito sportivo vengono assegnate ai tecnici che si sono distinti nella loro disciplina per almeno dodici anni raggiungendo risultati di alto livello.
E’ quanto è successo ai premiati della F.I.G.H. che sono stati i più continui temporalmente nel promuovere in Calabria il giuoco della Pallamano nonostante le note difficoltà strutturali e grazie alla dedizione di chi negli anni ha avuto il delicato compito di guidare in Calabria questa Federazione dal prof.Francesco Cassiano (stella di bronzo al merito sportivo) al Prof.Gaetano Conforti (stella d’argento al merito sposrtivo) fino al dott.Giuseppe Pipicelli attuale delegato regionale. Da ricordare che attualmente in Calabria sono presenti 3 società che militano nel campionato di Serie B maschile (Lamezia,Terranova da Sibari, Crotone) ed una che milita nel campionato di A2 Femminile (Meta 2 Badolato). Ai premiati l’augurio di proseguire nei loro compito e il ringraziamento da parte di tutta la famiglia della Pallamano Calabrese.

Volley Soverato, trasferta nella tana della capolista Perugia

Volley Soverato logoSeconda trasferta consecutiva per il Volley Soverato che, nella terza giornata di andata della “pool promozione” renderà visita all’attuale capolista Bartoccini Perugia che si trova in testa con ventidue punti contro i diciotto delle ragazze di coach Napolitano. Le padrone di casa sono reduci dal brillante successo casalingo contro la Volalto Caserta nel turno precedente, mentre le biancorosse capitanate da Ramona Aricò hanno subito uno stop in quel di Trento per tre set a uno. Da martedì, le ragazze del presidente Matozzo, hanno ripreso gli allenamenti e rivisto a video la gara contro Trentino per lavorare soprattutto su quello che non è andato bene contro la compagine guidata da coach Negro. Boldini e compagne si sono subito rimesse sotto a lavorare consapevoli di potersi rialzare come hanno già ampiamente dimostrato durante la regular season. Bartoccini Perugia , sin dall’inizio della stagione, punta alla promozione in A1 e la squadra guidata in panchina da coach Bovari è formata da atlete di spessore che hanno esperienza in questa categoria, su tutte l’opposto russo Smirnova, senza dimenticare le forti schiacciatrici Pietrelli e Pascucci e l’ex alzatrice biancorossa Demichelis; ultimamente, poi, la squadra umbra ha visto anche l’arrivo di Melissa Donà, ex del Soverato, che nella prima parte della stagione aveva giocato in serie B2 con la maglia del Lamezia. Sicuramente, quello di domenica, sarà un banco di prova importante per il Volley Soverato che, come sempre, andrà a giocarsi la partita a viso aperto, consapevole delle proprie forze e, soprattutto, con il chiaro intento di invertire la rotta dopo lo stop della scorsa settimana. Ci sarà da seguire certamente una partita molto bella, tra due squadre che giocano bene e che, da quì alla fine della “pool promozione”, potranno ritagliarsi un ruolo importante. In Umbria, le ioniche, saranno seguite dai tifosi residenti in zona che non vorranno far mancare il loro importante appoggio. Coach Napolitano sta sfruttando questi ultimi allenamenti a disposizione per mettere a punto gli ultimi dettagli prima della partenza prevista per sabato mattina. La squadra raggiungerà la sede del ritiro nel pomeriggio di sabato e domenica mattina sosterrà la seduta di rifinitura al “Pala Barton”. Fischio d’inizio alle ore 17 con direzione arbitrale affidata alla coppia Morgillo Davide – Di Blasi Giuseppe Maria.

La Ciclostaffetta della Pace “In bici da Roma a Riace” farà tappa anche a Badolato

logo ciclostaffettaSono partiti in 45 da Roma alle prime luci dell’alba di Sabato 16 Febbraio, dal Baobab Experience, con l’obiettivo di raggiungere subito Napoli, Comune che ha subito ufficializzato il proprio patrocinio e supporto istituzionale all’iniziativa nazionale. I ciclo-amatori della pace hanno poi attraversato l’Ardeatina e l’Appia arrivando prima in Campania ed in seguito in Basilicata. Si trovano da un paio di giorni in Calabria, ora a Lamezia, dopo due importanti tappe fatte a Diamante e Paola. Presto arriveranno sulla nostra costa ionica con una sosta prevista a Soverato. La Ciclostaffetta della Pace punta ad arrivare a Riace Domenica 24 febbraio, passando anche da Caulonia per un abbraccio fraterno a Mimmo Lucano. L’iniziativa nazionale farà una breve tappa intermedia a Badolato, paese dell’accoglienza-ospitalità e solidarietà, nella stessa mattinata di domenica prossima. Il borgo accoglierà simbolicamente tutto il gruppo della Ciclostaffetta della Pace con un momento informale di benvenuto e interscambio che vedrà protagonisti anche e soprattutto i nostri fratelli migranti, ospiti dello SPRAR locale, rappresentanti delle Istituzioni cittadine e di alcune associazioni del territorio. Chiunque volesse condividere questo momento di benvenuto è invitato, con o senza bicicletta, a raggiungerci alle ore 10 a Badolato borgo in piazza Castello. La Ciclostaffetta della Pace è la dimostrazione che con le giuste motivazioni si possono letteralmente scalare le montagne, sensibilizzare le comunità provando a superare barriere, limiti e preconcetti. La Ciclostaffetta della Pace è la dimostrazione che un altro Mondo non solo è oggi possibile ma altresì necessario ed urgente, lontano dai nuovi rigurgiti xenofobi e razzisti. Si potrà far di tutto per provare a smantellare un modello di accoglienza nazionale diffuso virtuoso, - a botte di decreti legge, chiusura di porti e respingimenti irragionevoli, - ma nessuno riuscirà ad arrestare le idee di fratellanza, solidarietà, umanità e dignità che lo sostengono e lo hanno reso tale in questi oltre 20 anni.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa