Soverato Calcio a 5
Menu

Soverato Calcio a 5

Antonio Mauro

Al Calabretta di Soverato, una giornata dedicata a don Puglisi

docufilm don puglisiSarà proiettato un docufilm sulla vita di don Puglisi  "L' Ultimo Sorriso" sabato 21 ottobre, alle ore 10:00 nella Sala Convegni dell’ Istituto Commerciale Calabretta. Partecipano all’iniziativa, con i loro interventi, il dirigente Scolastico, Prof. Valerio Mazza, la Prof.ssa Susanna Perri, docente di Diritto, il Vescovo di Catanzaro – Squiilace, Monsignor Vincenzo Bertolone, il Presidente dell’ Osservatorio Falcone-Borsellino Carlo Mellea. E, ancora, la Dott.ssa Alessandra Lobello, Assessore Comunale di Catanzaro con delega al Turismo e Giovani, il Dott. Arcangelo Badolati, Capo servizio Gazzetta del Sud di Cosenza e scrittore oltre all’Onorevole Mario Magno, Consigliere Regionale. Seguirà il dibattito con gli studenti

Tre punti importanti per il cammino dello Sporting Locri

sporting locriIl Palazzetto di S. Andrea Apostolo dello Ionio è la sede operativa della ASD Lokrians Futsal, per tutti lo Sporting, o ancora “il Locri”. Le vicende societarie della società delle “guerriere lokresi” danno alle ragazze di Mister Mardente una connotazione ogni volta diversa. E’ forse per questo motivo che per lo Sporting 2017-2018 ogni partita fa storia a se. Anche questa vittoria casalinga contro il Città di Thiene è maturata tra alti e bassi: spezzoni di gioco esaltante e momenti di paurosi black out difensivi.La Giuliano, che nel primo tempo è stata fermata più volte dall'ottimo del portiere ospite, si accende nel secondo tempo, realizzando una doppietta. Le altre due marcature portano la firma di Soto e di capitan Borello. Buono il debutto stagionale tra i pali per Alessia Modestia. Il Città di Thiene ha pensato prevalentemente a difendersi, cercando di sfruttare le ripartenze. Comunque: cinque i tiri nello specchio della porta calabrese, due i goal. Forse lo Sporting deve fare i conti con un meccanismo di gioco molto sofisticato che ha bisogno di tempo per essere completamente assimilato. Quella che arriva sarà un settimana importante per il Campionato dello Sporting - con la trasferta infrasettimanale di Fasano e la gara interna con le titolate ragazze del Montesilvano – alla fine della quale, si potrà comprendere meglio il livello di gioco delle calabresi. Soddisfatto a fine gara il tecnico Mardente, senza però dimenticare qualche errore di troppo: "Sono contento per i 3 punti e per la prestazione sotto l'aspetto fisico: pressare 40 minuti ci dà consapevolezza che abbiamo gamba e fiato. Non sono completamente soddisfatto per la fluidità di manovra e l'approccio mentale alla gara. Ci accendiamo e ci spegniamo, come fossimo luci da discoteca: illuminanti a in alcuni momenti, buio pesto in altri. Tutto sommato sono sereno, sapevo le difficoltà che avremmo incontrato nel percorso di crescita che spetta ad ogni squadra nuova, con un allenatore nuovo. Abbiamo preso goal per gravi disattenzioni difensive e questo mi fa arrabbiare, più dei numerosi gol sbagliati. Potevamo fare meglio su tutto, siamo ancora al 30%. Continuiamo così, sorriso e fatica, prima o poi giocheremo come piace a me. Intanto complimenti alle ragazze per le ultime due vittorie consecutive.

Nove "Under" Giallorossi convocati allo stage della Nazionale di Lega Pro

fotounder17CATANZARO - Ci sono ben nove calciatori delle giovanili del Catanzaro Calcio tra quelli convocati per partecipare allo stage della “Nazionale” di Lega Pro che si svolgerà domani (3 ottobre) e dopodomani (4 ottobre). Sette disputano il campionato “Under 17” e si tratta di Davide De Caria, Raffaele Ferraina, Pietro Gualtieri, Gianluca Napoli, Davide Maceri, Antonio Siracusa e Vincenzo Furina; due quello “Under 15”: Andrea Caliò e Francesco Talarico.
Davide De Caria è un portiere classe 2001 che già lo scorso anno si era messo in grande evidenza nella Rappresentativa Regionale “Allievi”. Copre il ruolo di difensore centrale Raffaele Ferraina (2002), giocatore dall’importante struttura fisica: la passata stagione, inserito nel gruppo dei Giovanissimi nazionali, aveva dimostrato notevoli miglioramenti tanto da conquistare, sul campo, la prima convocazione in nazionale con la Rappresentativa Under 15. Pietro Gualtieri (2002) è un difensore esterno destro, forte fisicamente e rapido, caratteristiche che lo contraddistinguono tra i suoi pari età: anche lui, l'anno scorso, è stato convocato nella Rappresentativa Under 15. Gianluca Napoli (2002), fotounder15terzino sinistro ma anche capace di essere schierato al centro della difesa, si è messo subito in evidenza per le sue doti tecniche ma anche per la serietà e l’applicazione che dimostra in ogni allenamento. Gioca nel ruolo di centrocampista centrale Davide Maceri (2001), vero leader del reparto dove si fa apprezzare sia per un' ottima struttura fisica che per una buona tecnica individuale. Nella passata stagione è stato convocato più volte nella Rappresentativa Under 17 fornendo grandi prestazioni. Antonio Siracusa (2001) terzino sinistro e Vincenzo Furina (2002) attaccante centrale purtroppo non sono potuti partire perché infortunati.
Per quanto riguarda i due Under 15, Andrea Caliò (2003) è un centrocampista interno destro dalla buona tecnica e dall’ottima visione di gioco, già a segno due volte in questo campionato. Centrocampista è anche Francesco Talarico (2003) che può ricoprire, con ottimi risultati, anche il ruolo di difensore esterno destro: ha grandi qualità tecniche oltre che essere dotato di grande corsa.
“Per i nostri giovani – hanno commentato i responsabili del settore giovanile del Catanzaro Frank Santacroce e Carmelo Moro – si tratta di un’esperienza eccezionale perché avranno modo di confrontarsi con ragazzi di altre realtà italiane. Inoltre potranno contare sulle indicazioni che arriveranno dai tecnici federali e che andranno ad arricchire il loro bagaglio professionale. Queste convocazioni – hanno aggiunto – sono il frutto del lavoro serio che sta portando avanti la società e tutto lo staff tecnico cui è affidata la cura del vivaio (Roberto Camerino, Luigi Gemelli, Giuseppe Teti e Salvatore Accursi), con la consapevolezza che la costruzione di una prima squadra forte non può che passare da un settore giovanile che sia una fucina di calciatori professionisti. Ed è questo l’obiettivo di tutta la compagine sociale e soprattutto del presidente Floriano Noto, molto soddisfatto di questo primo risultato raggiunto”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa estesa sui cookie. All'interno del sito c'è sempre un link all'informativa estesa. Cliccando sull'apposito tasto oppure su un qualsiasi elemento della pagina sottostante acconsenti all'uso dei cookie. Questo avviso ti verrà riproposto tra 12 mesi. Informativa estesa