Soverato Calcio a 5
Menu

Soverato Calcio a 5

Redazione

Segui Redazione su

Segui Redazione su

Soverato, consuntivo Erasmus+ del Malafarina

erasmus1Grandi soddisfazioni in questo scorcio di anno scolastico 2017-2018 per il Dirigente dell’ITT G. Malafarina, Domenico Agazio Servello. Dopo la seconda giornata di festeggiamenti per il trentennale dell’Istituto, Il Dirigente ha accolto con interesse il report fornito dalle docenti Sandra Macrina, Mariella Battaglia e Anna Maria Salerno che hanno partecipato dal 12 al 14 giugno in Grecia al meeting finale del progetto Erasmus+ MEET –Modern Extrovert European Tales, presso il Gymnasio Efxinoupolis di Almyros assieme a colleghi provenienti da Finlandia, Francia, Turchia.
erasmusIn quest’ultima mobilità sono stati analizzati i vari prodotti dei precedenti incontri che hanno visto il personaggio virtuale in 3D “Gifft”, acronimo dei paesi partecipanti al progetto, ingaggiato dalla Commissione Europea in una missione atta a sfatare pregiudizi e stereotipi ricorrenti. Particolare valore aggiunto all’intero progetto è stato dato dalla creazione di un cartone animato tridimensionale elaborato dall’allievo del corso di Informatica e Telecomunicazioni, Giuseppe Agresta.
Estremamente positivo il bilancio Erasmus+ del team coordinato dalla prof.ssa Savina Moniaci che, nel corso dell’anno scolastico corrente, ha già concluso positivamente tre progetti, ne ha intrapreso tre nuovi che vanno ad aggiungersi alle altre varie azioni in corso e che, soprattutto, è già alle prese con l’organizzazione delle nuove mobilità appena approvate nell’ambito del ka1 – mobilità dello staff in Islanda, Finlandia-Estonia, Malta e Olanda.
In attesa di sapere se altre interessantissime proposte verranno finanziate, il Dirigente promuove con entusiasmo l’occasione di potenziamento dell’offerta formativa del programma Erasmus+, riconoscendone la valenza ed il consistente impatto sull’istituto, riscontrabile in un sicuro miglioramento delle competenze linguistiche dei partecipanti ed in un uso più consapevole delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Catanzaro, il capitano Di Luise al convegno Opi: non esistono crimini perfetti

opidiluise“Non esistono crimini perfetti, ma solo investigazioni imperfette”. Il capitano del Ris (Reparto investigazioni scientifiche) di Messina, Enrico Di Luise, esperto biologo forense, ha introdotto così la sua relazione al convegno formativo dell'Ordine delle professioni infermieristiche di Catanzaro sul tema: “I sanitari sulla scena del crimine in emergenza. Le misure preventive alla violenza di genere intraospedaliera. Percorso Rosa e Codice Rosa”. Davanti ad una folta platea, nell'Aula Magna dell'Università Magna Grecia di località Germaneto, l'ufficiale dell'Arma ha lungamente analizzato “le problematiche dell'operatività delle scienze forensi sulla scena del crimine e il ruolo della prova scientifica nei casi di abuso e violenza”. Un intervento introdotto dai responsabili scientifici dell'evento, la dottoressa Concetta Genovese, presidente Opi Catanzaro, e il professor Pierantonio Ricci, medico legale e docente dell'Umg, che hanno aperto i lavori, e dal saluto del presidente regionale Sicilia dell'Aiilf (Associazione italiana infermieri legali forensi), Vincenzo D'Agate. In particolare, la presidente Genovese, dopo i ringraziamenti all'ateneo di Catanzaro, ha focalizzato la sua attenzione sulla violenza contro le donne. “Un problema rilevante” ha affermato. “Le donne che subiscono violenza - ha aggiunto - hanno spesso bisogno di ricorrere alle strutture sanitarie ed è probabile che l'incontro con il personale infermieristico e medico sia uno dei loro primi contatti istituzionali, anche quando non c'è l'intenzione di denunciare l'abusante. Sia l'incontro che la relazione d'aiuto può fare la differenza nel promuovere il necessario percorso di uscita dalla situazione di violenza”. “Quindi - ha rimarcato - non si tratta solo di assicurare una assistenza corretta dal punto di vista clinico, ma di garantire quel supporto necessario a determinare una relazione di fiducia. Supporto, anche e soprattutto, nel raccogliere prove di natura forense e medico-legale, in modo particolare nei casi di violenza sessuale, secondo le linee guida pubblicate dall'Oms nel 2013”.

Al via l'estate cauloniese. Due mesi tra musica, cibo e divertimento

locandina estateUna stagione di eventi di musica, cultura, cibo e divertimento. Con l’iniziativa “Il Bene in Comune” nell’ambito della Giornata del Rifugiato a cura della cooperativa Pathos, hanno preso ufficialmente il via gli eventi dell’estate cauloniese. Tante le novità in cartellone. Dal raduno delle storiche 500 (23 giugno), al cinema all’aperto nelle frazioni (3,7 e 8 agosto), passando per la gara sportiva di mountain bike (29 luglio) e una giornata in compagnia di Radio Touring 104 (13 agosto). E poi ancora i “Magic Summer Days” (dal 16 al 18 agosto), promossi dall’associazione Giovani di Caulonia e l’anteprima del Kaulonia Tarantella Festival (19 agosto), giunto quest’anno alla ventesima edizione. Riconfermati per il secondo anno lo Street Food (1-5 agosto), il Borgo che danza (9 agosto) e il raduno equestre (9 settembre). Un programma ricco di contenuti stilato grazie a un lavoro di squadra e alla positiva collaborazione con le associazioni del territorio, in sinergia per coordinare tutte le energie e risorse possibili.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa